Un’isola magica d’altri tempi che mixa bellezze naturali, movida, tranquillità e libertà di espressione. Ibiza, sinonimo di musica e di divertimento oltre le luci dell’alba, è un luogo dalle mille risorse che racchiude in sé anche angoli naturali e spiagge solitarie e incontaminate - da quelle rocciose alle più sabbiose -, con un mare splendido e cristallino in cui è possibile rilassarsi o praticare sport acquatici. Ma non solo! La cosiddetta “Isla Bianca” è nota anche per la moda Adlib, l’abbigliamento tipico delle isole Pitiüses (di cui fanno parte Ibiza e l’incantevole Formentera).

"La moda Adlib fu incentivata dalla principessa jugoslava Smilja Mihailovitch che si fece ambasciatrice di questo stile affinché le donne potessero vestire con maggiore libertà e comodità, senza rinunciare all’eleganza."

Artigianale e con chiare influenze hippy, la moda Adlib si “veste” - oltre che di abiti bianchi, dalle linee morbide e sinuose - di cappelli di paglia, espadrillas, pashmine, fiori design per capelli. Realizzati in tessuti naturali e impreziositi di ricami, pizzi e merletti, gli accessori legati a questo stile sono il souvenir perfetto da portare a casa dopo una visita a Ibiza, per rivivere e ricordare la propria vacanza.

Caratteristiche e must have

Originale, senza tempo e votata alla libertà di espressione, la moda Adlib rievoca uno stile di vita solare e spensierato: quello dell’isola più trendy e dinamica delle Baleari. Questo stesso eclettismo che caratterizza l’intera isola, è il trait d’union dei capi Adlib che si scovano tutt’oggi nei mercatini e nei tipici negozietti. Per una moda dal sapore hippy, nata per rendere la donna più consapevole del proprio corpo. Non a caso il suo claim è: “Vestiti come ti pare, ma con gusto”. Protagonisti assoluti, di questa moda tradizionale che ogni anno si rinnova e si fa più fresca e originale, sono lunghi abiti bianchi ricchi di pizzi e merletti e tantissimi accessori. Le borse sono colorate e impreziosite da nappine, patchwork e charm. Le scarpe di spartoo (meglio conosciute come espadrillas) si intingono in palette cromatiche intense e in fantasie vivaci, dai pattern floreali ai motivi stripes. Non mancano i cappelli, in paglia e con tesa larga da diva per lei, che si avvolgono in maxi fiocchi. Più essenziali invece sono i panama per lui. I fermacapelli esplodono di fiori e di applicazioni luccicanti, mentre bijoux e collane, femminili e androgine, assumono sapore tribale. Tra le applicazioni, su abiti e accessori, imperano piume, catene e richiami rock all’Ibiza degli anni ’80.

Storia della moda Adlib

Nata nel 1970, la moda Adlib fu incentivata dalla principessa jugoslava Smilja Mihailovitch che si fece ambasciatrice di questo stile affinché le donne potessero vestire con maggiore libertà e comodità, senza rinunciare all’eleganza. Il suo obiettivo era di allargare la prospettiva della moda femminile ad abiti più liberi e comodi rispetto a quelli dell’epoca, un po’ austeri e poco allineati alla mentalità delle nuove generazioni, così da valorizzare il corpo. Fu proprio questo il motivo che spinse i disegnatori a creare da principio abiti bianchi in tessuti morbidi, candidi e leggeri, per mettere in risalto la bellezza più naturale della donna. Nel tempo quegli abiti lunghi di spiccato candore hanno accolto al loro fianco una linea variegata di accessori, anche per uomo, e una più ampia palette cromatica in omaggio ai colori dell’isola, alla sua solarità.

Momento shopping: dove trovare i must have Adlib

Girando tra i vicoli che costeggiano il porto di Ibiza, sono tantissimi i negozietti in cui i croceristi possono trovare capi di moda Adlib: noi ti suggeriamo Vincente Ganesha, Holala!, Antik Batik, lo shop del Jockey Club, - un bar sulla Spiaggia delle Salinas - e il chiringuito di Es Cavallet, che offrono una vastissima scelta di capi e accessori per tutte le età. Oltre che nei negozi aperti tutti i giorni, i capi di moda Adlib si scovano nei tantissimi mercatini organizzati da aprile a ottobre, da preferire in base al giorno in cui approderai a Ibiza. Innanzitutto, consigliamo il mercatino hippy di Punta Arabì, il più antico dell’isola che si tiene il mercoledì, a Es Canar. Il giovedì invece, è il giorno del Cala Llonga a Santa Eulalia del Rio, famoso proprio per gli accessori fashion. Il venerdì segnaliamo il San Miquel a Es Pas de S’illa, mentre il Las Dalias si tiene il sabato a San Carlos dalle 11 alle 21.

Fare tappa a Ibiza e mettere in valigia un capo di moda Adlib non significa semplicemente portare con sé un souvenir dall’isola ma anche un pizzico del suo stile di vita: solare, spensierato ed esuberante.

Credits foto: Mondadori Portfolio/Olycom

1 of 8