Nel cuore del mar dei Caraibi sorge la bellissima isola di Porto Rico, a poca distanza dalle Isole Vergini e dalla Repubblica Dominicana. Conosciuta anche come “l’isola degli incanti”, Porto Rico conquista il cuore dei viaggiatori ormai da tantissimi anni con la sua architettura coloniale, un clima tropicale irresistibile, paesaggi da non perdere e le meravigliose spiagge. E non abbiamo neanche menzionato la cucina!

Cammina lungo i sentieri lastricati delle stradine che serpeggiano tra le coloratissime case ammassate delle città di Porto Rico, dove i residenti danzano per le strade nei weekend o si rilassano facendo shopping al mercato.

Il tempo è caldo e accogliente, tipico delle isole caraibiche. Porto Rico offre ai suoi turisti un clima temperato e irresistibile, che sembra fatto apposta per farti venire voglia di indossare un paio di ciabatte e correre in spiaggia. Ma in quest’isola c’è tanto, tanto da fare per chi ha voglia di un po’ di avventura!

In questa guida, abbiamo elencato alcune delle cose da vedere a Puerto Rico, nella speranza di rendere indimenticabile il tuo prossimo viaggio. Scendi dalla nostra nave e fai quello che ti piace fare, godendo al massimo di questa favolosa opportunità di vacanza e ottenendo il meglio dal tuo tempo. 

San Juan

Anche e nonostante il passaggio dell’Uragano Maria, nel 2017, San Juan rimane una delle città più belle e vivaci di Puerto Rico. Dalle spiagge fantastiche fino alla vita notturna che prosegue fino alle prime luci dell’alba, la tua permanenza sull’isola sarà ampiamente ricompensata se deciderai di rimanere in città, dove si respira un’atmosfera caraibica e magica.

Oltre alla Vecchia San Juan, di cui vi parleremo più tardi, la città ha davvero molto da offrire a tutti coloro che sono abbastanza curiosi, come te, da indossare un paio di scarpe comode e decidere di avventurarsi in questo viaggio tutto speciale.

Partiamo dalle cose importanti, come ad esempio il cibo: avventurati in uno dei fondas (i ristoranti tipici del posto, dove si mangiano soprattutto snack) e vieni a gustarti il classico e celebre mofongo, piatto tipico a base di platani schiacciati. E se vuoi davvero scoprire Porto Rico da un punto di vista puramente gustativo, non puoi non fare un salto in una delle moltissime distillerie di rum locali, come Ron del Barrilito, in cui potrai gustare questo nettare prelibato da solo, oppure in accompagnamento a drink eccezionali come la Piña Colada – del resto questo cocktail è nato proprio a San Juan!

Vecchia San Juan

La Vecchia San Juan è recentemente entrata nelle destinazioni top di Porto Rico per essere stata lo scenario del video di uno dei tormentoni più grandi di sempre, la celebre canzone “Despacito”. Da quel momento, Viejo San Juan è divenuta la Mecca degli appassionati di location pittoresche ed esotiche.

La Vecchia San Juan riflette alla perfezione la lunghissima storia coloniale spagnola dell’isola di Porto Rico. Qui non troverai spiagge o hotel di lusso, e nemmeno una grande quantità di paesaggi naturali incontaminati come accade sul resto dell’isola: qui c’è il passato! Con quasi 500 anni di storia alle spalle, la Vecchia San Juan è il luogo dove devi essere se vuoi immergerti a fondo nella cultura locale isolana. Passeggiare per le stradine lastricate della città, tra gli edifici colorati dal sapore un po’ tropicale che ti faranno sentire davvero nei Caraibi di un tempo. Vieni a goderti il cibo di qualità nei ristoranti di strada Fortaleza, dove l’atmosfera accentua ogni sapore locale e ti farà sentire in un’altra epoca.

Non c’è nulla che gridi più forte della storia di Porto Rico delle antiche rovine dei forti El Morro e del Castillo di San Cristobal, che ad oggi sono tra le destinazioni più ambite dai turisti che, come te, sono appassionati dei tempi che furono. Vieni ad ammirare le passerelle dove un tempo si cannoneggiavano le navi nemiche, e rimani di stucco davanti alla complessa struttura difensiva dell’isola che ha retto per secoli.

Il Paseo de la Princesa è un ampio sentiero a piedi che spazia dal porto fino alla città, arrivando fino alla deliziosa fontana di Raìces. Goditi la brezza e passeggia in mezzo alla gente per vivere un’esperienza 100% portoricana.

Fai un salto anche alla cattedrale di San Juan, un capolavoro straordinario di architettura locale che risale al lontano 1521.

Altra location da non perdere è certamente la Calle Sol, chiamata così per la sua costante esposizione al sole. Questa strada è la chiave per evitare l’assembramento turistico senza perdere l’essenza stessa della città. Siedi a uno dei tanti bar o ristoranti, goditi l’architettura coloniale del posto e ammira gli scorci di vita di ogni giorno sull’isola, passeggiando tra chiesette e vecchie abitazioni. Una volta raggiunta La Rogativa, storica statua nel centro della piazza, mettiti alla ricerca di un limbers, un ghiacciolo con la frutta ghiacciata all’interno tipico dell’isola. Una vera delizia!

Foresta Nazionale El Yunque

Situata nell’area est di Porto Rico, El Yunque è la foresta pluviale sotto la giurisdizione del Servizio Nazionale degli Stati Uniti per la protezione dell’ambiente. Conosciuta in tutto il mondo per la sua grande biodiversità, ti sorprenderà con l’imponenza bellezza dei suoi alberi e gli uccelli unici del posto. Pur essendo una delle foreste pluviali più piccole del mondo, il suo habitat è dimora di alcune specie che vivono solo qui. Anche e nonostante il duro colpo subito dopo l’uragano Maria, El Yunque rimane una delle destinazioni più belle per i veri appassionati di natura.

Indossa un paio di scarpe da trekking e lanciati in un’avventura nella vegetazione lussureggiante. Tra le viste da non perdere, ti consigliamo quella di La Roca, nell’area sud del Parco, dove potrai osservare i pietroglifi di Taino, alcuni dei quali raffigurano le loro divinità, tra cui Yikiyù, il quale credevano essere il signore della montagna e della foresta.

Gli appassionati di botanica apprezzeranno El Yunque per la sua grande diversità: pensiamo che questa foresta ospita oltre 240 specie di piante e alberi, ognuna unica e differente. E chi ama il birdwatching non può non passare da qui. Uccelli coloratissimi, come ad esempio il San Pedrito, ovvero il tordo di El Yunque, è avvistabile quasi in ogni punto del Parco: si muove in coppia, mangiando insetti e cinguettando allegramente. Chi viene a Porto Rico per le specie animali non può non conoscere la storia, un po’ triste, del pappagallo di Porto Rico. Ai tempi della colonizzazione spagnola, nella prima metà del 1600, si riteneva ci fossero milioni di esemplari di questo splendido uccello. Nel corso degli anni, mentre la popolazione umana aumentava, la deforestazione è diventata prassi – al punto che nel 1973 dei milioni di pappagalli non se ne contavano che 13 esemplari in tutto. Gli iguacas sono stati soggetti a grandi sforzi da parte degli ambientalisti, che hanno lottato per ripopolare l’isola del loro famosissimo ospite. A seguito dell’uragano Irma, non erano rimasti che 31 esemplari. Dopo l’uragano Maria, però, tutti gli sforzi per individuare gli esemplari di questo straordinario animale sono stati vani. Il parco ha chiesto aiuto alla popolazione e ai turisti al fine di cercare gli ultimi, possibili esemplari di questa specie, ma al momento nessuno ha avuto fortuna. Potresti essere tu la prima persona, dopo anni, a individuarlo!

Il parco nazionale di El Yunque è famoso anche per la presenza delle rane e, naturalmente, delle zanzare. Ti consigliamo di indossare un repellente per proteggerti, ma qualora lo facessi, ricordati di non immergerti nelle fonti d’acqua locale. Le sostanze chimiche potrebbero infatti compromettere il già fragile ecosistema del posto.

Le scalate qui attorno sono oltre 13, adatte a tutti i livelli di esperienza. Dal centro visitatori puoi raggiungere la vetta delle montagne e godere di paesaggi semplicemente eccezionali.

Isola di Culebra

Delle due isole poco distanti dal territorio nazionale di Puerto Rico, quella di Culebra è la più piccola ad essere abitata. E com’è facile immaginare, è un mondo a sé stante: una vacanza tutta differente da quella che si fa normalmente qui! Pur essendo un territorio di vegetazione bassa e secca, Culebra ospita alcuna delle spiagge più belle dei Caraibi… Senza contare il suo passato, tragico ma al tempo stesso ancora in grado di insegnarci qualcosa.

Prima dell’arrivo dei colonizzatori europei, Culebra era abitata dalle popolazioni Arawak e Taino. A partire dal XVIII secolo, di loro non vi era rimasta più traccia: qualcuno scambiato nella tratta degli schiavi, gli altri sfortunatamente periti o trasferitisi su isole più accoglienti. In quell’epoca, Culebra è divenuta una meta ideale per i pirati, i quali sono stati spazzati via dalla corona spagnola solo dopo il 1880. Ad oggi, il cimitero dove riposano i primi coloni dell’isola è ancora visitabile, e dovrebbe essere incluso nel tuo itinerario di Culebra.

Dopo il duro colpo inferto dagli uragani, Culebra si è risollevata grazie al turismo: migliaia di viaggiatori vengono qui ogni anno per concedersi un break balneare di tutto rispetto e apprezzare la bellezza naturale del posto. Visitare Culebra, infatti, significa anche sostenere la popolazione locale, che vive soprattutto di questo e, nel suo passato recente, si è trovata ad affrontare grosse difficoltà.

Ponce

Seconda città per dimensioni di Porto Rico, Ponce è un’alternativa fantastica e leggermente meno frequentata della sua controparte famosa. Conosciuta anche come il gioiello del sud, Ponce è famosa per la cucina locale e il suo favoloso centro storico. La città è stata fondata nel lontano 1692, ed è ricca di storia tanto quanto lo è il resto dell’isola. Ampie piazze, fontane, case antiche e tante meraviglie architettoniche con cui lustrarsi gli occhi. Non perderti la cattedrale, costruita nel XVII secolo, o Plaza de las Delicias, incredibile piazza pubblica vecchia di secoli. E chi viene a Ponce non può non visitare Parque de Bombas, un edificio a righe rosse e nere che un tempo era il centro operativo dei vigili del fuoco. Oggi, però, è un museo.

Cascate La Mina

Se passi da Porto Rico e vuoi farti un’escursione, le cascate la Mina sono quanto di meglio il parco nazionale di El Yunque abbia da offrire. La camminata dura dai 30 ai 45 minuti, con un po’ di dislivello. Pur essendo adatta solo agli escursionisti esperti, si tratta di un gioiello che vale la pena d’essere esplorato. Le cascate si gettano a capofitto nel fiume La Mina, e regalano una vista straordinaria della foresta pluviale circostante.

Isola di Vieques

A circa 7 miglia dalla costa di Porto Rico sorge l’isola di Vieques, una delle ultime destinazioni al mondo dove vivere il sogno caraibico per eccellenza. Ideale per il tuo viaggio di nozze, Isla de Vieques è tranquilla e regala spiagge bianche che digradano dolcemente in un mare favoloso, dove nuotare è un piacere. Ti consigliamo di venire qui e trascorrere una giornata alla baia Mosquito, la più luminosa baia luminescente al mondo.

Rincon

Oltre ad essere un importante snodo per il turismo balneare, Rincon è celebre per i suoi grandiosi tramonti. A Rincon si può ammirare il punto in cui l’Oceano Atlantico si fonde con il Mare dei Caraibi, e pur essendo molto amata dalle riviste di settore, questa location non è mai stata particolarmente frequentata dai turisti. Un vero gioiello! Se passi di qui, non puoi non fare un salto al faro di Punta Higuera, da cui si ammira una vista straordinaria.

Spiagge di Porto Rico

La storia conta, ma perché non mettere in valigia anche un costume da bagno, e prepararsi a un tuffo nelle acque limpide del Mare dei Caraibi? Porto Rico offre spiagge meravigliose. Ce ne sono oltre 300, ma te ne consigliamo alcune: Flamenco Beach, a Culebra, La Playuela, a Cabo Rojo, Crash Boat, ad Aguadilla, Cayo Icaros, a Fajardo, e Domes, a Rincon. Rimarrai senza parole!

Parti per Porto Rico con Costa Crociere

Ci sono tanti motivi per vedere Porto Rico. Parti al più presto per una crociera Costa che fa scalo su quest’isola, e lasciati incantare alla bellezza della natura o delle meravigliose spiagge. Per partire stiamo aspettando solo te!

Cerca la tua prossima crociera