Il mar Egeo è un tratto di mare appartenente al bacino Mediterraneo e che separa la penisola balcanica dall’Asia occidentale, in particolare dalla Turchia. Il mar Egeo in passato era conosciuto con il nome di “Arcipelago” visto il grande numero di isole che ospita nelle sue acque.

Le isole del mar Egeo possono essere suddivise in 7 gruppi e possiedono un bagaglio culturale e naturalistico unico nel Mediterraneo. Vediamo dunque le principali isole del mar Egeo e cosa vedere nella vicina Grecia:

 

Geografia delle isole

Il mar Egeo è costellato da più di 2.000 isole di diverse dimensioni. Queste vengono tipicamente suddivise in 7 grandi gruppi, ovvero:

  • Isole dell’Egeo nord-orientale
  • Sporadi settentrionali
  • Isola di Eubea
  • Isole Cicladi
  • Sporadi meridionali, compreso il Dodecaneso
  • Isole Argo-Saroniche
  • Isola di Creta

Tutte queste isole, dalle più grandi alle più piccole, sono state il luogo di antichi miti e presentano un territorio caratterizzato da folta vegetazione mediterranea e splendide spiagge. Il mare in molti punti è infatti cristallino, complice anche la sabbia bianca e fine che copre le coste di molte isole.

Nelle terre più settentrionali il clima viene spesso condizionato dai freddi venti provenienti dal nord: qui le temperature possono farsi più rigide, soprattutto nei mesi invernali quando l’aria proveniente dai Balcani porta anche neve e ghiaccio. Inoltre, le estati, nonostante siano comunque calde e soleggiate, risultano più brevi rispetto alle isole meridionali, caratterizzate invece da un clima tipicamente mediterraneo.

Samos

Chiamata anche Samo, quest’isola si trova nella parte orientale del mar Egeo e dista appena 1.000 metri dalle coste della Turchia. Il territorio è comunque amministrato dalla Grecia e geograficamente si presenta come un’area prevalentemente montuosa e molto fertile.

La superficie dell’isola è di 468 km², rendendo Samos una delle principali terre emerse del mar Egeo. Verde e lussureggiante, questa isola ospita alcuni dei luoghi più affascinanti del Mediterraneo: qui si potranno infatti visitare numerosi villaggi, tra cui il capoluogo Vathi, e diverse spiagge bagnate da un mare limpido in cui fare immersioni subacquee. 

Samos è famosa anche per i prodotti tipici, in particolare il Samiotiko, un moscato dolce che è stato insignito di numerosi premi internazionali. Oltre al vino è possibile assaggiare diverse tipologie di miele, olio di oliva, fichi, agrumi e mandorle.

Chios

L’Isola di Chios è la quinta isola per grandezza della Grecia ed è situata nella parte orientale del mar Egeo, a pochi chilometri dalla costa della Turchia. Chios è conosciuta soprattutto per essere la patria di Omero, l’autore dell’Iliade e Odissea. Tuttavia, l’isola ospita anche un paesaggio unico e variegato: le coste sono bagnate da un mare limpido mentre l’entroterra presenta una vegetazione selvaggia.

I principali luoghi di interesse di Chios sono però i numerosi villaggi visitabili. Le città appartengono soprattutto al periodo medievale, durante il quale l’isola venne colonizzata da diverse potenze marittime, in particolare dalla Repubblica di Genova. Su Chios si possono poi trovare i resti di civiltà ancora più antiche come gli Ioni, i Persiani e i Romani.

Lesvos

Chiamata anche Lesbo, grazie alla superficie di 1630 km² Lesvos si classifica come la terza isola greca per dimensioni. Lesbo è stata la patria di numerosi poeti antichi come la celebre Saffo e il greco Alceo. Il capoluogo dell’isola è Mitilini che ospita circa un terzo della popolazione totale. 

L’isola di Lesbo possiede numerosi luoghi di interesse, specialmente culturali. In particolare, si può visitare la foresta pietrificata di Nigri: si tratta di un bosco fossilizzato a causa delle eruzioni vulcaniche avvenute tra i 15 e i 20 milioni di anni fa che, con le loro ceneri, hanno completamente ricoperto gli alberi, dando vita ad un paesaggio unico. 

Altri punti da non perdere quando si visita l’Isola di Lesbo sono il castello medievale di Mitilene, il monastero di Limonoso dedicato a San Michele Arcangelo e l’acquedotto romano di Moria.

Santorini

Situata nella parte meridionale dell’arcipelago delle Cicladi, l’Isola di Santorini è una delle località più famose e visitate di tutto il mar Egeo. La principale attrazione è sicuramente lo splendido paesaggio vulcanico che caratterizza l’ambiente: l’isola era infatti un tempo di forma circolare, con un cratere vulcanico al centro. Attorno al 1.600 a.C., però, avvenne una tremenda eruzione che fece collassare il cratere. Questo venne ben presto completamente sommerso dalle acque, lasciando emerse le parti circostanti che creano la particolare forma ad anello odierna.

Oltre al paesaggio suggestivo, Santorini ospita numerose città di interesse storico e culturale. Tra le principali si può segnalare la capitale Fira, centro nevralgico del turismo, il villaggio di Oia, caratterizzata da splendide casette bianche, e la silenziosa Imerovigli.

Samotracia e Santuario dei Grandi Dèi

Samotracia è l’ultima isola greca prima del territorio turco. Situata nell’angolo nord-orientale del mar Egeo, l’isola è una terra di grande interesse per gli appassionati di storia e arte antica in quanto ospita numerosi resti e fu teatro di svariati miti. In particolare, all’interno di Samotracia si trovava la statua di Nike, uno dei massimi simboli della classicità.

Il luogo di maggior interesse dell’isola è sicuramente il Santuario dei Grandi Dèi: qui venivano celebrati strani riti di iniziazione e, ancora oggi, si tratta di un luogo enigmatico. Lo spettacolare contesto naturale in cui è immerso il santuario contribuisce poi a rendere questo luogo ancora più magico. La struttura è infatti situata in una profonda gola ricoperta da una folta vegetazione.

Pythagorion

Situato sulla costa meridionale dell’Isola di Samos, il villaggio di Pythagorion si affaccia sullo splendido Golfo di Tigani. La città ha assunto questo nome nel 1955, in onore del matematico Pitagora nato non molto distante dal villaggio. Pythagorion è facilmente raggiungibile dai turisti grazie al vicino aeroporto di Samos: per questo si tratta di una delle località più visitate di tutta l’isola.

Passeggiando per le strade di Pythagorion si potrà vivere una sensazione unica: la città è infatti costituita da case pittoresche e numerose vie che offrono splendidi scorci su un mare cristallino. Vicino a Pythagorion si trova il sito archeologico di maggior interesse dell’isola, ovvero Ireo. Questo luogo è caratterizzato dal glorioso Heraion, il tempio dedicato alla dea Era ed incluso oggi dall’UNESCO tra i patrimoni mondiali dell’umanità.

Thassos Town (Limenas)

L’Isola di Taso si trova nella parte settentrionale del mar Egeo, non molto distante dai paesi slavi del nord. Sull’isola sono infatti presenti contaminazioni di varie culture, le quali fanno di questo territorio un posto magico. L’isola è caratterizzata da paesaggi naturali unici ed è l’ideale per fare avventurose escursioni.   

Tra i luoghi di maggior interesse si può trovare la Golden beach, una splendida spiaggia che si trova solo a pochi chilometri da Limenas, capoluogo dell’isola. Questa città offre svariati siti culturali come il Museo Archeologico, che narra la storia di Taso, e il Kalogeriko, un edificio a due piani appartenente al monastero di Vatopedi e che oggi ospita mostre di pittura e fotografia.

Altre isole

Il mar Egeo possiede un ampio ventaglio di splendide isole. Ogni località offre paesaggi unici, oltreché un grande bagaglio di storia e cultura. Le Isole Cicladi , per esempio, formano un arcipelago di circa 220 isole e si pensa che un tempo ospitassero la scomparsa città di Atlantide. Le caratteristiche casette bianche con porte e finestre blu donano a questo arcipelago un’eleganza unica e costituiscono la principale attrazione per i turisti.

Per gli amanti della natura, le Isole del Dodecaneso sono la meta ideale. In particolare, la località più visitata è Rodi, un’isola che contiene splendide spiagge sia sabbiose che rocciose e numerosi siti archeologici di interesse. Tra le più frequentate si può trovare anche Kos, un’isola che ospita spiagge baciate dal sole tutto l’anno, formate da sabbia fine e un mare color turchese.

Cosa vedere in Grecia

La Grecia è una delle terre più antiche al mondo. La cultura di maestose civiltà si mescola con una natura eccezionale, caratterizzata da una vegetazione spesso selvaggia e un mare cristallino. Vediamo, dunque, cosa vedere in Grecia e i siti di maggior interesse:

  • Atene: tappa obbligata per chiunque si rechi in Grecia, la capitale Atene ospita alcuni dei resti più antichi al mondo, mescolando però strutture moderne. L’attrazione turistica sicuramente più visitata è il Partenone, il grande tempio dedicato alla dea Atena e che rappresenta uno dei massimi simboli della cultura classica;
  • Isole Ionie: dopo aver visto le isole del mar Egeo, vale la pena menzionare anche le splendide Isole Ionie. Situate nell’omonimo mare ed estremamente vicine all’Italia, queste isole offrono uno dei mari più affascinanti di tutto il Mediterraneo, sul quale si affacciano alte pareti rocciose;
  • Micene: questa antica città è conosciuta specialmente per i numerosi miti degli Eroi greci. Le leggende trovano riscontro nelle rovine che vengono ogni anno visitate da migliaia di turisti e appassionati d’arte;
  • Olimpia: le Olimpiadi sono le competizioni sportive più antiche al mondo e si ritiene che siano nate proprio in questa città. Olimpia è una città estremamente importante anche per il culto degli dèi come Zeus ed Era, dei quali rimangono oggi rovine di antichi templi.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Il Mediterraneo offre alcuni dei luoghi più affascinanti e caratteristici di tutto il mondo: storia, natura e cultura si mescolano per dare vita a splendide località sparse per diverse nazioni. Se non hai ancora organizzato le tue vacanze scopri le offerte di Costa e parti subito per una rilassante crociera nel Mediterraneo. Grazie ai numerosi servizi a disposizione avrai la possibilità di passare giorni in totale relax e di ammirare luoghi unici senza avere preoccupazioni.