Le vacanze sono per gli adolescenti sono uno dei momenti più speciali e indimenticabili della loro esistenza, grazie alle tantissime occasioni di divertimento e di spensieratezza che permettono loro di conoscere tanti nuovi amici e di provare i primi batticuori. E questo può valere ancora di più in crociera. A bordo, sono davvero molteplici le possibilità di incontro e di socializzazione tra ragazzi provenienti da ogni parte del mondo. La nave è un’isola felice fatta di indipendenza - i genitori possono godersi tanti momenti per sé in tutta tranquillità sapendo che i loro figli sono seguiti da animatori qualificati - e di tantissime attrattive sempre a portata di mano. Dalla sala giochi al cinema 4D, dai tornei organizzati nel campo polisportivo alle serate, dalle cene a tema fino alle feste a bordo piscina e ai party, la sera in discoteca. Tantissime, insomma, le opportunità per incontrare e conquistare una “nuova fiamma”, in un’atmosfera e in uno scenario sicuramente unici e assai romantici: in mezzo al mare, sotto il sole splendente di giorno e sotto la luna e le stelle alla sera. E mamma e papà? Come dovrebbero comportarsi in queste occasioni? Ecco 5 consigli per aiutare i teenager a “gestire” una “cotta vacanziera”!

"Spronateli a scambiare un contatto con la nuova fiamma per approfondire eventualmente con più calma la conoscenza a terra una volta terminata la vacanza. "

1) Non banalizzate i loro sentimenti ma riportateli con i piedi per terra

Non sminuite i sentimenti dei vostri ragazzi, fategli però notare che in situazioni “vacanziere” i sentimenti possono amplificarsi, complici il contesto, la gioia e la spensieratezza del momento. Non è detto che l’amore incontrato a bordo sia quello della vita.

2) Lasciateli liberi ma stabilite dei limiti

La crociera è il posto giusto per godere della libertà tanto desiderata dai teenager. Stabilite però dei limiti che li aiutino a non essere troppo presenti nella vacanza della loro “nuova fiamma”. Qualche esempio? Sconsigliate loro di seguire ovunque l’altra persona, di “pedinarla” a bordo, di cercare a tutti i costi un contatto anche quando si trova con la sua famiglia, o di ingelosirsi per qualsiasi cosa accada.

3) Coltivate il dialogo

I figli hanno bisogno del supporto dei genitori molto più di quanto facciano credere, specie in un contesto vacanziero, in cui tutto potrebbe succedere più velocemente. Se vi coinvolgono nella loro cotta, mostratevi disponibili a condividere e soprattutto spronateli a scambiare un contatto con la nuova fiamma per approfondire eventualmente con più calma la conoscenza a terra una volta terminata la vacanza.

4)Non siate invadenti

Stare accanto ai vostri figli e sostenerli, non vi autorizza a essere invadenti: evitate di fare interrogatori, di curiosare tra le loro cose o tra i messaggi, e di controllarli dal ponte della nave quando sono in piscina con gli amici o, ancor peggio, dalla terrazza della discoteca!

5) Incoraggiateli se non ricambiati

Le prime cotte per gli adolescenti sono percepite come amore puro e assoluto. E altrettanto superlativa è la sofferenza in caso di un “cuore spezzato”. Sostenete i vostri figli se non ricambiati, ricordate loro quanto siano belli dentro e fuori, e invogliateli a fare nuove amicizie. La nave è palcoscenico di così tanti incontri, che sarebbe quasi un peccato fermarsi al primo! E poi chiusa una porta si apre… un portone!