Pag è una spettacolare isola localizzata sulle coste della Croazia, nel Nord del Mare Adriatico. Quinta per dimensioni della nazione, è tuttavia quella con il tratto costiero più ampio e amato dai turisti.

L’isola di Pag ospita quasi 9 mila abitanti, ben suddivisi tra le due città principali: Pag, omonima, e Novalja.

Negli ultimi anni, il mondo del turismo ha rivolto la sua attenzione, tra tutte le isole della Croazia, a Pag per via della sua sconvolgente bellezza naturale. Parimenti, sempre più persone hanno deciso di acquistare un biglietto per l’isola attratti dalla sua fama festaiola, specialmente nelle aree resort di Novalja. Discoteche, club e festival della musica, oltre che naturalmente spiagge tra le più belle della Croazia, dove trascorrere le giornate in attesa che spuntino le prime stelle in cielo e si cominci a fare festa. Che cosa chiedere di meglio a una destinazione vacanziera?

La storia di Pag è antica e preziosa, come lo sono le sue coste. Testimonianze in giro per l’isola dimostrano che gli insediamenti qui esistevano già ai tempi dell’età della pietra. Anche i romani sono passati di qui nel primo secolo a.C, sebbene la sua popolarità ai tempi non fosse particolarmente brillante. Pag deriva infatti da Pagus, “villaggio”. In seguito all’influsso delle popolazioni slave, però, l’area ha cominciato a popolarsi tra il sesto e il settimo secolo d.C, e l’isola si è suddivisa in due schieramenti religiosi: le chiese di Zadar e di Rab, che da sempre si contendono la supremazia.

Come molte isole qui attorno e gran parte della Dalmazia, Pag è stata sotto dominio dei Veneziani per un lungo periodo, a partire dal 1409. Dopo essere stata gravemente compromessa dalle battaglie dei secoli precedenti, la città principale di Pag si è spostata da Cissa alla sua locazione moderna.

Con Costa Crociere puoi venire a visitare Pag a bordo di una delle nostre grandi navi. In questo articolo ti illustriamo tutti gli itinerari consigliati per andare a fondo nella cultura croata dell’isola. Magnifiche avventure ti attendono qui: a volte, basta solo sapere dove andare. E su Pag ci pensiamo noi!

Città di Pag

Come dicevamo nell’introduzione, la città di Pag è stata fondata nel posto in cui la possiamo ammirare oggi nel lontano XV secolo, secondo i piani del noto architetto coevo Juraj Dalmatinac. Pag è caratterizzata da una piazza centrale e quattro strade principali che la percorrono in tutta la sua lunghezza, dividendola in quattro distretti separati. Vista la popolarità di Pag, nel XX secolo la città si è espansa anche oltre le mura originariamente costruite, e il turismo si è rapidamente impadronito dell’economia dell’isola.

Delle bellissime strutture che meritano una visita, non possiamo non menzionare la Chiesa dell’Assunzione di Maria, Zborna crkva Marijinog Uznesenja in lingua locale, il Palazzo del Duca (Knežev dvor), e l’ultima delle nove torri rimaste in piedi sull’isola.

Di tutte le spettacolari attrazioni della piccola isola, il merletto di Pag è la più celebre e amata. Si tratta di uno speciale ricamo divenuto famoso per la lavorazione e la precisione artigianale con cui viene realizzato. Fino a qualche anno fa, pensa, non esistevano neanche dei modelli per realizzarlo: l’unico modo per apprenderlo era venire qui e farsi rivelare i segreti di questa confezione da una delle signore del posto. Il merletto di Pag è divenuto patrimonio dell’umanità UNESCO, e il ministero dei beni culturali della Croazia ha dichiarato che la collezione di questi piccoli capolavori conservati dalle suore benedettine dell’isola un patrimonio inestimabile della nazione.

Tra le grandi attrazioni della città vi sono ancora le antiche fabbriche di estrazione del sale, le quali utilizzano i metodi tradizionali per ricavare questo prezioso insaporitore – uno dei capisaldi dell’export locale.

La città di Pag è il perfetto punto di partenza per una giornata di escursioni nei parchi nazionali del posto, come ad esempio il Parco Nazionale del Kornati, un arcipelago di isole e baie di straordinaria bellezza. In prossimità dell’entroterra, invece, i famosissimi laghi di Plitvice.

Di tutte le spiagge che sorgono in prossimità della città di Pag, non dimenticare di fare un salto a Prosika, la più vicina al centro storico. Con i suoi 26 chilometri di costa sabbiosa o di sassi, ti consigliamo di fare un salto a Zrće, Janjeće Vode, Beritnica, Sveti Duh, Sveti Marko, Dubrava, Bošana, Caska, Ručica, Salty, Malin, Veliki Zaton, Bijele Stijene, Veli Bok, Mali Bok o Kotica, per menzionarne solo alcuni!

Zrće

Si chiama Zrće, ma il mondo del turismo la conosce come l’Ibiza croata. Questa fama l’ha resa un fenomeno popolare in tutto il mondo, e ogni anno migliaia di turisti arrivano qui attratti dalla prospettiva di fare festa fino alle prime luci dell’alba. Oltre a una bellissima spiaggia sabbiosa affacciata su un mare trasparente e calmo, Zrće è famosa per la presenza di club e discoteche che fanno festa per quasi 24 ore al giorno. Dal Papaya al Kalypso, fino al Noa, i locali esclusivi della zona sono diventati il fiore all’occhiello del sistema turistico locale, e un simbolo di prestigio ormai ammirato e richiesto in tutto il mono.

Prendiamo ad esempio il club Papaya, quasi interamente all’aria aperta e a neanche 20 metri dal mare. Aperto nel vicino 2002, offre ai suoi avventori ben sei terrazzi con circa tremila metri quadrati di area dedicata alla musica e alle feste. Qui ci si diverte sia di giorno che di notte a ritmo di musica, gustando ottimi cocktail freschi. Kalypso è invece il club più longevo, e il primo fondato sull’isola: è stato lui a dare a Zrće la nomea che si merita oggi, e anche qui si balla in un’atmosfera semplicemente fantastica.

Basilica di Santa Maria

Di tutte le attrazioni della città, non perderti per nessun motivo la Basilica di Santa Maria, aperta ogni giorno da maggio a settembre dalle 9 di mattina fino a mezzogiorno, e dalle 5 alle 7 del pomeriggio. Questa chiesa in stile gotico è stata costruita dallo stesso architetto che ha concepito la città, Juraj Dalmatinac, e identifica un amalgama di stili che si riflette poi nella sua storia. Edificata nel XV secolo e completata poi nel XVI, la chiesa ha subito un importante rinnovamento nella prima parte del Novecento. Al suo interno scoprirai meravigliose sculture e opere d’arte sacra provenienti dalle ere di dominazione cristiana, alcune delle quali risalenti al XII secolo.

Paški most

Il ponte di Pag, conosciuto in lingua originale come il paški most, è un ponte che collega l’isola di Pag con l’entroterra croato. Lungo oltre 300 metri e largo 9, è collocato su uno stretto del Mare Adriatico e serve da punto di contatto di Pag col resto del mondo. Inaugurato ufficialmente nel 1968, ha rivoluzionato completamente la vita industriale dell’isola, basata sul turismo e sulla produzione di sale.

Il ponte è stato progettato dall’ingegnere civile Ilija Stojadinović e la sua posizione gli permette di resistere alle forti correnti e al vento che solitamente flagella il territorio circostante. Nei giorni di vento più forte, il ponte rimane chiuso.

Chiesa della Santa Croce

 

Un tempo conosciuta col nome di chiesa di Sant’Antonio Abate, la Chiesa della Santa Croce è il luogo per eccellenza dove viene offerto il “baskotini”, pane biscottato aromatico famoso sull’isola e prodotto dalle suore benedettine che la abitavano. Ad oggi, questa chiesa è un punto di riferimento per tutti coloro che, come te, vogliono immergersi nella cultura locale. Il suo nome è stato cambiato in Santa Croce poiché lì accanto, presso il monastero dei Domenicani, si diceva fosse trasferita la reliquia della Santa Croce. Con l’abolizione dell’ordine domenicano a Pag, la reliquia è poi stata spostata alla chiesa dell’Assunzione di Maria.

Torre Skrivanat

Delle nove torri che proteggevano Pag, la torre di Skrivanat è l’ultima rimasta che, ad oggi, si può ancora ammirare. Costruita nel XV secolo, è stata conservata perché rispecchi ancora la sua struttura originale. La torre Skrivanat è raggiungibile con una passeggiata, ed è uno spettacolo che merita il tuo tempo qui.

La torre è oggi dimora di eventi mondani, specialmente nei mesi estivi. Qui si svolgono le performance a cappella e i cori musicali, oltre che workshop e opere teatrali.

La torre di Skrivanat era quella collocata più a nord, e la prima della linea difensiva messa in piedi in epoca medievale. La sua funzione era quella di vedetta, e doveva proteggere Pag dagli attacchi provenienti dal mare. Il tempo, purtroppo, ha seppellito buona parte dei suoi interni, che fungevano da apparato di stoccaggio e difesa della torre.

Palazzo Ducale

 

Il palazzo ducale si trova nella bellissima città di Pag ed è stato sede dell’amministrazione locale fino al XX secolo. Come si lascia intuire dal nome, il palazzo era anticamente abitato dai conti nominati dalla Repubblica di Venezia. Con le sue splendide finestre realizzate e le grandi facciate realizzate in pietra bianca, il Palazzo Ducale è uno splendido esempio di architettura adriatica. Quando lo visiti, ricordati di portare con te la macchina fotografica per immortalare la sua grande bellezza! La piazza dirimpetto all’edificio è sempre piuttosto affollata, ed è il luogo ideale dove immergersi nella cultura croata di Pag godendosi un drink all’aria aperta. L’atmosfera storica senza tempo riuscirà sicuramente a sedurti.

Parco degli ulivi secolari di Lun

Passeggiando per l’isola di Pag è facile smarrirsi nella sua bellezza selvaggia. Dallo splendido acquedotto romano di Novalja, fino alle fortificazioni rinascimentali, arriverai di certo a sentir parlare dei bellissimi giardini degli ulivi di Lun, una distesa di terreno roccioso che arriva fino alla costa e che ospita alcuni degli alberi di ulivo più antichi di Croazia. Passeggiando qui, avrai l’impressione di trovarti in un’altra dimensione: spazio e tempo si mescolano in un’atmosfera quasi marziana, dove gli alberi si tingono di un verde scuro e bellissimo. Verrai accolto da un silenzio disarmante, rotto solo dal rumore dei tuoi passi e dal belato distante delle pecore.

Alcuni degli alberi di Lun hanno quasi mille anni, un concetto davvero straordinario viste le loro condizioni di salute ancora più che ottime. Allo stato attuale, si contano quasi 80 mila alberi di olive, inizialmente localizzati un po’ per caso, e ad oggi una divenuti una delle attrazioni più importanti dell’isola. Tra gli alberi, piccole formazioni rocciose che rendono l’atmosfera unica nel suo genere.

Parti per Pag con Costa Crociere

Parti al più presto per l’isola di Pag con Costa Crociere! Che tu abbia deciso di rilassarti su una delle bellissime spiagge isolane, o voglia immergerti nella cultura locale, non hai che l’imbarazzo della scelta. Trascorri in Croazia le tue vacanze e vivi la bellezza di una destinazione così vicina e, al tempo stesso, talmente bella da lasciarti senza fiato. Stiamo aspettando solo te per partire!

Cerca la tua prossima crociera