I bambini diventano spesso i protagonisti, consapevoli e non, di reportage familiari veri e propri. Ma perché non trasformare loro stessi in fotografi? La prima regola: non imporre tecnicismi indesiderati. Scommettiamo che le foto scattate dai bimbi saranno le più belle?

"Ormai per un "nativo digitale" il selfie rappresenta la sola forma di fotografia possibile. Invece, spieghiamo ai piccoli fotografi che esiste tutto un mondo di colori da scoprire fuori da se stessi"

1 - L'attrezzatura - Se i bambini oggi sono abituati a usare smartphone e tablet con destrezza, si può anche optare per una fotocamera: la scelta di quella migliore dipende dall'età del bambino, che idealmente deve avere tra i 4 e i 5 anni. I fotografi orientano i giovani apprendisti all'uso delle cosiddette entry-level: resistenti, spesso impermeabili e perfette anche per i più piccoli.

2- Istruzioni e…sparire - Una volta acquistata la fotocamera per i bambini, sarà necessario spiegare loro come funziona. Dopo aver dato istruzioni basic, però, l'adulto deve idealmente sparire. La sensazione che va lasciata al bambino è quella di essere libero, indipendente e anche un po' trasgressivo.

3- Educare ai non selfie - Suggerite ai bimbi di evitare di scattare soltanto selfie. Ormai per un "nativo digitale", il selfie rappresenta la sola forma di fotografia conosciuta. Invece, spieghiamo ai piccoli fotografi che esiste tutto un mondo di colori da scoprire fuori da se stessi.

4- Il piacere dell'istantanea - Le antiche polaroid sono tornate sulla cresta dell'onda. Le fotocamere digitali sono perfette nella resa, però richiedono tempi più lunghi per vedere il risultato tangibile del proprio lavoro e i bimbi possono annoiarsi.

5 - Trattarli alla pari - Se durante il viaggio ci si ritrova davanti a un tramonto mozzafiato, è bene lasciare ai bambini lo stesso spazio e la stessa opportunità di scattare che hanno mamma e papà senza dare loro indicazioni. I piccoli fotografi devono sentire che la loro creatività ha un valore più che ludico, che è degna di nota e di tempo.

6 - Organizzare un contest - Organizzate una piccola gara in famiglia. Primo passo: scegliere un topic. Alcuni esempi: l'onda più bella, le nuvole più divertenti, i volti più buffi o più paurosi, il cibo più strano.

7 - No alla perfezione - Le foto scattate dai bambini, spesso, hanno dita visibili o sono sfocate. Si tratta di difetti ed errori che non vanno corretti. La bellezza della foto sta proprio nell'imperfezione. Guai, quindi, a rimproverare o a correggere continuamente!

8 - Dalla foto alla regia - Infine, non dimentichiamo che dalla foto è possibile passare a girare un video in un solo click. I bambini adorano imitare Youtubers e Instagramers. In nome della libertà creativa, anche il video è permesso. E, a fine vacanza, il montaggio con colonna sonora è d'obbligo!