Il foulard oggetto-simbolo di questo progetto è promosso da Costa Crociere Foundation insieme alla Regione Liguria e AIDDA (Associazione Italiana Donne Dirigenti d’Azienda).

"Vogliamo affermare ancora una volta il diritto di ogni donna in difficoltà a riprendersi la propria felicità"

Vogliamo sostenere concretamente la voglia e il diritto di ritrovare la felicità delle donne che hanno dovuto affrontare violenze e un percorso difficile. Da quest’estate a bordo delle navi Costa potrete infatti acquistare uno dei foulard in seta realizzati in esclusiva dalla celebre Maison Daphne di Sanremo con una fantasia ispirata alle manifestazioni contro la violenza sulle donne, che hanno portato nelle piazze delle grandi città di tutto il mondo installazioni composte da centinaia di scarpe rosse. Il foulard, da semplice accessorio di moda, diventa così l’emblema della ritrovata felicità, perché il ricavato della vendita sarà impiegato per creare delle borselavoro destinate alle donne liguri che hanno vissuto situazioni difficili, e che in questo modo potranno crearsi un futuro libero da ogni violenza. “Si tratta di un ‘viaggio’ che è iniziato lo scorso giugno con quattro eventi in Liguria – spiega Davide Triacca, Segretario Generale della Costa Crociere Foundation – nel corso dei quali abbiamo presentato ‘Scarpette Rosse’ e raccolto il contributo dei cittadini di Genova, La Spezia, Savona e Imperia, che hanno potuto acquistare i foulard. Il nostro auspicio è quello di andare molto più lontano, a terra e sul mare, portando il progetto dalla Liguria in tutta Italia e, magari, fuori dai confini nazionali, ovviamente grazie alle navi Costa presenti in tutto il mondo. In questo modo vogliamo affermare ancora una volta il diritto di ogni donna in difficoltà a riprendersi la propria felicità”. L’impegno per l’emancipazione e l’indipendenza delle donne è sempre stato una priorità per Costa Crociere Foundation, e non si ferma infatti alla denuncia delle condizioni di abuso, ma si rinnova ogni giorno in tanti progetti concreti, che hanno già messo solide radici. Tra questi spiccano le quattro “Case rifugio” di cui sono stati finanziati l’acquisto e l’affitto a Genova, che danno accoglienza ad altrettante donne in collaborazione con l’Associazione Il Cerchio delle Relazioni. Nel comune di Afragola, in provincia di Napoli, la Costa Crociere Foundation è impegnata invece nella formazione di imprenditrici per la gestione di un Gruppo di Acquisto Solidale sui terreni della Masseria Antonio Esposito Ferraioli, il più grande bene sequestrato in provincia di Napoli alle mafie, un’altra forma di violenza ai danni dell’intera società. Qui le donne imparano a dirigere le attività della struttura e ad occuparsi della vendita dei suoi prodotti, come frutta e confetture, dando nuova vita a se stesse e queste terre.