Iniziata la fase di selezione dei ragazzi partecipanti

"Ogni volta che il mio malessere è così forte che occorre tutto il mio rigore per non scendere in strada e gettare il cappello in terra davanti a tutti quelli che incontro, allora decido che è tempo di mettermi in mare al più presto."

Il progetto, ufficialmente partito a settembre 2016, si rivolge a 12 ragazze e ragazzi, italiani e stranieri con permesso di soggiorno, residenti a Genova, che abbiano interesse per le professioni legate al mare, sappiano nuotare e abbiano idoneità fisica per l’iscrizione ai Registri della Gente di Mare. Proprio in questo momento, si stanno raccogliendo le candidature degli aspiranti allievi pervenute attraverso i Centri per l’impiego e altri servizi territoriali. A seguire, verrà effettuata una selezione che consisterà in un colloquio individuale, un’esercitazione di gruppo e alcune prove pratiche. Nelle fasi finali della selezione, gli esperti di Non Solo Vela saranno affiancati da un team delle Risorse Umane di Costa Crociere. Il percorso formativo alternerà teoria e pratica, con lezioni in aula, attività di carpenteria navale in laboratorio e periodi di navigazione a bordo di imbarcazioni. Tali esperienze forniranno ai partecipanti delle competenze professionali spendibili e favoriranno la creazione di dinamiche relazionali utili per imparare a lavorare in gruppo, una delle soft skill essenziali nel mondo di oggi. Sono inoltre previsti corsi IMO specifici, obbligatori per chiunque si imbarchi, con rilascio di relativi certificati, attestati e brevetti. Tra le altre materie trattate figurano: primo soccorso, salvataggio e sopravvivenza in mare, sicurezza personale e responsabilità sociale, antincendio di base, security per personale marittimo. Inoltre, sono previsti corsi di inglese e informatica, nell’ottica di fornire ai ragazzi conoscenze utilizzabili anche in altri campi.

Ogni volta che mi scopro con la bocca serrata per il malessere, ogni volta che un novembre umido e grigio mi scende nell'anima, ogni volta che mi accorgo di fermarmi involontariamente dinanzi alle agenzie di pompe funebri, e soprattutto ogni volta che il mio malessere è così forte che occorre tutto il mio rigore per non scendere in strada e gettare il cappello in terra davanti a tutti quelli che incontro, allora decido che è tempo di mettermi in mare al più presto.

(H. Melville, Moby Dick)