Le isole della Grecia avranno un sapore unico. E non solo perché lo Chef Barbieri ha pensato ai “Destination Dish”, piatti rivisitati in maniera creativa che raccontano il Mediterraneo facendo leva sugli ingredienti locali e la qualità delle materie prime. Il valore aggiunto saranno anche le escursioni che vi permetteranno di cogliere l’essenza di ogni singolo luogo, di mischiarvi nella quotidianità e di farvi coccolare da una natura magica. Il nostro viaggio oggi ci porta a Santorini e Heraklion.
Dolmades, souvlaky, louza e tanto buon vino: la Grecia vi stupirà pure a tavola.

Gusto a tavola, vino e spiagge meravigliose

Segnatevi questo nome: dolmades. Si tratta di stuzzichini avvolti in foglie di vite e rappresentano il piatto tipico di Santorini. Quelli vegetariani vengono serviti come antipasti freddi, quelli di carne come antipasti caldi. Non c’è solo il gusto in questi bocconcini, ma anche il fascino della leggenda: secondo la tradizione nacquero durante l’assedio di Tebe di Alessandro Magno. Lo Chef Barbieri riproporrà a bordo   sfiziosi rotoli in foglie di lattuga  ripiene di riso con manzo in salsa battuta agrodolce.

Il fascino di Santorini proseguirà passeggiando tra i suoi villaggi tradizionali dalle tipiche case bianche con i tetti blu. Per chi ha bisogno di ulteriore relax c’è la spiaggia di Perissa, una distesa di sabbia vulcanica che si estende per oltre 7 chilometri tra mare cristallino, ombrelloni di paglia, ristoranti e taverne. E chi ha detto che non si possa continuare il tour enogastronomico dell’Isola, scoprendo, magari, i suoi vini? Il Nixteri, un bianco secco e il Brousko dal sapore rustico.

La magia dei villaggi tradizionali

La prossima tappa è Heraklion, capitale dell’isola di Creta. Lo Chef Barbieri vi anticiperà i suoi colori, la sua essenza e la sua storia con il souvlaky, spiedino di carne di maiale, agnello e pollo grigliati con verdure ripassate, olive, limone alle erbe aromatiche e maionese alle spezie. Il viaggio nella tradizione proseguirà con una passeggiata per le vie e i monumenti della città che ricordano il dominio veneziano. Rimarrete poi sorpresi dai villaggi tradizionali dove gusto e cultura si uniscono e dove il vino è autoctono. Da Peza ad Archanes vivrete uno scenario intriso di alberi, fiori colorati e raffinati balconi in cui lasciarsi andare ai profumi e ai panorami indescrivibili.

La Grecia non sarà solo un piatto da assaporare, ma un quadro ricco di tonalità e sfumature da ammirare con le nostre escursioni.