Conosciuta in tutto il mondo per il suo clima mite e i paesaggi mediterranei che sembrano usciti da una cartolina, la Corsica è una delle destinazioni vacanziere perfette per chi ha il desiderio di coniugare mare e cultura. Situata a largo della costa francese e italiana, l’isola attrae ogni anno migliaia di turisti affascinati dalle bellezze di questa terra.

Ci sono mille motivi per amare la Corsica e, soprattutto, per pianificare qui la vostra prossima vacanza con Costa Crociere. Oltre alle spiagge favolose, quest’isola vanta un ricco passato che attraversa i secoli. Passeggiando per le strade, non farai fatica a imbatterti in maestosi palazzi che si erigono su viottoli ricolmi di storia e tradizioni.

Il tempo qui è fantastico: la Corsica, naturalmente, vanta il clima isolano del Mediterraneo e accoglie i suoi turisti con calde estati, con temperature medie intorno ai 27° C. Inoltre, l’isola vanta in media molti più giorni di sole all’anno rispetto a qualsiasi altro posto in Francia. Vieni a visitarla in estate o, se preferisci rimanere lontano dall’assembramento turistico, opta per quel periodo tra settembre e ottobre dove il clima è ancora favorevole, ma molte persone sono già rientrate dalle vacanze.

La Corsica è inoltre dimora di spettacolari specie animali e piante, molti dei quali si trovano al Parc Naturel Régional de Corse, un parco naturale atto a proteggere le specie a rischio di estinzione. E se dopo una passeggiata nel verde vuoi sederti al ristorante, quest’isola ha ancora mille sorprese da offrire. Pensiamo ad esempio al vino e ai liquori prodotti qui: l’uva cresce sotto un sole caldo che la rende zuccherina, perfetta per la vinificazione. Vieni ad assaggiare il Nielluccio, il Vermentino, lo Sciacarello e l’Orsini. Per non parlare delle straordinarie prelibatezze della cucina, che mescola elementi francesi e italiani in un mix tutto da provare. I piatti tradizionali corsi includono pescato fresco, carni locali e brocciu, un formaggio tipico locale. Anche le nocciole svolgono un ruolo molto importante nella cucina della Corsica.

Abbiamo fatto una lista delle cose che non dovresti perdere della Corsica, così che tu debba soltanto raggiungerla con una delle nostre navi da crociera e goderti il meglio della cultura, delle tradizioni e delle bellezze locali. Vogliamo che la tua vacanza qui sia indimenticabile!

Golfo di Sagone

Il golfo di Sagone si estende dall’area settentrionale del golfo di Porto fino a quella meridionale di Ajaccio, tra le cittadine di Cargèse e Capo di Feno. Questa striscia di costa è molto ambita dai turisti che cercano, dalla loro sosta qui, un’area tranquilla dove godersi la spiaggia. I più frequentati sono, di certo, i lidi nella parte nord. Sagone offre spiagge attrezzate, noleggio ombrelloni e lettini, sport acquatici e gite in barca per esplorare la riserva di Scandola e le calanche di Piana. Se sei alla ricerca di comfort e comodità, devi recarti nelle aree attorno a Cargèse, dove le strutture non mancano.

Al centro ti imbatterai invece nel Golfo di Liscia. Vieni qui, e in particolare nel Tiuccia Resort, per immergerti in acque cristalline molto ambite dagli appassionati di immersioni.

Le spiagge di Sagone sono prevalentemente sabbiose e adatte a tutta la famiglia. In alcuni punti vige un divieto di balneazione, specialmente quando il mare è mosso. 

Monte Cinto

Con i suoi 2706 metri d’altezza, Monte Cinto è la montagna più alta della Corsica. Si tratta del picco che separa la valle di Golo da quella di Asco, a nord, e offre ai turisti escursioni favolose, paesaggi di montagna irresistibili e tante opportunità per immergersi nella natura incontaminata di un’isola davvero magica. Ci sono tre sentieri principali che attraversano Monte Cinto: uno a nord, che parte da Haut Asco, mentre gli altri due partono da Lozzi. Tutti i percorsi che abbiamo menzionato richiedono scarpe da trekking, attrezzatura da montagna e un minimo di esperienza nelle escursioni. Alcuni tratti, infatti, possono diventare una sfida.

Il picco, essendo così in alto, presenta temperature piuttosto rigide rispetto al resto dell’isola. Potresti imbatterti in cumuli di neve anche tra giugno e luglio! Tra le principali attrazioni del Monte, menzioniamo il Lago d’Argenntu, sulla cima, e anche il Lago di Cinto.

Dalle sommità del Monte Cinto puoi ammirare quasi tutta la Corsica: vieni qui se stai cercando un’escursione impegnativa e vuoi goderti la ricompensa di un panorama straordinario. Portati la macchina fotografica!

Passo di San Bastiano

 

Il passo di San Bastiano è un percorso naturale in prossimità di Appietto, nel sud della Corsica. Oltre a essere un’incantevole location dove ammirare la bellezza naturale dell’isola, da qui si gode una vista formidabile sul Golfo di Sagone e sul Monte Cinto. Moltissimi turisti ogni anno scelgono il passo di San Bastiano per scattare foto indimenticabili di una Corsica come non l’avresti mai immaginata.

Trattandosi di un punto panoramico, ti consigliamo caldamente di passare di qui se hai poco tempo da passare sull’isola. La vista da quassù ti ripagherà di ogni sforzo che hai fatto per raggiungere il passo, offrendoti ricordi indimenticabili.

Cargèse

Calma, tranquillità, buon cibo e tanto da vedere. Benvenuti nello splendido villaggio di Cargèse, sulla costa ovest della Corsica. La cittadina riassume alla perfezione i temi dell’isola: mare, montagna e natura incontaminata. La cittadina di Cargèse è stata fondata nel XVII secolo da immigrati greci in fuga dai turchi. Ortodossi e cattolici hanno nel tempo trovato un accordo di convivenza, e adesso le chiese delle varie professioni religiose sorgono alle estremità della valle, venendo però amministrate dallo stesso prelato. Ti consigliamo di visitarle entrambe per avere un’idea chiara della vita religiosa in Corsica.

Cargèse sorge a ridosso di una collina e ha il suo porto. Da qui si può accedere a meravigliose spiagge di sabbia che digradano dolcemente in paesaggi marini da favola. Alcune baie nei dintorni presentano caratteristiche rocciose, ed è proprio qui che devi andare se sei un appassionato di snorkeling o un esperto di nuoto. Ottima idea fermarsi a Cargèse per dedicarsi agli sport acquatici.

L’area qui intorno è ben attrezzata e ospita strutture balneari perfette per una giornata in spiaggia, anche con i bambini.

Calanchi di Piana

Non puoi dire di aver visto la Corsica se non hai ammirato almeno una volta i Calanchi di Piana. Queste meravigliose conformazioni rocciose rappresentano, in tutta probabilità, uno degli spettacoli naturali più unici dell’isola, e offrono allo spettatore uno spettacolo naturale semplicemente irresistibile. La roccia, qui, è stata plasmata dagli elementi a rassomigliare un cuore. Gli innamorati di tutte le generazioni arrivano ai Calanchi per ammirarne la bellezza e, magari, suggellare il loro patto d’amore.

La roccia scarlatta di Piana è spettacolare, specialmente al tramonto. Tra le sculture frastagliate che il vento ha scolpito nei secoli, ti parrà di scorgere immagini e forme che emergono direttamente dalla tua immaginazione. Ti consigliamo di percorrere i calanchi a piedi, per assaporarne la bellezza attraverso i molti sentieri che li attraversano. Porta con te la macchina fotografica e preparati a scattare foto meritevoli del tuo profilo Instagram.

Ti consigliamo di visitare i Calanchi in qualsiasi momento dell’anno, ma sappi che nei periodi di alta stagione – tra luglio e agosto – l’area tende ad essere molto affollata.

I Calanchi di Piana fanno parte del patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme al golfo di Girolata e la riserva naturale di Scandola.

Golfo di Porto

Il Golfo di Porto offre ai turisti uno dei paesaggi più suggestivi dell’isola. Con le sue bellissime rocce rosse scolpite dal vento in mille forme differenti, le baie di Porto sono una location di prima scelta per gli amanti degli spettacoli marittimi. Deve il suo nome a Porto, cittadina della costa occidentale che sorge tra Calvi e Ajaccio, incorniciata dagli spettacolari Calanchi di Piana e da Capo Girolata.

Il suo fascino roccioso è impreziosito dalla grande quantità di eucalipti che crescono in zona, e nonostante l’area non offra la stessa vista che si gode dai Calanchi, il mare qui è irresistibile e non mancano le strutture balneari per accogliere i turisti. Vieni a goderti la bellezza del paesaggio e la comodità della vita da spiaggia.

In città puoi inoltre visitare la bellissima torre genovese, la quale fa parte di un più vasto complesso costruito nel tardo XVI secolo, e che presenta una forma squadrata. L’area è raggiungibile pagando un piccolo pedaggio, ma vale ogni centesimo. Specialmente se decidi di visitarla in una giornata con il cielo terso, per meglio ammirare la vista da così in alto.

Evisa

Il piccolo villaggio di montagna di Evisa è la location perfetta per gli appassionati di escursioni a piedi. Porta con te scarpe da trekking, uno zaino, una borraccia e la macchina fotografica. È qui che devi venire se hai voglia di camminare e stai cercando un percorso tra i boschi dove immergerti completamente nella natura circostante. Evisa è una cittadina tranquilla dove trovare ristoro nei piccoli ristoranti o organizzare lunghe camminate. Famosa per i suoi alberi di nocciole, frutto che viene poi trasformato in farina e dolcetti, Evisa è la destinazione perfetta per chi vuole allontanarsi dal turismo di massa.

Ti consigliamo di intraprendere il Sentier des Châtaigniers, un itinerario scenografico che porta direttamente attraverso i boschi e ti farà vedere una Corsica come pochi hanno avuto il privilegio di ammirare.

I mesi più belli per visitare Evisa sono quelli compresi tra aprile e ottobre; dalla primavera all’autunno. Paesaggi completamente diversi e spettacolari a modo loro!

Gole di Spelunca

Se ti trovi a Ota o Evisa, devi fare un salto in una delle location più belle della Corsica. Stiamo parlando delle Gole di Spelunca, una destinazione magica. Il fiume Spelunca ha scavato le rocce e adesso scorre sinuoso tra le montagne, offrendo piccole piscine d’acqua dolce e giochi di luce sui sassi rossicci. Di norma, le escursioni per le gole di Spelunca partono da Ota, da cui è anche possibile muoversi con mezzi pubblici. Ma è a piedi che è davvero possibile fruire al massimo della bellezza di questo posto.

Preparati a fermarti spesso, affascinato dallo spettacolo irresistibile della natura qui nei dintorni, e lasciati sedurre dalle anse del fiume. Ti imbatterai in branchi di capre al pascolo, mucche o gruppi di maiali selvatici. Fa tutto parte della natura del luogo! Porta con te un pranzo al sacco, uno zaino capiente e la macchina fotografica. Le Gole di Spelunca sono la destinazione ideale per gli escursionisti alla ricerca di una passeggiata interessante, immersa nella natura.

Proseguendo lungo i sentieri, ti imbatterai nel Pont du Zagliawasi, costruito nel XVIII secolo, e successivamente nel Pont de Pianella, risalente al XV secolo. Entrambe le strutture sono classificate come monumenti storici e valgono una visita, anche se breve!

Parco delle Tartarughe

Se c’è un posto dove dovresti portare i tuoi bambini, questo è proprio A Cupulatta, il meraviglioso parco naturale delle tartarughe della Corsica. Situata a pochi chilometri da Ajaccio, questa riserva di circa 2 ettari ti permetterà di scoprire tutto quello che hai sempre desiderato sapere delle tartarughe. L’associazione a capo della zona è incaricata di proteggere, studiare, e tutelare le specie di terra e di mare che vivono sull’isola, e che in Corsica sono più di 170! Gli esemplari ammontavano, nel 2013, a circa 3.000, provenienti da Asia, America e Africa. A Cupulatta è il più grande parco di tartarughe e testuggini d’Europa, ed è stato fondato nel 1993.

Qui potrai ammirare la testuggine di Hermann, una specie in via d’estinzione che solo in Corsica può ancora vivere in completa tranquillità, le tartarughe leopardo giganti d’Etiopia, quella del Madagascar ed esemplari di grande taglia provenienti dalle Seychelles, dalle Galapagos e tanti altri posti esotici.

Il biglietto d’ingresso serve per finanziare i progetti di tutela e salvaguardia delle specie presenti nel parco. E la visita vale ogni minuto del vostro tempo, che tu abbia o meno al seguito dei bambini.

Ajaccio

La città più grande della Corsica prende il nome di Ajaccio, città natale di Napoleone. Questa bellissima destinazione storica e culturale offre il meglio che la storia dell’isola abbia da offrirvi. Ci sono molte attrazioni che attendono solo il vostro arrivo. Ajaccio sorge nella parte occidentale dell’isola e dispone di un piccolo aeroporto, oltre che di tutto quello di cui hai bisogno per trascorrere una vacanza fantastica. Vieni qui per assaporare il meglio della cucina locale presso uno dei tanti ristoranti della città più importante della Corsica.

Fai un salto a Point de la Parata, un promontorio di granito che delimita la baia a nord di Ajaccio. La sua sommità è impreziosita dalla presenza di una torre genovese, un tempo utilizzata per proteggere l’area dall’assalto dei pirati. Ci puoi arrivare percorrendo la Route des Sanguinaires.

Se preferisci una vacanza di cultura, ti consigliamo di fare un salto al Musée Fesch, il Museo delle Belle Arti di Ajaccio. Joseph Fesch era lo zio di Napoleone e arcivescovo di Lione. Il museo è stato fondato nella prima metà dell’Ottocento grazie alla sua ricchissima donazione di quadri, una collezione ad oggi considerata tra le più vaste in materia di Rinascimento e Barocco francese. Alle pareti troverai nomi celebri come Tura, Bellini, Michelangelo, Veronese, Titian, Roda e moltissimi altri.

Ajaccio ha molto da dire sulla vita del suo ospite illustre: Napoleone Bonaparte. Vieni a visitare la Maison Bonaparte. Napoleone è nato il 15 agosto del 1769, e la sua casa è stata decorata con elementi d’arredo che ripercorrono la storia della sua famiglia. Sebbene abbia vissuto qui solo pochi anni della sua giovinezza, c’è molto da scoprire in questo posto – rimasto a memoria di una delle figure monumentali del suo periodo storico. Circondata da enormi palme c’è Piazza Foch, sormontata da un’incredibile statua di Napoleone nelle vesti di un console Romano. Non perderti infine la Cattedrale di Ajaccio, dove l’imperatore è stato battezzato nel 1771. Fermati ad ammirare la Cappella della Madonna del Pianto, decorata con gli affreschi del grande Tintoretto.

Se preferisci la spiaggia, devi passare per Plage de Capo di Feno. Attorno ad Ajaccio ci sono circa 20 spiagge, ma Capo di Feno (vicino A Pointe de la Parata) è forse una delle più belle. Sabbia fine e dorata, acque cristalline e tante opportunità di dedicarsi agli sport acquatici. La balneazione è consigliata solo ai nuotatori esperti.

Calvi

Spiagge spettacolari, vita culturale frizzante ed escursioni in barca. Sei arrivato a Calvi, spettacolare cittadella storica interamente visitabile a piedi, senza bisogno di spostamenti su ruota. Calvi sorge a ridosso di una scogliera, incorniciata dallo spettacolare paesaggio montagnoso della Corsica.

Passeggia tra le strette viuzze di pietra della cittadella e fermati a rifocillarti presso uno dei tanti ristoranti disponibili. Rimarrai estasiato dalla bontà dei piatti tipici locali gustati in un contesto storico e culturale perfetto. Se preferisci una giornata in spiaggia, la sabbia qui è bianca e digrada in un mare calmo e perfetto per la balneazione di grandi e piccini. Porta con te tutto il necessario per un picnic o stendi il tuo asciugamano e vivi una lunga giornata di sole e mare.

A Calvi puoi praticare svariati sport acquatici, tra cui kayak, windsurf e navigazione. Se preferisci, puoi anche cimentarti di uno dei molti corsi d’immersione, adatti a tutti i livelli d’esperienza.

Se passi da Calvi, fai un salto a Notre Dame de la Serra, una spettacolare cappella che vale ogni minuto della scalata necessaria a raggiungerla. Porta scarpe comode e la macchina fotografica. Leggenda vuole che se visiti questo posto con il tuo partner, trascorrerete insieme moltissimi anni felici!

Desert des Agriates

Un deserto nel cuore dell’Europa? In Corsica c’è. Chiaro, probabilmente il Desert des Agriates non è il primo posto che ti verrà in mente pensando alle vacanze, ma sappi che ogni anno migliaia di turisti si recano lì alla ricerca di una baia cristallina e sole a non finire.

Il Desert des Agriates è un’area protetta di 5000 ettari tra St. Florent e Ile Rosse. Caratterizzata soprattutto da foresta, la parte interna del Desert è perlopiù inaccessibile. I turisti come te, però, possono facilmente raggiungere location famose come la spiaggia principale, conosciuta con il nome di Plage de Loto. La si può raggiungere con i mezzi, oppure con una marcia di due giorni sul litorale.

Chi attraversa il Desert des Agriates dev’essere a conoscenza che qui la zona è protetta, dunque sono vietati il bivacco, il deposito di rifiuti e l’accensione di fuochi.

Saleccia è una spiaggia bianchissima che si raggiunge facilmente dalla Plage de Loto. Considerata una perla per la sua bellezza unica, è il posto perfetto dove godersi la bellezza del mare. Nuotare qui è fantastico: ti consigliamo di non perdere questa opportunità.

Proseguendo arriverai a Ostriconi, una spiaggia di 700 metri con dune di sabbia morbida. Il bagno qui è quasi sempre vietato per via dell’acqua molto mossa e delle correnti di profondità.

Cascades des Anglais

Il sentiero di trekking che ti porta alle Cascades des Anglais è un percorso ideale per tutti gli escursionisti, anche i meno esperti. Indossa le tue scarpe da montagna, porta con te tanta acqua e un pranzo al sacco e attraversa il bosco di Vizzavona, quasi tutto all’ombra, situato nella parte centrale della Corsica. Una volta arrivato a destinazione, potrai ammirare piscine naturali scavate nella roccia dalle famose Cascate degli Inglesi. Il paesaggio naturale qui attorno è irresistibile, e ogni anno riesce ad attrarre migliaia di turisti.

Preparati: potrebbero esserci molte altre persone con te durante il percorso, ma queste cascate spettacolari valgono ogni minuto della tua visita in Corsica. Si parte dalla stazione di Vizzavona e il dislivello non supera i 200 metri. Il tempo del percorso è stimato in un’ora e mezza. Una volta arrivato a destinazione, puoi proseguire sul percorso per arrivare al Ponte di Tortetto, oppure raggiungere la Bergerie de Porteto – un punto panoramico a circa 1364 metri d’altitudine.

Cascades des Anglais è la location perfetta per farsi un bagno in un contesto naturale tranquillo, lontano dal mare e – soprattutto – staccare la spina e vivere un’esperienza “di montagna” mentre ci si trova in crociera.

Corte

Un tempo città più importante della Corsica, Corte conserva ancora un fascino straordinario che va sperimentato con i propri occhi. Le mura di pietra delle case si circondano della bellezza verdeggiante delle montagne circostanti. Pur essendo considerata una città in lento abbandono, Corte ha riaperto le porte della sua università negli anni ’80, e da allora riceve un influsso di studenti che gli ha conferito l’atmosfera cosmopolita che oggi si può ancora respirare. Adesso le vie del centro sono un florilegio di locande, bar e caffè dove rilassarsi e ricaricare le batterie tra una passeggiata e l’altra.

Corte è localizzata nella parte centrale dell’isola. A differenza delle città fortezza sulla costa, fondate dai genovesi, questa area abitativa è sempre stata governata da Pasquale Paoli, progenitore del movimento indipendentista isolano, dopo la conquista del 1755. Corte è stata dunque “il capoluogo spirituale” della Corsica per moltissimi anni.

Vieni qui per fare un salto a Castagniccia, un’area di 100 chilometri quadrati di natura incontaminata dove i maiali selvatici pascolano indisturbati, oppure goditi le bellezze di Calacuccia, Col de Vergio e della foresta di Tartagine. Altra meta meritevole per gli escursionisti è certamente la valle di Restonica, una delle zone più belle di Corsica con i suoi ghiacciai abbarbicati tra le rocce. L’escursione, da coronare con un pranzo al sacco, sarà per voi una giornata indimenticabile sull’isola.

Lac de Nino

Il percorso che porta a Lac de Nino parte dalla foresta de Poppaghia e conduce, attraverso un paesaggio brullo e favoloso, verso il lago tanto decantato dalle guide turistiche di tutto il mondo. Una volta giunto a destinazione, ti sembrerà di essere in paradiso: il Lac de Nino è un’oasi di bellezza incontaminata dove capre e mucche pascolano tranquille.

Raggiungere questa destinazione, purtroppo, non è facile. Il percorso richiede tre ore a piedi di sola andata, e presenta aree rocciose dove mettere i piedi può essere una vera e propria sfida, specialmente per gli scalatori meno esperti. Ti consigliamo dunque di intraprendere il percorso con un pranzo al sacco, scarpe comode e tanta buona volontà. Non sottovalutare questo percorso!

Una volta a destinazione, i cavalli selvaggi (ormai addomesticati dal giro turistico) verranno a chiederti qualcosa da mangiare. Lac de Nino è il luogo perfetto per entrare in comunione con la natura: la fatica che serve per raggiungerlo sarà ampiamente ricompensata dalla bellezza che si gode da quassù. 

Bonifacio

Benvenuto a Bonifacio, città portuale della costa meridionale della Corsica. Sei arrivato qui perché sei stato attratto dalle fotografie strepitose di questa cittadella che lascia senza fiato. E adesso ti trovi davanti a una destinazione favolosa per il tuo soggiorno da crocierista sull’isola, poiché qui c’è veramente tanto da fare. Indipendentemente dal fatto che tu sia un appassionato di mare o voglia immergerti nella storia e nella cultura corse.

Per esempio, dal porto di Bonifacio potrai facilmente raggiungere le aree costiere limitrofe, dove ti immergerai nella bellezza delle grotte e delle falesie a ridosso del mare turchese. Da qui si raggiunge anche, con un traghetto, l’isola de Lavezzis, da cui si ammira una vista incredibile e per cui ti consigliamo di portare la macchina fotografica.

La città vecchia di Bonifacio ospita tesori inestimabili per il loro grande valore storico: pensiamo ad esempio alle bellissime chiese, o i viottoli stretti ricolmi di negozi di artigianato, bar e ristoranti con vista sulle mura. Da vedere vi è anche il grain de sable, una scogliera di roccia calcarea che, negli anni, è divenuta soggetto di migliaia di foto bellissime.

Se hai voglia di passeggiare, percorri il sentiero che ti porta fino al faro di Pertusato. Oltre a un panorama strepitoso dell’area circostante, nelle giornate terse potrai anche ammirare da qui le coste della Sardegna.

Se preferisci dedicarti allo sport, puoi recarti al club Sperone e praticare golf. Quest’area a sedici buche ha una sfida nautica che riuscirà certamente a mettere in difficoltà anche i golfisti più esperti! Se preferite, invece, puoi dedicarti al canyoning nei fiumi di Bavella, dove i percorsi non mancano. Le zone limitrofe sono inoltre perfette per le escursioni, tra cui ti menzioniamo quella per raggiungere le cascate di Alta Rocca.

Porto Vecchio

Se stai cercando un paradiso naturale di spiagge bellissime, Porto Vecchio è la destinazione in Corsica su misura per il tuo ideale di vacanza. Situato sul versante occidentale, a pochi chilometri da Bonifacio, questo borgo di origine genovese si è trasformato in una località turistica soprattutto grazie alle acque tranquille e pulite che lo circondano.

Vieni qui a noleggiare un ombrellone e goderti la vita da spiaggia, tra tuffi e bagni di sole. Porto Vecchio offre ai suoi turisti un dedalo di stradine antiche che ospitano decine di negozi, bar e ristoranti dove gustare il meglio della cucina corsa.

Trovare la propria spiaggia dei sogni a Porto Vecchio è facile: basta continuare a camminare sul litorale. Presto o tardi ti imbatterai nella lingua di costa che fa per te, dove assaporare pace e relax semplicemente stendendo un asciugamano. Meritevoli di una visita sono di certo la spiaggia di Palombaggia, incorniciata dalla pineta, e il golfo di Santa Giulia, un paradiso caraibico nel cuore della Corsica. Pur essendo entrambe location molto frequentate, ti consigliamo di farci un salto. Sono location favolose, frequentate soprattutto da giovani e da coppiette. Spettacolare anche la baia di Rondinara, mezzaluna di sabbia che digrada in un mare cristallino sovrastato da rocce rosse.

Museo Archeologico d'Aléria

Il suo nome completo è Musée départemental d’archéologie Jérôme Carcopino. Questo museo sorge nel Forte di Matra ed è conosciuto soprattutto come Museo d’Aléria. Si tratta di una delle tappe irrinunciabili di un qualsiasi viaggio in Corsica.

Il museo deve il suo nome allo storico francese Jérôme Carcopino e ospita preziose testimonianze di ciò che un tempo rappresentava Aléria, prima “capitale” dell’isola. Prima che venisse distrutta dai Vandali nel Quinto Secolo, infatti, la città è passata per le mani di Greci, Cartaginesi e Romani. Ecco perché questo museo è così importante: qui c’è la storia dell’isola e della sua importanza strategica all’interno del Mediterraneo.

Tra gli oggetti degni di nota che possono essere ammirati qui, dobbiamo menzionare un piatto che raffigura gli elefanti di Annibale, due spettacolari coppe greche dalla forma zoomorfa e incredibili vasi e ceramiche risalenti al periodo romano ed etrusco.

Bastia

Bastia è, per dimensioni, la seconda città più importante della Corsica. Situata sulla costa orientale, fronteggia coraggiosa le coste della Toscana. Bastia è bellissima: esplorabile con l’autobus, la penisola circostante è un florilegio di natura e torri d’osservazione genovesi rimaste a testimonianza della potenza de la Superba.

Esplora l’atmosfera che si respira in piazza San Nicola, circondata da bar e caffè e continuamente invasa di persone che non sembrano particolarmente interessate al viavai turistico. Da qui, prosegui in esplorazione verso le molte chiese barocche, caratterizzate dagli splendidi mosaici, e fatti un’idea di quella che doveva essere l’influenza di Genova in questi luoghi. I ristoranti di Bastia offrono il meglio che il mare abbia da offrire, da gustare rigorosamente con un calice di vino bianco prodotto a poca distanza dalle mura della città.

Fai un salto alla Cittadella e al Palazzo dei Governatori, tutto rigorosamente di origine Genovese. Al suo interno c’è un villaggio chiamato Terra Nova. L’edificio è stato edificato a partire dal 1378 ed è proseguita fino al 1500. Da qui potrai visitare anche il Musée à Bastia, dove potrai ammirare importanti testimonianze dell’evoluzione della società in Corsica.

Cap Corse

La penisola rocciosa di Cap Corse è la destinazione perfetta per chi sta cercando un itinerario in Corsica. Situato nell’area settentrionale dell’isola, Cap Corse richiede circa 4 ore a piedi per essere esplorato nella sua interezza. Porta con te scarpe comode, da montagna, e tutta l’attrezzatura necessaria a una giornata fuori porta – tra cui anche un pranzo al sacco e tanta acqua.

La macchina fotografica è un must: da Bastia raggiungerai St. Florent e ti farai un’idea più che chiara di quello che la Corsica ha da offrire in termini di natura incontaminata e panorami stupendi. Ricordati di fare uno stop al Moulin Mattei, circondato da una vista spettacolare sul mare, e presso il villaggio di Nonza, dove ti attendono le spettacolari rovine di un castello.

La passeggiata è impegnativa: ti consigliamo di intraprenderla solo se sei abituato a camminare e hai voglia di ammirare le bellezze del luogo.

Valle del Tavignano

Ideale anche per i bambini, sopra gli 8 anni, la Valle di Tavignano è un’oasi verde dove immergersi dopo essere scesi dalla nave da crociera. Panorami incredibili si rivelano dietro ogni salita, e ad attendervi ci sono laghi, stagni e meravigliosi sentieri nel bosco che non vedono l’ora di darvi il benvenuto. Qui si può fare il bagno senza particolari controindicazioni: l’area non è mai troppo affollata, e nonostante l’acqua sia un po’ fredda, è perfetta per rilassarsi. Con un po’ di fortuna troverai una zona isolata dove stendere la coperta e rilassarti, circondato dal silenzio delle montagne e dallo sciabordio del fiume. Uno spettacolo che vale ogni minuto del tuo tempo in Corsica.

Se vuoi fare il bagno, portati le scarpette da scogli. Andare scalzo potrebbe infatti risultare un po’ più ostico del previsto, data la natura scivolosa dei sassi bagnati. 

Valle della Restonica

Circondata da picchi montuosi di rara bellezza, la Valle della Restonica è la location che hai sempre desiderato di esplorare dopo un lungo viaggio in crociera. Circondata da rocce, pinete e, nei punti più alti, ciò che rimane dei ghiacciai, la Restonica è una destinazione molto popolare tra gli escursionisti che vogliono semplicemente rilassarsi un po’. Ti consigliamo di raggiungere il Lac de Melo o il bellissimo Lac de Capitello, accessibili entrambi con lunghe escursioni in mezzo alla naturale. Adatti a escursionisti esperti!

Lavezzi

Nel cuore delle bocche di Bonifacio, conosciute per la natura marina incontaminata e le correnti pericolose, sorge la bellissima isola di Lavezzi, territorio francese facente parte della Réserve Naturelle des Bouches de Bonifacio. Circondata da scogli e isolotti disabitati, quest’isola maggiore è sostanzialmente disabitata. Un tempo, però, i pastori venivano qui a sfruttare i prati dell’isola per pascolare i loro greggi di pecore.

L’isola di Lavezzi si raggiunge in traghetto ed è un magnifico esempio di macchia mediterranea. L’assenza di strutture organizzate ti impone di portare con te scarpe comode e uno zaino con tutto il necessario per un’escursione, pranzo al sacco e acqua inclusi. Se sei appassionato, alcuni punti costieri di Lavezzi sono perfetti per fare snorkeling.

Tra le spiagge che ti consigliamo di visitare, menzioniamo Cala della Chiesa, Cala Sderenaia, Cala Lazarina, Cala U Grecu e Cala Archiarinu.

Sarténe

Di tutte le città corse, Sarténe conserva fosse il fascino isolano più autentico e tradizionale. Vieni qui se cerchi un frammento di Corsica rimasto quasi intoccato dal turismo di massa. Fai shopping nei negozietti d’artigianato dei viottoli storici e goditi l’atmosfera del posto così com’è, in uno spazio di terra dove il tempo sembra essersi fermato a qualche decina di anni fa. Vieni a visitare il museo, dove potrai ammirare ciò che rimane dell’epoca preistorica sull’isola.

Riserva Naturale di Scandola

La riserva naturale di Scandola si trova sulla costa occidentale della Corsica ed è stata classificata come patrimonio della biosfera UNESCO. Stabilita nel 1975, la riserva contiene circa 900 ettari di terra e 1000 di mare. Non c’è modo di arrivare qui via terra, se non a piedi e scalando le montagne. Se vuoi visitare Scandola, dunque, devi noleggiare una barca da Calvi o da Porto. Vieni qui per immergerti nella natura, fare bird watching e apprezzare le bellezze naturali di una terra incontaminata.

Parti per la Corsica con Costa Crociere

Parti per la Corsica con Costa Crociere! Che ti voglia godere le spiagge immacolate o fare un pieno di storia ad Ajaccio, città di Napoleone Bonaparte, Costa Crociere ti porta in una delle location più belle del Mediterraneo e ti accompagna verso una vacanza indimenticabile. Che cosa stai aspettando? Prenota il tuo viaggio e vieni ad esplorare un paradiso naturale così vicino a casa che, a volte, tendiamo a dimenticarcelo.

Cerca la tua prossima crociera