Una vera e propria “medicina”, per meteoropatici e non solo, che stimola il cervello grazie all’energia del sole. La contemplazione dell’alba e del tramonto fa bene alla salute sia mentale che fisica. Prima regola da rispettare? Trovare un luogo privilegiato da cui guardare l’inizio o il termine del giorno per godere appieno della luce che sorge e che sfuma, magari sullo sfondo di panorami magici e indimenticabili. E sembra proprio che a bordo della nave questi posti “incantati” non manchino affatto. Anzi! Si può scegliere di ammirare il sole sui ponti esterni o dal balcone della propria cabina per chi voglia starsene in intimità, dal lettino a bordo piscina, dal dehors del bar… purché “vista sole”. E una volta terminata la vacanza? Si può optare per un rooftop in città, un belvedere in montagna o una spiaggia.

"Il segreto per godere dei suoi benefici sta nel lasciarsi andare completamente, concentrandosi sulla respirazione."

Contemplazione del sole: le origini del Sun Gazing

Comparsa per la prima volta in India oltre duemila anni fa, la tecnica di contemplazione del sole prende il nome di Sun Gazing. E oggi torna a confermarsi tra le pratiche più sofisticate e in voga del momento. Ma come funziona? È un’attività molto semplice che non richiede una posologia specifica e che va praticata un’ora dopo l’alba e/o nell’ultima ora prima del tramonto. Bisogna guardare il disco solare per un lasso di tempo compreso tra un minimo di 10 secondi e un massimo di 44 minuti (a quest’ultimo step si arriva dopo settimane di pratica perché l’occhio va abituato per gradi alla fissazione del sole). Il segreto per godere dei suoi benefici sta nel lasciarsi andare completamente, concentrandosi sulla respirazione.

Se praticato a lungo e quotidianamente, il Sun Gazing genera effetti incredibili per la salute: ansia, tensione mentale e preoccupazione spariscono del tutto, la qualità del sonno e la memoria dei sogni migliorano, si attenua la depressione stagionale laddove presente. Non è indispensabile praticarlo per mesi per godere dei suoi benefici: la contemplazione del sole genera effetti positivi anche nel breve termine. Ecco quali in cinque punti:

1) Aiuta a mettersi in connessione con la natura e con il mondo in generale, raggiungendo una sensazione di pace e di serenità.

2) Allenta le tensioni mentali e rigenera la mente.

3) Consente di prendere un “appuntamento con sé stessi” durante il quale spegnere le voci esterne e parlare con il proprio “io” più profondo.

4) Crea un contesto di “solitudine immaginaria”, stimolando l’allontanamento dei pensieri negativi.

5) Regola il metabolismo grazie all’energia trasmessa dal sole all’aurora e al crepuscolo.

Quindi… perché non approfittare delle prossima vacanza in crociera per sperimentare questa attività?