Secondo la scienza, stare di fronte al blu intenso di una sconfinata distesa di acqua fa bene al cervello e rende più felici. Il mare infatti ha un potere straordinario sulla mente umana: alcune ricerche hanno dimostrato che funziona da antidepressivo e stimolatore dell'umore. Senza contare i benefici che fornisce all'apparato respiratorio, a quello cardiovascolare e alla pelle.

"L'acqua è un tratto distintivo dell'essere umano: ancora prima della nascita, è in un elemento liquido che ci si forma e si cresce fino al momento in cui si viene alla luce."

Sono infatti numerosi gli studi che dimostrano le potenzialità di questo ambiente naturale e gli effetti positivi del mare sull'organismo. Dopotutto, perché stupirsi? Siamo fatti di acqua per il 75%!

Portatore naturale di felicità

Una ricerca del 2010 a cura della Korean Society of Radiology ha dimostrato che stare vicino al mare stimola il cervello, il quale risponde positivamente alla presenza dell'acqua producendo serotonina, dopamina e ossitocina, le sostanze che diffondono e determinano la sensazione di benessere e soddisfazione generale che possiamo percepire. Inoltre, lo studio ha provato che i paesaggi marini attivano le aree del cervello che corrispondono alla positività, al recupero dei ricordi felici e all'equilibrio emotivo. L'acqua è un tratto distintivo dell'essere umano: ancora prima della nascita, è in un elemento liquido che ci si forma e si cresce fino al momento in cui si viene alla luce. È naturale quindi che ritornare al nostro elemento originario faccia scattare una serie di meccanismi che risvegliano emozioni positive, facendoci, in un certo senso, “sentire a casa”.

Migliora la concentrazione

Non solo sollievo e relax, ma anche concentrazione. Lo rivela un'esperimento del 1995 pubblicato su Environmental Psychology riportato nel libro del biologo britannico Wallace J. Nichols, “Blue Mind: The Surprising Science That Shows How Being Near, In, On, Or Under Water Can Make You Happier, Healthier, More Connected, And Better At What You Do”. Lo studio, che consisteva nel sottoporre un gruppo di studenti alla visione di diverse immagini, ha rivelato che gli allievi che osservavano foto del mare ottenevano al test punteggi migliori rispetto a coloro che avevano a disposizione solo scatti di paesaggi urbani.

Rilassa l'organismo

Secondo la cultura popolare, il paesaggio marittimo ha l'effetto di calmare e tranquillizzare. Gli studi (come quello curato nel 2009 dalla University of British Columbia) lo confermano, affermando che il blu, in tutte le sue tonalità, genera infatti un effetto distensivo nella mente umana. Sarà anche per questo motivo che è il colore preferito al mondo; lo ha dimostrato anche un progetto di ricerca del 2003 citato ancora da Nichols, condotto su persone provenienti da tantissimi paesi a cui è stato chiesto di indicare il proprio colore prediletto.

Cura l'apparato respiratorio

Mens sana in corpore sano, dicevano i latini: il segreto della felicità è quindi anche godere di buona salute. Anche in questo, il mare viene in soccorso. Lo iodio presente nell'acqua e quello che evapora disperdendosi nella brezza marina è una medicina naturale che aiuta ad alleviare i problemi respiratori, oltre che a sbloccare i metabolismi più pigri. Questo è vero in particolare per il bioclima oceanico, che grazie alla radiazione ultravioletta molto intensa durante l'intero anno e alla presenza quasi costante di vento, accentua gli effetti positivi del mare contro le malattie e i disturbi respiratori. Lo hanno dimostrato gli studi di climatoterapia dell'Università degli Studi di Milano.

Riequilibra con le sue onde

Le onde, secondo il professor William Dorfman della Nova Southeastern University, avrebbero un effetto equilibratore sul corpo umano. Il suono delle creste che si infrangono sulla battigia e si ricreano in un moto circolare e ripetitivo produrrebbero infatti importanti benefici sia sul cervello, sia sull'organismo nella sua interezza. Nello specifico, la “musica” delle onde sarebbe in grado di ristabilire i livelli ottimali di sostanze chimiche che generano sensazioni di felicità e benessere, tra cui dopamina e serotonina.

Regala vitamina D

Importantissima per l'organismo, la vitamina D aiuta il calcio a fissarsi alle ossa ed è quindi un elemento chiave durante ogni fase della vita. Si introduce nel corpo solo per il 20% attraverso una dieta corretta: il modo migliore per assumerla rimane esporsi ai raggi del sole. E il mare è il migliore ambiente dove farlo.

Credits foto: Olycom