Portabilità è la parola chiave degli hair look dell’autunno 2016: i tagli e le acconciature sono pensati per le donne e gli uomini di tutti i giorni, che vivono una vita frenetica e hanno poco tempo da dedicare allo styling dei capelli.

"Pochi gli estremismi o gli eccessi sopra le righe. Il look deve essere facile e gestibile, sia per la donna che per l’uomo. "

Fa eccezione il colore, dove accanto ai “tradizionali” biondi, castani e rossi si affiancano nuance eccentriche che ricordano i colori dell’arcobaleno. Un trend destinato alle giovanissime, ma che comincia a farsi largo sulle chiome di tutte le età, magari solo sulle punte o sui ciuffi davanti. Le tinte più innovative? Rosa, verde, azzurro e arancio, meglio se in tonalità pastello.

Gli hair look di moda per lei

Vince il taglio medio all’altezza delle spalle, restano stabili carré e tagli corti, perdono quota le chiome extra lunghe. Per quanto riguarda gli stili, la tendenza forte è il messy o altrimenti detto “spettinato ad arte”: si tratta di uno stile apparentemente disordinato che vuole i capelli (quasi) senza messa in piega. L’effetto è estremamente naturale ed è perfetto sia per i capelli lisci che per quelli mossi. E a proposito di ondulazioni si profila un nuovo trend, ovvero quello delle onde destrutturate, come se fossero realizzate con le dita. Immaginate il gesto automatico di giocare con i capelli, attorcigliando le ciocche e attorno alle dita: ecco pronte le finger waves, le onde più in voga per l’autunno. Novità anche nel volume delle chiome che si amplifica: dopo anni di liscio extra piatto tornano i capelli ricci in tutte le dimensioni, anche se il diktat li impone stretti e definiti. Sul fronte acconciature le proposte delle passerelle sono all’insegna della praticità, e si rifanno allo stile da sfoggiare in palestra, dove ci si lega i capelli per muoversi liberamente. Largo dunque a code semplici, a chignon scompigliati, ma soprattutto a trecce, meglio se doppie. Le più interessanti sono le “boxer braids”, cioè conl'intreccio alla francese che parte dalle radici, come quelle portate delle donne pugile (antesignana è stata Hilary Swank nel film A MillionDollar Baby).

Le tendenze più in voga per lui

A farla da padrone è il gusto vintage dalla doppia anima retrò e rock. Due quindi le tendenze forti: la prima è classicheggiante e si ispira allo stile degli attori della vecchia Hollywood degli anni ’50 e ’60. La seconda tendenza, invece, è ribelle ed evoca le pettinature dei cantanti rock degli anni ’80, quando vigeva il volume destrutturato. Tradotto in pratica vuol dire che i tagli proposti per l’autunno sono sia disciplinati che casual, e sembrano pensati per accontentare tutti gli uomini. Chi ama i look classici può optare, dunque, per tagli cortissimi che accarezzano il perimetro della testa oppure tagli rasati “il giusto” su nuca e lati del capo. Si portano con riga laterale, ciuffo ordinato con gel per lasciare la fronte scoperta. Chi preferisce la “tendenza rock”, invece, ha a disposizione due opzioni: tagli corti (ma non cortissimi) e tagli medio-lunghi che però non devono mai superare le orecchie. In entrambi i casi, i ciuffi devono essere lasciati liberi senza essere modellati dal gel. Infine, un occhio di riguardo allo stile hipster: barba e baffi vanno sempre più di moda, purché siano coordinati allo stile dei capelli. Se la chioma è ipercurata lo deve essere anche “quella” che cresce dalle guance in poi.

Credits foto: Olycom