È un arcipelago di isole bagnate dall’Oceano Atlantico, che si trova a circa 500 chilometri del Senegal. Capo Verde non è una destinazione ancora conosciuta dal turismo di massa, ma sa offrire cultura, colori, bellezze naturali e tradizioni che ricordano il periodo coloniale portoghese. Potrete cullarvi in spiagge bianche, mare limpido e clima ideale tutto l’anno, anche se generalmente i mesi migliori per una vacanza oscillano da novembre a luglio. Se volete una vacanza all’insegna del relax e degli sport acquatici, avete trovato quello che fa per voi.

A questo, però, aggiungete piacevoli passeggiate e una cucina che saprà stupirvi. E anche la storia sarà una presenza importante visto che le isole di Capo Verde sono state scoperte nel XV secolo dai navigatori portoghesi. Vengono tradizionalmente suddivise in isole di “sopravento” (Ilhas do Barlavento), a nord e isole di “sottovento” (Ilhas do Sotavento) a sud. Il vento è quello degli Alisei, che soffiano dall’Africa.

Sarà un viaggio colorato, gentile, ricco di suggestioni e di musica: sarete accolti dal rap, ma anche dai suoni acustici delle canzoni tradizionali, delle feste che nascono spontaneamente tra una chiacchiera e un sorso di liquore. Quali sono le isole più belle di Capo Verde? Boa Vista, Santiago, São Vicente e molte altre. Scopri le isole di Capo Verde con una crociera Costa!

  • Boa Vista
  • Santiago
  • São Vicente
  • Santo Antão
  • Sal

Boa Vista

È un’isola molto particolare perché ospita anche un piccolo deserto (chiamato di Viana), decisamente suggestivo. Durante la vacanza vi sembrerà così di essere finiti in mezzo al Sahara. Boa Vista fa parte delle isole di Barlavento ed è famosa per le sue spiagge. Si tratta di una delle mete predilette di chi è appassionato di windsurf e immersioni. Sulla spiaggia di Atalanta potrete imbattervi anche nel relitto di una nave, quello della Cabo Santa Maria, che naufragò nel 1968.

Nella zona sud dell’isola, nei pressi di Curralinho, c’è una delle spiagge più rinomate: quella di Santa Monica. Si estende addirittura per 18 chilometri e vi conquisterà non solo per la sua sabbia bianca e il mare cristallino, ma soprattutto perché qui ci viene a nidificare la tartaruga Caretta-Caretta. Per chi vuole trovarsi di fronte un panorama spettacolare c’è la spiaggia De Chaves, famosa per le sue dune di sabbia bianca, grazie alle quali ci si può divertire tra windsurf e kitesurf.

L’isola è famosa per essere molto ricca di animali, a cominciare dagli uccelli, di cui ne esistono 150 specie. Per chi preferisce la fauna marina ci sarà da scoprire coralli e pesci colorati, magari facendo snorkeling o immersioni. La capitale di Boa Vista è il villaggio di Sal Rei, centro pittoresco in cui potrete trovare negozietti tipici ricchi di souvenir oppure puntare sui ristorantini in cui provare cibo a base di pesce. Non è da trascurare nemmeno il ricco entroterra dell’isola, circondato da vegetazione e paesaggi da scoprire camminando, con percorsi di trekking o in mountain bike.

Santiago

È l’isola più grande dell’arcipelago dove sorge anche la capitale Praia. Si tratta di una cittadina colorata, ricca di folclore e tradizioni, che rappresenta anche il centro amministrativo di Capo Verde: non perdetevi gli affollati mercati. Camminate anche attraverso la piazza Albuquerque e apprezzatene i palazzi di stile coloniale che la circondano. Tra le altre attrattive da visitare ci sono il Museo Etnografico, la fortezza di Bateira e il palazzo di giustizia. Saranno i paesaggi variegati e coinvolgenti a incantare ogni tipo di turista. In pochi chilometri passerete dalle montagne alle valli, alle coste frastagliate fino alle spiagge bianchissime. Ci sono anche diverse saline che vi daranno un colpo d’occhio senza pari.

Tra le spiagge da non perdere ci sono quella di Sao Francisco e soprattutto il litorale di Tarrafal in cui sarete circondati da una spiaggia bianchissima e da un mare ricco di sfumature di azzurro. Tra i villaggi da visitare ci sono Assomada, conosciuta per il suo pittoresco mercato e Cidade Velha, l’antica capitale. Qui potrete ammirare la Forteza di San Felipe.

L’Unesco ha inserito questa cittadina nel Patrimonio dell’Umanità. Il merito è delle sue tradizioni e dei suoi monumenti. Tra questi ci sono chiese, una cattedrale e un obelisco chiamato Pelourinho. Fate una gita anche nel nord e rilassatevi nella baia di Tarrafal, una conca raccolta per una nuotata rigenerante. Tra le spiagge più belle c’è la Praia Baixo e soprattutto la Baia di San Francisco.

São Vicente

È l’isola considerata più frizzante e festaiola, ma anche quella che ha un’anima più culturale. La cittadina principale è Mindelo, che ha dato i suoi natali a diversi artisti locali, tra cui la cantante Cesaria Evora. I suoi quartieri animati e i suoi palazzi storici vi sorprenderanno. Rilassatevi nei numerosi bar o ristoranti o passeggiate sul lungomare, godendovi la magnifica baia fino a quella che è una riproduzione della Torre di Belem. A Mindelo non manca mai la voglia di festeggiare: febbraio si organizza un carnevale in stile brasiliano.

L’isola è dominata da tre massicci montuosi che vi regaleranno sfumature che vanno dall’ocra al grigio. Il punto più panoramico dell’isola è, invece, quello di Monte Verde, che vi permette di avere una vista senza eguali. Calhau è una zona famosa per il paesaggio vulcanico e per le sue acque limpide che ricordano quelle di una piscina naturale. Tra le spiagge più popolari c’è quella di Praia Grande, estesa e incontaminata: è priva di costruzioni ed è perfetta per chi ama le onde. Per chi è in cerca di relax è ottima la Baia das Gatas, famosa anche per un festival musicale che si tiene ad agosto.

È innanzitutto un luogo suggestivo, magico, protetto dal vento grazie a una parete di origine vulcanica. Il mare è calmo, cristallino e forma una laguna. La gente del posto si raduna qui per mangiare del pane cotto al forno e del pesce. E per condividere magari un tramonto in semplicità. Un luogo in cui potrete anche capire la vita più semplice.

Santo Antão

È la meta preferita dagli escursionisti, dagli amanti del trekking e delle passeggiate. Particolarmente suggestivo e battuto è il percorso che porta al cratere Covo (a circa 1170 metri). Santo Antão è un patrimonio naturale ricco di sentieri e di scorci mozzafiato che vi permetteranno di entrare in contatto con una popolazione, all’interno di un tempo che sembra essersi fermato. E così troverete agricoltori in giro con i propri asini o signore che trasportano gli oggetti sulla propria testa.

A sorprendervi saranno i diversi tipi di paesaggio che sanno spaziare dagli altopiani fertili alle spiagge vulcaniche. Ci sarà da perdersi, poi, nelle Ribeiras, profonde vallate circondate da una vegetazione incredibile. Le più impattanti si trovano nella parte nord-orientale dell’Isola. La Ribeira Grande, ricca di fauna circonda l’omonimo villaggio, mentre la Ribeira de la Torre è una di quelle più rigogliose. Nella Ribeira Do Paul si produce un ottimo grogue, liquore locale prodotto grazie alle numerose piantagioni di canna da zucchero. L’isola si può raggiungere in traghetto da São Vicente o con un volo interno.

Sal

È conosciuta anche come “l’isola piatta” per la mancanza di rilievi, ma Sal deve il suo nome principale ai depositi di cloruro di sodio. Clima ideale, vento, sabbia bianca e acque limpide: l’isola è la meta ideale per gli appassionati di windsurf e kitesurfing.  Di origine vulcanica, si tratta dell’atollo più antico di Capo Verde, con un’estensione di oltre 200 chilometri quadrati. La cima più alta è il Monte Verde che raggiunge i 400 metri di altezza.

La città più importante è Espargos, provvista anche di aeroporto. Ci sono diverse cose da visitare, a cominciare dalle saline di Pedra De Lume, a circa 5 chilometri da Espargos. Si trovano nel cono di un vulcano spento e hanno rappresentato l’attività principale dell’omonimo villaggio fino alla fine del XX secolo. Sarà un’esperienza molto particolare quella di poter fare un bagno, per esempio, nelle piscine di sale.

Nella regione settentrionale troverete le piscine naturali di Buracona, un luogo meraviglioso dove l’acqua ha scavato cavità e grotte nella roccia vulcanica. Sarà possibile fare una nuotata o dedicarsi allo snorkeling e scoprire numerose specie di pesci colorati. Preparatevi a conoscere il fenomeno dell’Occhio Blu. I raggi che colpiscono le piscine naturali formano nel centro una zona in cui l’acqua cristallina contrasta in maniera affascinante con il blu più profondo del mare. Non perdetevi poi il porto di Palmeira, la Baia di Murdeira e la zona costiera di Santa Maria. Qui sorgono i principali hotel, oltre a numerosi locali e discoteche.

Parti per Capo Verde con Costa Crociere

Avete visto quello che vi aspetta a Capo Verde, non solo spiagge paradisiache, ma anche paesaggi variegati che sanno spaziare da vallate verdeggianti ad angoli montuosi fino ad arrivare a territori “lunari”. Sono, però, il ritmo più lento e la tranquillità degli abitanti il valore aggiunto da godervi fino in fondo. C’è anche poi il fluire della musica che colorerà i viali o i locali. Imparerete a conoscere le mornas e la funanà. Canti suonati con strumenti acustici che raccontano la storia e le emozioni di un popolo. Non aspettate troppo e preparatevi a una vacanza che ricorderete per sempre.

Parti con Costa Crociere