Mauritius è un’isola che porterete nel cuore dopo averla visitata. È l’isola delle sorprese, la più grande dell’arcipelago che porta il suo nome, ed è capace di essere sempre se stessa e sempre diversa a seconda di come deciderete di viverla. Pensando a Mauritius è facile immaginare spiagge paradisiache come quella dell’Isola dei due Cocchi o quella di Blue Bay, pronte ad accogliere i turisti con le loro barriere coralline perfette per lo snorkeling o con la possibilità di rilassarsi in riva al mare, magari sotto un ombrellone.

 

Ma Mauritius accoglie i suoi visitatori anche nelle sue città, come la stupenda Port Louis che coniuga modernità e storia nel suo passato di città coloniale e nel suo presente di capitale del commercio. Non solo, a Mauritius potrete lasciarvi incantare dalle leggende che sono legate a molti posti incantevoli come Cap Malheureux o il Lago di Grand Bassin.

 

Sull’isola sono presenti molti vulcani: addentrarsi in mezzo ai suoi sentieri per visitare i crateri, come quello di Trou aux Cerfs oppure la strabiliante Terra dei 7 Colori, è un’esperienza unica, a contatto con la natura incontaminata di questo piccolo paradiso africano. Potrete fare jogging in mezzo alle foreste tropicali, o giocare a golf guardando l’Oceano Indiano. Se amate gli animali, al Parco Natura e Avventura Casela vivrete un’esperienza unica passeggiando con il re della savana, incontrando i rinoceronti o dando da mangiare a delle giraffe, mentre alla Riserva Naturale della Vanille potrete incontrare i coccodrilli e delle splendide tartarughe giganti.

 

Insomma, arrivare con la vostra nave da crociera Costa a Mauritius vi offrirà infinite possibilità per vivere delle esperienze davvero appassionanti in un’isola che vi farà innamorare con i suoi profumi e i suoi colori. Siete già innamorati? Su quest’isola ci sono diversi luoghi in cui è possibile sposarsi in cornici davvero mozzafiato. Ma quali sono i luoghi più belli delle isole Mauritius? Ecco la nostra selezione.

I luoghi più belli delle Isole Mauritius

  • Port Louis

  • Giardino Botanico di Pamplemousses

  • Cap Malheureux

  • Riserva Naturale de La Vanille

  • Cascate di Chamarel e Terra dei 7 colori

  • Lago di Grand Bassin

  • Isola dei due Cocchi

  • Trou aux Cerfs

  • Parco Natura e Avventura Casela

  • Belle Mare

  • Flic en Flac

  • Le Morne Brabant

  • Blue Bay

Port Louis

Attraccare con la vostra nave Costa a Port Louis significa arrivare nel centro pulsante di Mauritius, oltre che nella capitale di questo piccolo stato insulare. Port Louis è il porto principale del Paese ed ha un ruolo commerciale di primaria importanza, al punto di essere da tempo considerato il secondo centro finanziario africano, preceduto solo da Johannesburg. Fondata nel 1753 da Mahé de La Bourdonnais, che trasformò quello che era un piccolo insediamento in una vera e propria città con un porto particolarmente attivo, Port Louis ha saputo ricostruirsi e rinnovarsi più volte, mantenendo però ancora oggi alcuni edifici di epoca coloniale intatti, come la fortificazione di Fort Adelaide con il suo stile di ispirazione araba e la sua vista su tutta la città. Ma ospita anche costruzioni moderne e i altissimi grattacieli, come quello della Bank of Mauritius.

 

Non mancano gli edifici religiosi come la Jummah Mosque, la moschea più importante di Mauritius, e la Cathédrale Saint-Louis che è cattolica. Se vi piacciono i musei ci sono quelli di francobolli come il Mauritius Stamp Museum e il Blue Penny Museum oppure il Mauritius Institute, con i suoi esemplari della flora e della fauna dell’isola.

 

Per conoscere meglio Port Louis è sempre divertente una visita al suo bazar, un mercato in cui oltre a ortaggi e frutta si possono trovare spezie e tè.

Giardino Botanico di Pampelmousses

A nord dell’isola di Mauritius si trova il Giardino Botanico di Pampelmousses, recentemente ribattezzato Orto Botanico Sir Seewoosagur Ramgoolam di Pamplemousses, in omaggio al padre dell’indipendenza del Paese, a cui è dedicato anche un monumento funerario ospitato tra le piante. Progettato nel 1770 da Pierre Poivre, l’intendente francese dell’allora colonia (Mauritius in quegli anni si chiamava Île de France), fu il primo giardino botanico tropicale al mondo, e oggi vi attende ancora in tutto il suo rigoglioso splendore con una superficie di 37 ettari.

 

Al suo interno, magari con un’escursione Costa, si possono ammirare specie di piante esotiche che crescono insieme a quelle tipiche della zona, oltre a ninfee giganti che colorano gli specchi d’acqua del Water Lily Pond. Al suo interno, verso nord, si può trovare il Chateau de Mon Plaisir, un edificio storico della metà del XIX secolo, eretto dagli inglesi. Il Giardino botanico di Pampelmousses ospita ben 80 diverse specie di palme, che meritano una visita per scoprirne affinità e differenze.

 

Il clima dell’isola si rivela particolarmente adatto a diversi tipi di piante, e ha favorito la crescita di specie portate in omaggio da visitatori illustri dai loro lontani Paesi, aumentando la varietà di quelle presenti. Numerosi gazebi sono disseminati all’interno dell’area del Giardino Botanico di Pampelmousses per consentire un attimo di sosta ai visitatori tra un’esplorazione e l’altra, prima di divertirsi a cercare la statua del progettista in mezzo agli arbusti o di fermarsi a osservare qualche tartaruga gigante che passeggia indisturbata.

Cap Malheureux

Si chiama Cap Malheureux e si traduce con “capo di mala sorte”, ma non c’è nulla di spaventoso in questa cittadina a nord di Mauritius, che potete vedere anche con un’escursione Costa. L’origine del nome non è legata a storie di fantasmi, bensì a diverse teorie. La più famosa risale all’epoca del dominio dei Francesi sull’isola e alla loro rivalità con gli Inglesi. Questi ultimi, non riuscendo a guadagnare un ingresso sull’isola da Port Louis, si sarebbero diretti a nord e sarebbero riusciti a sbaragliare i Francesi, cogliendoli di sorpresa e conquistando l’isola. La “mala sorte”, quindi, fu quella dei Francesi che si videro sconfitti.

 

La cittadina di Cap Malheureux è famosa per la sua Chiesa Rossa dedicata a Notre Dame Auxiliatrice. È una chiesa romana cattolica che spicca sul turchese del mare e sull’azzurro del cielo per il suo tetto dipinto di rosso. Fondata nel 1938 e dedicata alla Vergine Maria, si trova nel punto più a nord di Mauritius.

 

Cap Malheureux ha una bellissima spiaggia ed è un luogo in cui è possibile dedicarsi alla pesca. Addentrandosi leggermente si può scoprire un tempio Hindu. Ma l’attrazione principale rimane la Chiesa Rossa in cui moltissime coppie arrivano per celebrare il loro matrimonio. Se volete regalarvi un’emozione potreste convolare a nozze a Mauritius, prima di ripartire a solcare i mari con la vostra nave Costa che vi aspetta al porto.

Riserva Naturale de La Vanille

Volete vedere da vicino coccodrilli e tartarughe giganti? A Mauritius è possibile passare una giornata al La Vanille Crocodile Park, un parco faunistico davvero sorprendente.

 

Il parco, situato nella zona sud di Mauritius, prende il nome da una ex piantagione di vaniglia che ancora oggi profuma l'aria della zona.Tre ettari e mezzo di vegetazione rigogliosa, pensati dallo zoologo australiano Owen Griffiths che ha saputo creare, nel 1985, una riserva naturale in cui vengono curate e protette moltissime specie animali, alcune delle quali a rischio di estinzione. Non solo, all'interno della Riserva Naturale de La Vanille, si potrà ammirare la collezione di fossili che lo stesso Griffiths ha portato dal Madagascar.

 

Passare una giornata all'interno della Riserva Naturale delle Vanille, meta anche delle escursioni Costa, vi farà vedere da vicino i suoi coccodrilli rigorosamente catalogati per specie e per età. Si possono incontrare moltissime tartarughe giganti, cervi, iguane e conigli e si può cercare di contare alcuni degli esemplari delle 23.000 specie di insetti custoditi nella Riserva o lasciarsi conquistare dai colori delle sue farfalle.

 

Un parco così grande offre anche un reperto storico molto affascinante. Si tratta di una locomotiva, una Ruston&Hornsby con motore diesel, che veniva utilizzata per il trasporto della canna da zucchero. Quando nel 1981 il servizio ferroviario fu chiuso la locomotiva venne lasciata nei campi preso La Barrak e nel 1986 venne spostata a La Vanille, dove oggi è diventata un'attrazione per i turisti.

Cascate di Chamarel e Terra dei 7 colori

Mauritius è una scoperta continua, e la zona di Chamarel è sicuramente un luogo che può offrire molte sorprese. Situato nella zona ovest dell'isola, Chamarel si trova a 283 metri sul livello del mare ed è raggiungibile attraverso una foresta tropicale, anche con un’escursione Costa. Sarà un susseguirsi di emozioni incredibili.

 

Come quella che proverete di fronte alle Sette Cascate di Tamarind, generate dalla confluenza del fiume St. Denis con il Viande Salee, con le acque che si tuffano da un'altezza superiore a quella della Statua della Libertà.

 

E dopo questa vista mozzafiato preparatevi a stupirvi di fronte alle Terre dei 7 colori: un'attrazione di fama mondiale, risultato di un fenomeno geologico di origine vulcanica in seguito al quale delle terre di sette colori diversi si sono intrecciate, creando un effetto cromatico davvero unico. Non è magia, si tratta della concentrazione dei metalli nel terriccio che a seguito della fuoriuscita della lava, durante il raffreddamento della superficie terrestre, hanno reagito in modo diverso assumendo delle colorazioni differenti, con un risultato unico al mondo. Un’area di dimensioni contenute, quella delle Terre dei 7 colori, dove potrete divertirvi a fotografare i suoi colori cangianti.

Lago di Grand Bassin

Le tradizioni di un popolo sono sempre affascinanti. A Mauritius, nel distretto di Savanne, in un lago vulcanico chiamato Lago di Grand Bassin, o Ganga Talo nella lingua hindi, vi troverete in un luogo particolarmente evocativo.

 

Situato a 550 metri sul livello del mare, questo lago, dal 1998 è stato dichiarato sacro, ed è meta di pellegrinaggio per i fedeli della religione induista. La leggenda narra che il dio Shiva sorvolasse la terra con la consorte Parvati e rimase abbagliato da un’isola. Shiva, che sulla testa portava il Gange per salvare il mondo dalle alluvioni, stupito dalla visione, lasciò cadere alcune gocce su un cratere vulcanico, che originò un lago. Il Gange, vedendo la sua acqua preziosa in un luogo disabitato, divenne triste, ma Shiva gli promise che sarebbero venute genti da tutto il mondo sulle sue rive ogni anno e che l’isola avrebbe avuto degli abitanti. Oggi sono tantissimi i visitatori che arrivano qui, e anche voi potreste arrivarci con una comoda escursione Costa.

 

Intorno al lago si può trovare un tempio dedicato a Shiva. Nel 1972 alcune gocce d’acqua del Gange furono versate nel lago, per celebrare l’unione delle acque. Durante la festività di Maha Shivaratri, dedicata al dio Shiva, i pellegrini raggiungono a piedi il lago. Visitando il lago si viene accolti da una comunità di simpatici “abitanti”: i macachi che vivono nella foresta.

Isola dei due Cocchi

Vi piace il lusso più estremo? A Mauritius, l’Isola dei due Cocchi è il posto che fa per voi. Questo angolo di paradiso, situato a poca distanza dalla costa sud-est dell’isola di Mauritius, è un’isola privata e deserta che potrete scegliere di visitare con un’escursione durante la vostra crociera Costa.

 

Vivrete una vera e propria esperienza indimenticabile. Nella parte a sud dell’Isola dei due Cocchi vedrete le onde dell’Oceano infrangersi sulla sua scogliera, mentre a nord verrete accolti da una spiaggia bianca, perfetta per qualche ora di relax sorseggiando un cocktail. La vicinanza con la riserva marina d Blue Bay garantisce in questa area dei fondali incantevoli per tutti gli amanti dello snorkeling in mezzo ai coralli e ai pesci tropicali. Una visione che può essere condivisa anche da coloro che non amano le immersioni, in quanto è possibile osservare i fondali anche dalle imbarcazioni con il fondo in vetro appositamente pensate per i turisti.

 

Sull’isola è possibile trovare la villa, costruita nel 1929 dal governatore inglese delle Mauritius, Sir Hesketh Bell, completamente rinnovata ma in grado di mantenere intatto il suo stile eccentrico, che sta a metà tra gli stili architettonici europei e quello moresco, con un interno ispirato allo stile mauriziano e il suo giardino ricco di fiori.

Trou aux Cerfs

Mauritius è un’isola ricca di attrazioni turistiche naturali. Non solo la sua vegetazione rigogliosa, o gli animali dell’isola, ma anche i suoi vulcani affascinano e attirano i visitatori. Uno dei più famosi è il cratere di Trou aux Cerfs, che è un vulcano dormiente. Situato a circa un chilometro dalla città di Curepipe, la seconda più grande dell’isola dopo Port Louis, il vulcano si trova nel centro dell’isola, e potete raggiungerlo anche con un’escursione Costa.

 

Con i suoi 350 metri di diametro e una profondità di 100 metri, il cratere si trova a 605 metri sopra il livello del mare. Gli studiosi affermano che il vulcano Troux aux Cerfs abbia eruttato una sola volta per poi rimanere addormentato per gli ultimi 700.000 anni.

 

Una visita a Troux aux Cerfs vi permetterà di passeggiare lungo il suo perimetro, con una vista sul cratere ma anche sulla foresta che lo circonda. Piante indigene e giganteschi alberi di pino qui convivono in perfetta armonia, e la vista su Curepipe e sul monte Rempart merita decisamente la salita. L’area di Trou aux Cerfs è apprezzata dagli sportivi per praticare jogging, ma se volete provare questa esperienza portatevi un maglioncino: la temperatura scende durante la salita.

Parco Natura e Avventura Casela

Il Parco Natura e Avventura Casela è una delle principali attrazioni turistiche di Mauritius. Situato nella zona a ovest dell’isola, con la cornice del Monte Rempart alle spalle, il parco sorge in mezzo alle coltivazioni della canna da zucchero, e c’è anche un’escursione Costa che vi accompagna a visitarlo.

 

A differenza di molti altri parchi naturali in cui si accede per lasciarsi ammaliare dai loro animali, al Parco Casela ci sono moltissime attività che rendono la visita particolarmente avventurosa. Si può scegliere di provare il brivido di un safari africano incontrando scimmie, giraffe, rinoceronti, zebre, caprioli e struzzi. La visita può essere personalizzata con attività come l’attraversamento sulle zip line, imbragati e sospesi nel vuoto tra le corde, il canyon swing, simile al bungee juming che vi farà volteggiare sul canyon tra gli uccelli e i pipistrelli, o scalare le montagne che si trovano all’interno del parco.

 

Ci sono molte attività anche con gli animali, come la passeggiata con i leoni, le interazioni con i rinoceronti, le passeggiate con i cammelli o con i cavalli oltre che la possibilità di offrire un pasto alle giraffe o alle tartarughe. Qualsiasi attività scegliate il Parco Natura e Avventura Casela vi garantisce la massima sicurezza per vivere al meglio una giornata in cui sarete protagonisti di un’avventura unica in mezzo alla natura.

Belle Mare

Belle Mare è considerata una delle più belle spiagge di Mauritius ed è la più orientale dell’isola, a pochi chilometri a nord del villaggio di Trou d’Eau Douce, nel distretto di Flacq. Acque limpidissime con fondali che consentono la navigazione con piccole imbarcazioni bagnano una spiaggia di fine sabbia bianca. Il verde della vegetazione circostante, il blu intenso del mare e il bianco della spiaggia creano un’atmosfera da sogno per i visitatori che possono concedersi una giornata di totale relax a prendere il sole.

 

In un’area così paradisiaca è possibile divertirsi anche facendo immersioni. Il “Le passe de Belle Mare” è uno dei luoghi più apprezzati per praticare scuba diving, con moltissimi pesci, alcuni anche di grandi dimensioni, e una incantevole foresta di gorgonie.

 

Ma Belle Mare ha molto altro da offrire ai suoi visitatori. Innanzitutto ospita il miglior campo da golf di tutta l’isola di Mauritius, perfettamente attrezzato per soddisfare tutte le esigenze dei giocatori. Ma se preferite la pesca d’altura vi verrà offerta una occasione unica di mettervi alla prova per catturare tonni, squali Mako e Marlin. A Belle Mare ci sono anche numerosi percorsi di trekking tra le colline circostanti.

Flic en flac

Sulla costa occidentale di Mauritius vi attende Flic en Flac. Si trova nel distretto di Black River ed è un villaggio in riva al mare, che prende il suo originale nome da un vecchio detto olandese, “Fried Landt Flaak”, il cui significato è “terra libera e piatta”.

 

La sua spiaggia di sabbia bianchissima è la maggiore attrazione per i turisti e i visitatori che fanno tappa sull’isola ed è particolarmente lunga. Ha una straordinaria barriera corallina che protegge la laguna, con una vista splendida sull’Oceano Indiano all’orizzonte. Un’immersione vi farà conoscere la fauna marina e se siete allenati potreste visitare un complesso roccioso a 27 metri di profondità che ospita pesci scoiattolo, pesci gatto e tante aragoste. E poi vi attende ovviamente tanto relax, e la possibilità di fare il bagno in una spiaggia sicura anche per i più piccoli.

 

Tutta la cittadina, con i suoi contrasti e i suoi profumi si rivela davvero gradevole. A Flic en Flac potrete vedere delle coltivazioni di canna da zucchero, e potrete anche divertirvi ad assaggiare le prelibatezze culinarie della zona che troverete in vendita vicino alla spiaggia. Leggermente più a sud c’è un’area dedicata ai surfisti divenuta molto apprezzata già negli anni ‘70. Sorto come villaggio di pescatori, Flic en Flac si mantiene fedele alle sue origini: richiama da tutto il mondo turisti che vengono a cimentarsi nella pesca di tonni, orate e squali.

Le Morne Brabant

Un’isola come Mauritius riesce davvero ad affascinare tutti, e la penisola di Le Morne Brabant ha saputo convincere anche l’UNESCO, che nel 2008 la ha inserita ufficialmente nella sua lista dei Patrimoni dell’umanità.

 

Situata nell’estremità sud occidentale dell’isola, questa penisola è famosa per il blocco di roccia alto 556 metri che ne domina il profilo, battuto dai venti più forti di Mauritius. Per questo la penisola di Le Morne Brabant si è guadagnata l’apprezzamento degli appassionati di kitesurf e di windsurf.

 

Ottimo posto anche per il diving e lo snorkeling grazie anche alla sua barriera corallina, Le Morne Brabant consente di incontrare diverse specie di pesci nelle sue acque che si infrangono su una spiaggia di sabbia bianchissima. Il promontorio a picco sul mare offre invece la possibilità di divertirsi agli appassionati di trekking, che possono affrontare le sue altezze per trovarsi di fronte a un panorama ricco di grotte e specie vegetali difficili da vedere anche in altri luoghi di Mauritius.

Blue Bay

Blue Bay è uno dei luoghi più affascinanti di Mauritius. Si trova a sud est dell’isola, poco distante dall’ingresso della Isle de Deux Cocos e negli ultimi anni è una delle aree più amate dai turisti di tutto il mondo.

 

La sua acqua di colore cristallino e la natura incontaminata sono la chiave del suo fascino. In questa insenatura all’estremità dell’isola si ritrovano famiglie e coppie di innamorati per passare una splendida giornata al mare. Blue Bay è anche un posto particolarmente amato dagli appassionati degli sport acquatici o all’aria aperta. Un’immersione nelle acque di Blue Bay offre l’opportunità di vedere un fondale che ospita innumerevoli specie di pesci, con una barriera corallina tra le più belle di tutta l’isola.

 

A Blue Bay è inoltre possibile praticare jet-sci, canoa, surf, kayak e altre attività acquatiche per vivere una giornata ricca di sfide. In questa baia c’è spazio anche per tutti coloro che amano il tennis, il ping-pong o la pallavolo, e anche gli amanti della pesca a Blue Bay hanno solo l’imbarazzo della scelta: si può praticare sott’acqua ma anche a riva, presso La Cambuse, che è un luogo ancora selvaggio.

 

Una visita a Mauritius sarà l'occasione per conoscere un'isola che vi sedurrà con le sue spiagge e con i suoi fondali ricchissimi, ma saprà anche farvi divertire con le sue infinite proposte sportive o avventurose, e stupirvi con la sua storia. Arrivare qui con la vostra crociera Costa è un’emozione incredibile, perché vedere Mauritius avvicinarsi nell’Oceano Indiano la rende ancora più affascinante. Vi innamorerete di lei fin dal primo istante.

Scegli la tua prossima destinazione