Mito, leggende, tesori architettonici e reperti, spiagge mozzafiato, clima ideale: ecco la Grecia che vi aspetta. In questo banchetto di opportunità non può mancare, però, il gusto. La cucina greca ha saputo variare tra sapori semplici e accostamenti creativi lungo una storia ricca di tradizioni. Scoprite insieme a noi quali sono i piatti tipici da non perdere per scandire la vostra vacanza.
“La cucina greca ha una lunga tradizione. Ha saputo conquistare già i Romani e innovarsi con sapori personali e accostamenti creativi”.

Il cappello da chef e la colazione in latteria

I piatti greci erano amati fin dai tempi dei Romani che volevano solo cuochi ellenici nelle cucine del loro ville. Non è l’unica storia culinaria. Pare, infatti, che il famoso cappello da Chef sia nato nei monasteri greci, nel Medioevo. I cuochi lo indossavano bianco per distinguersi dai monaci che lo indossavano nero. Il vostro viaggio culinario in Grecia inizia dalla dolcezza della colazione. Nella latteria (galaktopolio) troverete Il caffè e lo yogurt, accompagnati da dolci come le baklava, pasticcini a base di sfoglie di pasta fillo alternate a strati di miele e frutta secca. Una variante è rappresentata dai kadaifi, fagottini composti da sottilissimi fili di pasta fillo imbevuti di sciroppo dolce e farciti di miele e noci.

Dagli antipasti sfiziosi ai dolci dedicati agli dei

Il vostro pranzo può iniziare all’insegna della semplicità con antipasti sfiziosi. Il più conosciuto è senz’altro lo tzatziki, una crema che si prepara aggiungendo allo yogurt del cetriolo fresco a piccoli pezzettini, l’olio d’oliva e aromi intensi come menta, aneto e aglio. Il pane greco più conosciuto è la pita di farina integrale che mangiato con un filo d’olio. Troviamo poi la mousakás: sformato di melanzane, patate, ragù e besciamella. Tra i secondi più popolari ci sono i souvlaki, spiedini di carne di maiale cotti alla brace. Senza dimenticare il gyros pita, uno dei cibi da strada preferiti dai greci composto da una pita farcita con carne, verdure, salsa di yogurt greco (tzatziki) e patatine fritte. E poi arriva il momento dei dolci: miele, insieme a sesamo, noci e mandorle sono questi ingredienti alla base di molti dolci della pasticceria greca. I primi dolci di cui si ha notizia sono quelli che nell’antichità venivano offerti agli dei: ciambelle a forma di mezzaluna per Artemide, dolci a forma di lira per Apollo o miele e sesamo in onore di Dioniso

Dolcezza, eleganza, creatività, contrasti: il vostro viaggio in Grecia sarà un’esperienza anche attraverso i sapori, i profumi e i piatti tipici. Non rimanete con l’acquolina in bocca e mordete la vostra vacanza.

1 of 5