L'isola dei fiori, Martinica, è un tripudio di colori e profumi: è rivestita da una vegetazione lussureggiante che ne fa un gigantesco giardino. Martinica fa parte delle isole caraibiche e più precisamente delle Piccole Antille: ancor più nel dettaglio, delle isole Sopravento Meridionali. La parte nord, dove sorge il Monte Pelée, è dominata dalla foresta tropicale: le sue meravigliose spiagge sono ricoperte di sabbia nera vulcanica, mentre altrove si incontrano oasi di sabbia chiara incorniciata dalle palme, come la stupefacente Les Salines. Oltre alle escursioni nella foresta, fra le attività più emozionanti ci sono le visite guidate alle piantagioni di banane, altro elemento caratterizzante del paesaggio insieme alle coltivazioni di ananas e canna da zucchero e ai villaggi di pescatori in stile tradizionale. La vacanza regala anche piacevoli incursioni nella gastronomia locale: dalle immancabili degustazioni di rum ai piatti della cucina creola, spaziando dal boudin creole al colombo de pouolet, senza tralasciare il cocktail tipico dei Caraibi francesi, il Ti' Punch. Vuoi assaporare il meglio dell'isola? Parti con una crociera Costa e approfitta delle nostre escursioni per scoprire tutte le attrazioni più interessanti. Comincia a pregustare il viaggio con le 17 cose da vedere in Martinica:

Fort-de-France

Capitale amministrativa e commerciale di Martinica, Fort-de-France è la maggiore città delle Antille Francesi. Sorge su una collina e si caratterizza per la sua atmosfera vivace e cosmopolita: la sensazione è quella di trovarsi a metà strada fra Parigi e i Caraibi. Tra i suoi edifici più rappresentativi ci sono la Cathédrale di Saint-Louis e il forte omonimo, da cui ammirare una splendida vista della baia. Il pittoresco mercato – il Marchè aux legumes – è l'ambientazione perfetta per un po' di shopping, fra spezie e creazioni di artigianato locale. Da non perdere una passeggiata nel parco La Savane, ex sito militare trasformato in un grande giardino: volendo fare un tuffo, basta dirigersi verso il molo e stendersi sulla piccola spiaggia di Fort de France.

Sainte-Marie

Sainte-Marie è una deliziosa località di mare situata lungo la sponda atlantica di Martinica. Di fronte sorge l'omonimo isolotto: in alcuni mesi dell'anno è raggiungibile anche a piedi, grazie ai bianchi di sabbia formati dalle correnti. Sainte-Marie è circondata da campi di banane e coltivazioni di canna da zucchero estesi a perdita d'occhio: è lo sfondo giusto per immergersi nei sapori tipici dell'isola. Per scoprirli basta prendere il treno delle piantagioni, in partenza dalla famosa distilleria di Sainte-Marie, il Musée du Rhum Saint James:  punto d'arrivo è il Museo della Banana, altra tappa classica di questa insolita “via del gusto”.

Le Morne Rouge

Situato a 450 metri sul livello del mare, Le Morne Rouge è il centro abitato più alto di Martinica: come Saint Pierre, fu travolto dall'eruzione del monte Pelée ed è una base ideale per chi ha in mente di scalare il vulcano. Le Morne Rouge è collegato a Fort de France dalla Route de la Trace, un percorso molto scenografico che si sviluppa fra la foresta tropicale. Da non perdere anche una visita alla piantagione Beauvallon, dove passeggiare fra un'esplosione di fiori tropicali. In zona si trova la tenuta d'Émeraude, magnifico parco con sentieri e giardini che rendono omaggio alla biodiversità dell'isola.

Saint Pierre

Ex capitale di Martinica, Saint Pierre era nota come la Parigi dei Caraibi prima di essere rasa al suolo dall'eruzione del vulcano Pelée a inizio '900. Le testimonianze dell'epoca sono custodite presso il Museo Vulcanologico: il centro espositivo rievoca i fasti della città prima della catastrofe. Completamente ricostruita sulle sue rovine, la città sorge su una baia di sabbia scura ed è dominata dalla spettacolare massa della Montagne Pelée. Oltre a contemplare il panorama, si può curiosare nei negozi che costellano il centro e sperimentare i suoi ristoranti. Merita una visita anche il vicino  Musée Paul Gaugin, dove ammirare alcuni oggetti appartenuti al pittore e la riproduzione delle sue opere.

Le Lamentin

Fra i centri economici più importanti di Martinica, Le Lamentin è la seconda città di Martinica dopo Fort de France. Cuore industriale di Martinica, ospita – oltre all'aeroporto – una raffineria, l'ippodromo de Carrère e una serie di grandi  centri commerciali. È attraversata dal fiume Lézarde, il fiume più grande dell'isola: nella sua foce, un tempo nuotavano i lamantini.

Le François

Affacciata sull'Atlantico, Le François è famosa per gli otto isolotti che la fronteggiano: facilmente raggiungibili dal porto in catamarano, sono una meta fantastica per le escursioni in kayak. Gli isolotti sono conosciuti per i “fonds blancs”, bassi fondali caratterizzati dalla barriera corallina, da una striscia di sabbia candida e dall'incredibile trasparenza dell'acqua. L'isolotto Thierry è fra i più interessanti per chi vuole esplorare il mare con maschera e boccaglio: a pochi metri si trova il “baignoire de Joséphine”, banco di sabbia immerso nell'acqua turchese. Qui va in scena un rito curioso: l'aperitivo in mare aperto – e il battesimo del rum – coi piedi in ammollo.

Chiesa di Balata

A qualche chilometro da Fort-de-France si incontra la chiesa di Balata, ovvero il Sacre Coeur, replica in miniatura della basilica di Montmartre a Parigi. Oltre a essere un interessante esperimento architettonico, è un ottimo punto di osservazione per contemplare il profilo della capitale e la costa di Pointe du Bout.

Giardino di Balata

Poco distante da Fort-de-France, il giardino botanico di Balata è fra le mete più entusiasmanti di Martinica. Il giardino  è immerso nella foresta pluviale e raccoglie migliaia di specie vegetali: seguendo il percorso – con tratti molto scenografici su passerelle sospese – si ammira un'esplosione di alberi e di fiori tropicali. Il giardino si sviluppa intorno a  una vecchia casa coloniale e offre splendidi punti panoramici da cui osservare i picchi di Carbet, complesso di origine vulcanica che presta lo sfondo a escursioni memorabili, ma molto impegnative.

Fontaine Didier

Che ne dici di una divertente avventura nella giungla a Martinica? Tra le più classiche c'è l'escursione a Fontaine Didiere, sulle colline che circondano Fort de France. Un tempo, questa parte dell'isola custodiva una fonte termale, oggi sostituita da un impianto di estrazione e imbottigliamento dell'acqua minerale. Proprio da qui parte il sentiero che conduce alle cascate: con l'aiuto delle corde e di un paio di scarpe comode, è possibile esplorare il fiume e contemplare i salti d'acqua che scrosciano fra la vegetazione lussureggiante. 

Absalon

Dall'antica stazione termale di Absalon prende il via uno dei percorsi più belli di Martinica, il sentiero Boucle d'Absalon. Il trekking si sviluppa per circa quattro chilometri nella foresta tropicale, attraverso una fitta vegetazione che include felci e bambù giganti. L'itinerario – piuttosto accessibile, ma da affrontare con attenzione, specie nei tratti  pendenti e scivolosi – regala magnifiche vedute dei Pitons du Carbet e della sottostante baia di Fort de France

Zoo di Martinica

Nel parco zoologico di Martinica si passeggia fra giaguari, scimmie, iguane e coloratissimi pappagalli: il percorso, sicuro e ben organizzato, fa la felicità delle famiglie e non solo. Lo zoo di Martinica vanta un'ambientazione da favola: la tenuta Latouche, situata a Le Carbet, è fra le più antiche dell'isola. La sistemazione attuale è merito di Jean-Philippe Thoze, lo stesso paesaggista cui si deve il progetto del giardino di Balata. Oltre ad ammirare gli animali selvaggi – fra palme, cactus e piante tropicali di ogni tipo – ci si imbatte nelle rovine della vecchia tenuta, coi resti della distilleria e delle fabbriche di indaco e manioca.

Saint-Joseph

Saint-Joseph è una località dell'entroterra circondata da paesaggi straordinari: qui c'è la massima concentrazione di fiumi della Martinica, incluso il White River – Rivière Blanche – dove nuotare in sicurezza. Tutto intorno si sviluppa la foresta di Coeur-Bouliki, sfondo fiabesco per una passeggiata fra il verde. Ricordati di indossare scarpe comode perché dovrai affrontare guadi, passerelle, gradini in legno e numerosi metri di dislivello: lo sforzo è ripagato da scorci  strabilianti e da una foresta di mogani e fromager secolari.  

Snorkeling nella Bat Cave

Fare il bagno ai Caraibi è il sogno di tutti: se proprio non ti accontenti e vuoi un pizzico di adrenalina puoi concederti un'emozionante uscita di snorkeling a Martinica. Le acque trasparenti di Bat Cave sono lo sfondo ideale per programmare questa piacevole attività: la “caverna dei pipistrelli” si trova nella baia di Fort de France, più precisamente sull'isolotto di Ramier, una zona ricca di biodiversità sia marina che terrestre. Armati di pinne e boccaglio è possibile esplorare in sicurezza l'ingresso della grotta, adocchiando spugne colorate e pesci variopinti che sfrecciano nell'acqua turchese.

Escursione tra le mangrovie

Fra le esperienze più galvanizzanti da fare a Martinica c'è un'escursione in kayak fra le mangrovie: è un'avventura adatta anche ai principianti, ambientata fra acque placide, prive di onde e di coccodrilli. Solcare una foresta immersa nell'acqua, contemplando gli angoli segreti dell'isola, è un'emozione molto particolare: una pagaiata – o un tour in barca – fra le mangrovie è, indubbiamente, fra le attività outdoor più consigliate a Martinica.

Visita alle piantagioni di banane

Dove la foresta si dirada, a conquistare la scena ci pensano le coltivazioni di banane: a Martinica, era quasi inevitabile che sorgesse un museo dedicato a questo delizioso frutto. Il Musée de la Banane si trova a Sainte-Marie e sorge nel cuore di una grande piantagione: dalle origini alle diverse varietà, dalle proprietà nutritive all'uso in cucina, si impara tutto sulla storia e sulla coltivazione della banana. Cosa ancor più importante, si ammira un paesaggio spettacolare, a tu per tu con le tradizioni isolane.

Visita a una distilleria di rum

La cultura di Martinica è un mix di influssi: a ben vedere, l'isola è un pezzo di Francia distaccato ai Caraibi. Questa eredità emerge, in particolare, nella tradizione legata al rum: immancabile, dunque, una visita alla sua distilleria più famosa, quella di Sainte-Marie. Il Musée du Rhum Saint James ripercorrere la storia del rum agricolo fra alambicchi, colonne di distillazione e documenti d'epoca. Dopo aver apprezzato i dettagli del processo di lavorazione e aver scoperto i segreti della distillazione, si passa alla fase più importante: ovvero, la degustazione, ambientata in una splendida dimora coloniale del XIX secolo.

Spiagge di Martinica

Impossibile visitare Martinica senza godersi le sue spiagge bianche, circondate da una vegetazione rigogliosa, e senza fare il bagno nelle tiepide acque del Mar dei Caraibi. Fra le più incantevoli ci sono le spiagge di Pointe du Bout e Les Trois-Ilets, situate di fronte a Fort-de-France, e le oasi candide di Sainte Anne, in particolare Les Salines, fra le più apprezzate di Martinica. Anche Anse Trabaud, raggiungibile anche a piedi da Les Salines, e Anse Michel sono fantastici  angoli di paradiso. Molto amate dai surfisti le spiagge nere della costa nord e della zona di Saint Pierre: una su tutte Anse Couleuvre, ricoperta di sabbia scura di origine vulcanica. Sulle spiagge di Martinica non ci si annoia mai: sono perlopiù attrezzate con centri nautici e diving dove noleggiare l'attrezzatura o la barca per un'escursione. In alternativa si può optare per spiagge inviolate e semi deserte: a Martinica ogni desiderio è realtà.

Parti per Martinica con Costa Crociere

Pronto a scoprire il cuore dei Caraibi? Martinica ti travolgerà con le sue tradizioni, i suoi giardini esotici e le sue foreste traboccanti di specie tropicali. Ti contagerà con la sua vitalità, coinvolgendoti in divertenti esperienze outdoor: kayak, trekking nella foresta e immersioni, ma soprattutto placide giornate al sole, vissute in totale relax su spiagge da favola. Ti stupirà con le sue atmosfere cosmopolite e i suoi sapori intensi, fra rum pregiati e specialità creole. Colpirà la tua immaginazione con vedute spettacolari, fondali incontaminati e rilievi vulcanici ricoperti da una fitta giungla. Non vedi l'ora di esplorare Martinica in tutte le sue sfaccettature? Parti con Costa Crociere e scopri le migliori escursioni organizzate sull'isola!

Parti con Costa Crociere