Quando si parla di isole della Thailandia, c’è una parola che ritorna in tutti i discorsi per descriverne la bellezza. Questa parola è “paradiso”. Del resto qui sono localizzate alcune delle più belle isole del pianeta. Sabbia bianchissima, fondali sorprendenti, mare color smeraldo sono il filo conduttore di questo mondo da sogno.

 

Una natura incontaminata si apre alla vostra curiosità. Nuotare o immergersi? Sulle spiagge ci si può anche semplicemente rilassare, senza dimenticare che qui siamo nella patria del massaggio, dove rigenerare il corpo è un’arte. Di meraviglia in meraviglia, dietro queste spiagge c’è una vegetazione rigogliosa da conoscere ed esplorare, magari in un safari a bordo di un elefante. Chi vuole conoscere la cultura di questi luoghi sarà accontentato dalla visita a magnifici templi.

 

Phuket è l’isola più celebre della costa occidentale, piena di vita nelle sue acque. E nelle sue notti! Con spiagge per ogni desiderio. “Koh” è la parola che in thailandese significa isola. Di isole in Thailandia ce ne sono ben 500. Qui ve ne offriamo un’accurata selezione. Costa ve le fa scoprire con tante escursioni a misura di desiderio, per farvi cogliere il meglio del paradiso. Ecco la nostra guida alle 20 isole più belle.

Thailandia: le 20 isole più belle

  • Koh Samui

  • Phuket

  • Koh Phangan

  • Koh Phi Phi

  • Koh Panak 

  • Koh Tapu      

  • Koh Panyee    

  • Koh Rang Yai    

  • Koh Yao Yai  

  • Isole Similan

  • Koh Lipe 

  • Koh Lanta  

  • Koh Racha Yai   

  • Koh Tao    

  • Koh Samet   

  • Koh Tarutao  

  • Koh Chang   

  • Koh Hae   

  • Koh Mak   

  • Khao Phing Kan    

Koh Samui

Koh Samui dà il nome a un arcipelago di 80 isole. L’isola principale ospita spiagge meravigliose, la più popolare delle quali è Chaweng, una lunga distesa di sabbia bianca che si affaccia su acque cristalline. Le escursioni Costa vi portano a vivere la tranquillità di questo mare e quella di luoghi speciali legati alla spiritualità degli indigeni.

 

Il Tempio di Kunaram, a sud dell’isola, espone il corpo del monaco Luang Phor Daeng, rimasto mummificato nella caratteristica posizione di meditazione del “fior di loto”. A nord, invece, sull’isoletta rocciosa di Koh Faan, in cima a una scalinata di 80 gradini sorge il Grande Buddha, una gigantesca statua visibile anche da lontano, divenuta meta importante per i pellegrini, da dove si gode una splendida vista.

Phuket

Phuket è l’isola più grande della Thailandia, tra le mete balneari più celebri al mondo con spiagge bellissime come Kata Beach. Distese di sabbia bianca, finissima, si alternano a tranquille baie rocciose bagnate da acque limpide nelle tonalità del verde e del turchese. Imperdibile la spiaggia di Nai Harn, a sud, tra verdi promontori, gelosamente custodita dai monaci.

 

La baia di Phang Nga con i suoi pinnacoli di roccia è uno spettacolo naturale assolutamente da vedere. Senza dimenticare l’opera dell’uomo. Wat Chalongè il tempio più importante dell’isola. Tappa obbligata, anche nelle escursioni Costa. Phuket conserva le architetture sino-portoghesi e inglesi che ricordano un passato coloniale.

Koh Phangan

Koh Phangan è la seconda isola per dimensioni dell’arcipelago di Samui. Un’isola ancora incontaminata. Un autentico paradiso. Ed è qui che vi accompagna Costa con le sue escursioni.

 

Tra le spiagge più belle e comode c’è quella della baia di Thong Nai Pan, disegnata come un doppio ferro di cavallo nella roccia, ben riparata dalle onde, con un fondale basso che rende agevole l’incontro con il mare. Da più di vent’anni a Koh Phangan si svolge “la festa della luna piena”, che non è una celebrazione religiosa, ma un raduno ormai famoso a livello internazionale che coinvolge migliaia di giovani che giungono qui da ogni parte del mondo.

 

 

Koh Phi Phi

Le isole di Phi Phi, molto vicine a Phuket, sono un arcipelago di isolette nel mare delle Andamane. Phi Phi Don è l’isola più grande, tra le più affascinanti del Sud-est asiatico. Paradisiaca! Con due lunghe spiagge arcuate che quasi si toccano, l'isoletta sorge al centro di una baia a mezzaluna, ricca di resort e ristoranti. Assieme alla “sorella” Phi Phi Leh, è nota agli amanti di cinema come il set del film “The Beach” con Leonardo di Caprio.

 

Le escursioni Costa vi portano qui, alla scoperta di spiagge circondate dalle palme, straordinarie formazioni rocciose, acque cristalline piene della colorata flora e fauna marina tropicale.

Koh Panak

La baia di Phang Nga offre scenari naturali strabilianti. Il bello è che è possibile ammirarli dal di dentro, con un’esperienza indimenticabile. Con le escursioni Costa è infatti possibile salire a bordo di una canoa per un itinerario tra mangrovie rigogliose e rocce calcaree alla scoperta di Koh Panak.

 

Sarà un’emozione attraversare questi paesaggi naturali costellati di grotte marine, stalattiti e stalagmiti. Contemplare la bellezza più pura in un ambiente senza tempo. Le vacanze sono fatte per vivere momenti così.

Koh Tapu

La baia di Phang Nga offre scenari fantastici unici al mondo, che vale la pena di esplorare in barca tra mangrovie e canali. Ci si ritrova così ad ammirare una miriade di torrioni di roccia calcarea che spuntano dal mare, fino a raggiungere Koh Tapu, un minuscolo isolotto dalla forma alta e affusolata. Per questo il suo nome si traduce come “l’isola del chiodo”!

 

Koh Tapu ha fatto da indimenticabile scenografia per spot di profumi di grande prestigio. Con le escursioni Costa su questi lidi vi sentirete in un film, perché l’isolotto sorge proprio accanto alla famosa “isola di James Bond”, Koh Ping Ghan, assieme alla quale disegna un panorama inconfondibile.

Koh Panyee

La pesca è una delle attività principali in queste isole, spesso l’unica. Oggi come nei tempi che furono. A Koh Panyee è possibile fare un viaggio nel tempo visitando un antico villaggio di pescatori sistemato su palafitte.

 

Un villaggio dove è possibile ammirare anche una splendida moschea con un imponente minareto e dove non mancano bancarelle e negozi da scoprire, magari durante una delle vostre escursioni Costa.

Koh Rang Yai

Tra le tantissime isole vicino a Phuket merita una puntatina Rang Yai, un’isola circondata da acque cristalline come è consueto da queste parti. La dimensione ideale per lo snorkeling nella parte rocciosa, ma anche per il dolce far niente da vacanza sulla bella spiaggia di sabbia chiara.

 

C’è anche un’escursione Costa che vi porta in quest’isola rilassante circondata da una natura rigogliosa. Per chi è interessato alle tradizioni del posto è sicuramente consigliata una visita alla fabbrica di perle. Un’esperienza preziosa.

Koh Yao Yai

Koh Yao Yai, che significa “grande isola lunga”, è perfetta per chi ama la quiete, lontano dai luoghi affollati. Si contraddistingue per l’alternarsi di isole, isolotti e rocce calcaree che sbucano da un’acqua verde cristallina. Mentre là sotto, tra le barriere coralline, si affacciano pesci multicolore che danno vita a uno spettacolo sempre diverso.

 

Sull’isola abitano ancora i discendenti dei Sea Gypsy, di religione musulmana, popolazione semplice e cordiale, che vive con la pesca o la raccolta di caucciù.

Isole Similan

Un arcipelago di 9 isole, di numero e di nome: Similan deriva infatti dalla parola sembilan, che in malese significa proprio questo numero. Isole circondate da acque piene di vita, uno dei migliori siti d’immersione al mondo.

 

Il parco marino è stato istituito per tutelare la grande varietà della fauna, la bellezza dei coralli, delle alcionarie e delle gorgonie a ventaglio. Qui sono di casa tonni, pesci leone, il pesce angelo e altri pesci di tutti i colori. Uno straordinario acquario naturale.

 

Su 3 delle 9 isole è vietato l’accesso per non disturbare la deposizione delle uova da parte delle tartarughe.

Koh Lipe

Koh Lipe, nel Mar delle Andamane, fa parte del Parco Marino di Tarutao, che ne comprende più di 70. Offre tre belle spiagge e un mare speciale per le immersioni.

 

Chi desidera praticare lo snorkeling può farlo facilmente partendo dalle spiagge principali. Ristoranti, bar, botteghe e centri massaggi sono concentrati soprattutto in una strada, la Walking Street, e la vita notturna non raggiunge livelli da movida. Così Koh Lipe si rivela il posto ideale per le famiglie che vogliono tranquillità e per tutte quelle coppie che sognano un luogo romantico per la loro vacanza.

Koh Lanta

Koh Lanta è una delle isole più affascinanti delle Andamane che fa parte di un arcipelago di 52 isole. Si presenta con una forma sottile e lunga ed è davvero ricca di argomenti d’interesse. A Koh Lanta si trovano diverse spiagge che promettono bagni rigeneranti in acque calde e cristalline. Le migliori sono lungo la parte occidentale dell’isola e offrono sempre la prospettiva di splendidi tramonti.

 

Oltre alle spiagge, c’è tutta l’emozione della scoperta entrando nella foresta pluviale che nasconde splendide grotte.

Koh Racha Yai

Spiagge, palme e barriera corallina. Koh Racha Yai ha gli ingredienti tipici di un vero paradiso tropicale. Meta perfetta per i patiti del diving e dello snorkeling. Con un numero di visitatori e di strutture in aumento.

 

Sul lato ovest dell’isola si trova la spiaggia più bella, dalla caratteristica sabbia bianca e dal mare cristallino, incastonata tra due valli a forma di ferro di cavallo. In cima alla collina nella parte a sud della baia è possibile godere una splendida vista panoramica su tutta l’isola.

Koh Tao

Koh Tao in lingua thailandese vuol dire “isola delle tartarughe”, perché un tempo centinaia di tartarughe venivano a deporre le loro uova proprio in questa piccola isola. Oggi è considerato uno dei migliori siti della Thailandia per le immersioni subacquee grazie alle stupende baie di acqua cristallina.

 

La spiaggia di Sairee è la più popolare e frequentata dai vacanzieri. La bella spiaggia di Chalok Ban Khao, invece, a causa del basso fondale gli appassionati del nuoto devono allontanarsi dalla riva per trovare la giusta profondità. Questa spiaggia offre un angolo molto caratteristico, Haad Saal Chao, una piccola striscia di sabbia perfetta per rilassarsi al sole.

 

Koh Samet

Un tempo chiamata “isola gioiello” per la sua preziosa sabbia bianca, Koh Samet deve il suo nome all’omonimo albero molto popolare in Thailandia. Anche se oggi per molti è “la spiaggia di Bangkok” poiché è la più vicina alla capitale. La gran parte del territorio dell’isola appartiene al Parco Nazionale Khao Laem Ya-Mu Ko Samet. Un tempo le insenature di Koh Samet erano la base dei pirati che scrutavano all’orizzonte i velieri sulla rotta tra la Cina e il Siam.

 

Sulla costa orientale, si trova Hat Sai Kaeo, “la spiaggia dalla sabbia di diamante”, con acque chiare color smeraldo, la preferita dalle famiglie con bambini.

Koh Tarutao

Koh Tarutao è l’isola più grande di un arcipelago di sogno. Non a caso è diventato il più grande parco nazionale marino della Thailandia. Spiagge deserte, mare limpido, coralli vivaci, grotte profonde, sonore cascate e una folta giungla, sono cose da preservare. E da vivere!

 

Ai tempi della seconda guerra mondiale quest’isola ospitò una colonia penale. La strada tra la baia di Talo Udan, a sud e quella di Talo Wao, a est, fu costruita proprio dai carcerati. Da qui si può proseguire per Phante, che ospita il centro visite del parco e una bella spiaggia di sabbia bianca.

Koh Chang

Koh Chang, “l’isola dell’elefante”, all’inizio degli anni 2000 ha raggiunto un grande sviluppo, al punto di essere chiamata anche “la Phuket dell’Est”. Fa parte del Ko Chang Marine National Park, insieme alle tante isolette che la circondano.

 

Il suo territorio è costituito soprattutto dalla foresta pluviale, nei pressi della riva abbondano le mangrovie che cedono il posto qua e là a meravigliose spiagge bianche. La più famosa è la più lunga Hat Sai Kao, a nord. Hat Klong Phrao, più a sud è invece perfetta per chi vuole isolarsi. Da quest’ultima si può partire per una camminata verso Klong Plu Waterfall, tra le più belle cascate da visitare in Thailandia.

Koh Hae

Koh Hae, è una bellissima località di vacanza vicinissima a Phuket. Le sue spiagge principali Banana Beach e Long Beach sono perfette per lo snorkeling.

 

In particolare, nuotando al largo da Long Beach c’è la possibilità di emozionarsi davanti a una straordinaria barriera corallina. Proprio per questo motivo Koh Hae viene chiamata anche “isola del corallo”. Ottimo motivo per una full immersion.

Koh Mak

Koh Mak, nell’arcipelago di Ko Chang, è un vero gioiellino, situato nella parte orientale del golfo della Thailandia. Molte delle famiglie proprietarie dell’isola hanno deciso di fare attenzione all’ambiente impegnandosi in uno sviluppo ecosostenibile. Il risultato è una località tranquilla e meno movimentata rispetto ad altre isole. Koh Mak vanta lunghe distese di sabbia bianca, contrappuntate da palme e bagnate da acque cristalline che ospitano barriere coralline multicolore. Koh Mak ha circa 26 km di coste, la maggior parte delle quali sono rocciose o popolate da foreste di mangrovie.

 

Essendo l’isola piuttosto piccola è facile trovare il proprio posto ideale, e godersi un pezzo di spiaggia solo per sé. Ao Kao Beach, lunga 5 km è la più romantica dell’isola, con vista su splendidi tramonti.

Khao Phing Kan

Khao Phing Kan, situata in un parco marino tra i più suggestivi della Thailandia, mostra enormi rocce calcaree a strapiombo nel mare. L’isola, completamente ricoperta di vegetazione fa parte di un arcipelago di una dozzina di isole nella baia di Phang-nga.

 

L’isola principale, insieme alla piccola Koh Tapu, è stata resa celebre dal film della serie 007 “L’uomo dalla pistola d’oro” e da allora ribattezzata James Bond Island. Un’isola piccolissima di rara bellezza, su cui potrete arrivare anche con un’escursione Costa.

 

Vivere la bellezza e il relax delle isole thailandesi: un’esperienza unica e memorabile per il benessere del corpo e della mente. Vivere la Thailandia è una vacanza paradisiaca con Costa.

Parti con Costa Crociere