Come prevenire il fenomeno dei giovani che non studiano né lavorano, molto diffuso in Europa? Women in Technology (WIT) è stato pensato per far fronte a questo problema. Forte del sostegno di Costa Crociere Foundation, il progetto supporta le idee imprenditoriali di 150 studentesse di tre scuole superiori di Campania, Calabria e Sicilia nel settore delle nuove tecnologie.

"Vengono proposti temi centrali nello sviluppo del carattere, quali la consapevolezza di sé e il riconoscimento del proprio talento"

La formazione WIT mira a favorire l’ingresso delle ragazze nel mondo del lavoro fornendo competenze essenziali per affrontare le sfide della società di oggi. Il progetto prevede una fase iniziale di formazione per i docenti delle studentesse, nella quale vengono trattati i più recenti progressi in ambito tecnologico e i nuovi modelli organizzativi. Parallelamente, vengono trattati temi centrali nello sviluppo del carattere, quali la consapevolezza di sé e il riconoscimento del proprio talento. Il passo successivo riguarda la formazione delle ragazze, il cui fine non è soltanto quello di fornire competenze tecniche, per quanto esse siano importanti. Si mira a sviluppare infatti anche alcune soft skill, quali la capacità di leadership e il problem solving, per stimolare le partecipanti a trovare soluzioni ai problemi della propria vita e delle proprie comunità.

Imparare facendo Learning by doing è la filosofia alla base di WIT. Le partecipanti vengono accompagnate nella formulazione di un proprio progetto imprenditoriale nel settore tecnologico e in seguito vengono invitate a usare le conoscenze acquisite. Le migliori idee sono sottoposte alle aziende e istituzioni del network di Fondazione Mondo Digitale, la fondazione ideatrice del progetto, e possono essere finanziate da sostenitori per l'innovazione sociale. Le ragazze potranno così stabilire contatti con il mondo del lavoro “reale” e ricevere spunti di cui fare tesoro in vista di un brillante avvenire!