La musica in cuffia è un ingrediente fondamentale per rendere più piacevole l’allenamento, che si tratti di corsa, di esercizi in palestra o anche solo di camminata veloce. Se però viene gestita male rischia di avere l’effetto opposto: per creare una playlist che dia il ritmo giusto alla seduta sportiva senza mandarvi fuori giri servono alcuni accorgimenti. Ecco la nostra, con i consigli per aiutarvi a comporre la selezione musicale perfetta.

"Grazie alla musica i battiti del cuore crescono insieme al ritmo dell’allenamento, è il momento di scatenarsi!"

Adventure of a Lifetime – Coldplay

Un pop morbido è l’ideale per riscaldarsi senza strafare, come questo brano mid-tempo dalla metrica regolare e dai battiti per minuto (bpm) contenuti.

Runnin’ (Lose It All) – Naughty Boy ft. Beyoncé e Arrow Benjamin

Per entrare nel vivo del training alziamo progressivamente il ritmo, pregustando il crescendo. Non c'è niente di meglio che il ritornello “runnin’ runnin’ runnin” per accendere la passione per l’attività fisica.

Bang Bang – Jessie J, Ariana Grande, Nicki Minaj

Un brano dall’atmosfera molto calda, per aumentare con regolarità l’andatura, di pari passo con i battiti cardiaci. Si può cominciare ad allungare e a far crescere l’intensità, concentrandosi sulla prestazione.

I Gotta Feeling – Black Eyed Peas

Dopo una decina di minuti, quando iniziamo a fare sul serio, la canzone dei Black Eyed Peas alza il ritmo e accende l’entusiasmo, mettendoci immediatamente di buonumore e portandoci nel vivo della corsa e degli esercizi.

Stitches – Shawn Mendes

Per cambiare ancora, può andare benissimo un pezzo come questo, che cresce progressivamente fino all’esplosione che libera le endorfine: è la prima spinta verso il vertice della prestazione fisica.

Sweet Lovin’ – Sigala

Va alzata ancora la soglia dello sforzo per arrivare al limite. Per questo scopo è ottimo lo stile del deejay inglese, che con la sua hit ha scalato le classifiche.

Love Someone Else – Skunk Anansie

Quando lo sforzo è al massimo serve la giusta dose di energia: scegliamo un pezzo rock alla moda, come quello della band inglese Skunk Anansie.

Time Is Running Out – Muse

Il rock-pop indiavolato dei Muse coniuga tradizione, modernità e sonorità epiche. Il climax finale spinge avanti corpo e mente come un organismo unico, quello che serve per uno sforzo aerobico prolungato.

Lean On – Major Lazer

Quando si rischia di diminuire l’intensità, richiamiamo le energie per gli ultimi sforzi con l’attualità di un pop energetico sì, ma che sa anche distendervi per l’allungo finale.

Heroes – David Bowie

Il premio, alla conclusione della seduta di allenamento, è un brano del vostro autore preferito, che abbassi ancora il ritmo e vi accompagni nel passaggio dallo sforzo al relax progressivo. Un pezzo come quello del Duca Bianco è ad esempio perfetto, perché vi gratifica ricordando che, anche per un solo giorno, potete essere eroi.