Quando si pensa alla Repubblica Dominicana, il pensiero corre immediatamente alle sue atmosfere festose – simboleggiate dal Carnevale e dal merengue – e ad alcune fra le migliori spiagge dei Caraibi. La “coinquilina” di Haiti – situata sulla parte opposta di Hispaniola, fra le più belle isole caraibiche – stupisce, ancor prima, per la varietà dei suoi scenari e per la sua fisionomia montuosa: qui, non a caso, si trova, il Pico Duarte, la vetta più alta dei Caraibi, circondata da fiumi e cascate impetuose. Lungo la costa si ammirano foreste di mangrovie e lunghe distese di sabbia bianca, meravigliosi scorci di relax tropicale incorniciati da una fitta vegetazione. La quantità di esperienze che si possono fare a Santo Domingo e dintorni è sorprendente: rafting sul fiume, gite in quad nelle piantagioni di canna da zucchero, degustazioni di cioccolato in hacienda, zip-line, immersioni … e naturalmente, bagni di sole, aperitivi e balli sfrenati.  Con una crociera Costa puoi assaporare tutte queste emozioni: ecco le 20 cose da vedere in Repubblica Dominicana:

La Romana

Sede di una grande raffineria di canna da zucchero, La Romana è fra le città più ricche della Repubblica Dominicana e fra le destinazioni turistiche più desiderate. Con un'offerta incredibilmente generosa: si va dai resort di lusso attrezzati con campi da golf, agli incredibili scenari del parco nazionale di Cotubanamá, meglio noto come Parque Nacional del Este. Intorno a Bayahibe si allungano spiagge stupefacenti: si prende il sole all'ombra delle palme, circondati da minuscole onde di sabbia candida e da un mare più cristallino che mai. Impagabili le le escursioni alle isole di Saona, Catalina e Catalinita, circondate da barriere coralline e banchi di sabbia sottomarini: immersioni subacquee e snorkeling sono un must per chi non si accontenta di fare la lucertola.

Altos de Chavón

Situato a una manciata di chilometri da La Romana, Altos de Chavón è un singolare villaggio in pietra in stile mediterraneo, dove si respira un'aria inequivocabilmente italiana. Posizionato sulla riva del fiume Chavon, il borgo ha origini recenti, ma ciò non intacca il suo fascino: la chiesa di San Stanislao rievoca atmosfere rinascimentali e il grande anfiteatro è sede di prestigiosi concerti. Noto come borgo di artisti,  Altos de Chavón offre incantevoli vedute sul fiume ed è sfondo di rilassanti passeggiate fra negozi e ristoranti tipici.

Conquista Park

Il parco tematico Conquista Park ripercorre la storia, insieme affascinante e drammatica, della scoperta e della colonizzazione del Nuovo Mondo. Attraverso 27 scene animate da oltre 200 personaggi a grandezza naturale, rievoca  con immagini vivide l'incontro fra indigeni e spagnoli e il destino dei Taino, la prima civiltà dei Caraibi.

Canopy Cumayasa

Fra le attività outdoor più popolari in Repubblica Dominicana c'è lo zip line, sport eco friendly che permette di gustare i paesaggi dell'isola da una prospettiva insolita. Il Canopy Cumayasa è un percorso molto suggestivo: lungo circa un chilometro, si sviluppa fra 13 piattaforme collegate da un sistema di linee parallele. Dopo essersi imbragati si parte,  librandosi a volo d'uccello sulle rive del fiume: l'adrenalina è garantita!

Fondazione De Corazon a Corazon

Fra Bayahibe e La Romana, a pochi metri dai resort di lusso, sorge la fondazione De Corazon a Corazon, organizzazione no profit la cui mission è aiutare i bambini e gli adolescenti in difficoltà. Ogni settimana la fondazione apre al pubblico: è un'ottima occasione per immergersi in questa isola felice e per acquistare un souvenir fatto con il cuore.  

Delfinario Dolphin Discovery

Al Delfinario Dolphin Discovery di Punta Cana si esaudisce un desiderio speciale: nuotare coi delfini. A seconda delle preferenze, si può sfrecciare nell'acqua aggrappati alle pinne dei cetacei, o fare un'esperienza ancor più acrobatica, reggendosi sui musi dei delfini ed emergendo così in superficie: momenti che non si scordano facilmente.

Punta Cana

Punta Cana è una distesa di sabbia bianchissima estesa per decine di chilometri, rinfrescata da acque cristalline più trasparenti di una piscina: con le sue spiagge da cartolina, è fra le destinazioni balneari più ambite di tutti i Caraibi. Difficile scegliere un posto migliore per fare snorkeling e per rilassarsi: magari, con un massaggio in riva al mare e nelle spa più chic della Repubblica Dominicana. Soddisfazione assicurata anche per i cultori del golf, per cui sono a disposizione svariati club. E per i buongustai, grazie a un'ampia scelta di ristoranti raffinati.

Isola di Saona

Situata nell'estremo lembo orientale della Repubblica Dominicana, l'isola di Saona è compresa nel Parco nazionale del Este, fra i più importanti dell'isola. Le sue spiagge incontaminate sono circondate da palme slanciate, meravigliose lagune e foreste di mangrovie. Saona è un santuario per gli uccelli migratori e un rifugio per specie rare e a rischio estinzione, come la tartaruga embricata e il lamantino: un pezzo di Eden da salvare.

Cueva de Las Maravillas

Il parco nazionale Cueva de Las Maravillas custodisce uno dei sistemi di grotte più spettacolari – e più accessibili, grazie a percorsi perfettamente attrezzati – della Repubblica Dominicana. Al suo interno si cela una meraviglia unica: le antiche pitture rupestri e le incisioni impresse sulla roccia dagli indigeni Taino.

San Pedro de Macoris

San Pedro de Macorís è conosciuta – oltre che per le splendide spiagge dei dintorni, come Playa Juan Dolio –, per il suo patrimonio architettonico. Sviluppatasi grazie al commercio dello zucchero – e battezzata “la Sultana dell'Est” – si è arricchita nel tempo di eleganti edifici e residenze di lusso in stile neoclassico e vittoriano. Per rilassarsi nelle giornate più fresche si può fare una passeggiata nella laguna Mallén, meta prediletta dagli amanti dei picnic e del birdwatching.

Cenote Hoyo Azul

Il parco tematico Scape Park, a Cap Cana, offre una quantità di esperienze outdoor in una cornice da favola. Oltre a scatenarsi con la zipline e altre attività adrenaliniche, ci si rilassa nelle acque del Cenote Hoyo Azul, cinto da un'alta parete rocciosa: un tuffo nel “buco azzurro”, circondato dalla foresta pluviale, è fra i bagni più belli che si possano fare ai Caraibi.

Bayahibe

Nata come borgo di pescatori, Bayahíbe è una scenografia in perfetto stile dominicano, dove passeggiare fra bancarelle tipiche e ristoranti che servono il pescato del giorno. Il suo punto forte, però, sono le spiagge, rivestite di sabbia candida. Sono fra le più belle della Repubblica Dominicana, e fra le più animate all'ora dell'aperitivo: ecco servito lo sfondo ideale per godersi il tramonto e l'happy hour. Da Bayahíbe prendono il via coinvolgenti escursioni in barca e nell'entroterra: fra le più suggestive, quelle dirette alla Cueva del Chicho, grotta compresa nel Parco nazionale di Cotubanamá dove tuffarsi in acque cristalline dai riflessi magici .

Santo Domingo

Prima città europea fondata nel Nuovo Mondo, Santo Domingo è la capitale della Repubblica Dominicana e sintetizza al meglio la sua identità vivace e festosa: la musica risuona a ogni angolo, fra note di merengue, salsa e bachata. Divisa in due dal Rio Ozama, si caratterizza per il centro storico in stile coloniale e per i suoi tanti musei, cui si affianca il moderno acquario. Da visitare assolutamente il Parque Colón e la Cattedrale di Santo Domingo, la più antica delle Americhe. C'è l'imbarazzo della scelta su come trascorrere la serata, data la concentrazione di ristoranti e locali dove ballare per tutta la notte. 

Cueva Los Tres Ojos

Situato a una decina di chilometri a est di Santo Domingo, il parco nazionale Los Tres Ojos custodisce le caverne sotterranee più belle della Repubblica Dominicana. Cueva Los Tres Ojos è uno straordinario monumento naturale, formato da magnifiche grotte collegate da tre lagune. Più un quarto lago, detto Los Zaramagullones, visibile anche dall'esterno: volendo, lo si può attraversare a bordo di una barca di legno.

Alcazar de Colón

Gioiello della Città coloniale di Santo Domingo – patrimonio UNESCO –, l'Alcazar de Colón è uno dei musei più importanti della città, nonché uno degli edifici più affascinanti della capitale. Costruito in stile gotico e rinascimentale,  fu il palazzo coloniale della famiglia Colombo e la residenza di Diego Colombo, primogenito dell'ammiraglio. Nominato Viceré delle Indie, vi abitò con la consorte Maria Alvarez de Toledo. Il palazzo del Viceré, situato su Plaza de España, vanta una posizione invidiabile con affaccio sul fiume Ozama. Al suo interno si ammira un'interessante collezione di arredi e strumenti d'epoca: ammalianti gli ambienti sontuosi, un tempo frequentati dall'aristocrazia spagnola.

Faro a Colón

Fra i monumenti più noti di Santo Domingo c'è il Faro a Colón, dedicato a Cristoforo Colombo. L'imponente costruzione custodisce la tomba dell'esploratore e un'esposizione permanente. La presenza del Faro a Colón non passa inosservata, tanto meno di notte quando proietta in cielo una grande luce a forma di croce.

El Malecon

Chi visita Santo Domingo non rinuncia a una passeggiata sul suo famoso lungomare, El Malecón. In occasione del Festival del Merengue, così come del Capodanno e del Carnevale, il Malecón – ovvero, Avenida George Washington –  diventa la discoteca più grande al mondo: una sorta di lungo palcoscenico, animato da danze vivaci e coloratissime    coreografie in costume.

Plaza Jacaranda

Grazie alla sua posizione strategica, Plaza Jacaranda è una tappa classica per il rifornimento di prodotti tipici dominicani o per una pausa mangereccia. Nei dintorni si trovano alcune delle destinazioni più interessanti dell'entroterra: come le cascate di Jima, percorso naturalistico accessibile da Bonao. Indimenticabile, poi, il rafting lungo il Río Yaque del Norte, il fiume più lungo dell'isola: si parte da Jarabacoa, da cui prendono il via emozionanti escursioni al Pico Duarte, la montagna più alta dei Caraibi.

Puerto Plata

Sospesa tra il mare e la montagna, Puerto Plata ammaliò con la sua costa scintillante Cristoforo Colombo che la battezzò, per l'appunto, “porto d'argento”.  È il cuore della Costa dell'Ambra, famosa per i depositi di resina e per le sue spiagge dorate. Il centro storico è popolato di edifici vittoriani e invitanti botteghe, dove acquistare gioielli e creazioni artigianali. Da non perdere un giro sulla funiviael teleférico – che sorvola la città, una rilassante passeggiata in bici sul lungomare e un'escursione al Parque Nacional Isabel de Torres.

Cascate di Damajagua

Fra le attrazioni più interessanti nella zona di Puerto Plata ci sono le cascate di Damajagua: una visione che emerge come per magia nel cuore della foresta. L'escursione nel parco è un'avventura adrenalinica, con vari itinerari possibili: le cascate Charcos de Damajagua, infatti, sono ben 27. Accompagnati da una guida locale ci si fa strada nella giungla, sfrecciando sugli scivoli naturali e tuffandosi nelle “piscine” circondate dai canyon. Da non perdere anche El Salto del Limón, a Samaná, dove l'acqua fa un balzo di oltre 30 metri.

Parti per la Repubblica Dominicana con Costa Crociere

Sei pronto a tuffarti nel Mar dei Caraibi e a vivere intensamente la Repubblica Dominicana? Questa destinazione saprà stupirti al di là delle più rosee aspettative: sarai travolto dalla bellezza dei suoi parchi nazionali e dei percorsi eco-turistici, senza rinunciare ovviamente al relax in riva al mare. Potrai vivere esperienze coinvolgenti, fra rafting, immersioni, bagni nei cenotes e avventure sotterranee, alla scoperta di grotte misteriose, dove percepire l’eco dell’antica civiltà Taino. Sarai contagiato dall'atmosfera gioiosa e dall'energia degli abitanti: la patria del merengue saprà accompagnare le tue serate a passo di danza: ritmando gli aperitivi in spiaggia con vista sul tramonto, ma anche le passeggiate nei villaggi tradizionali, dove acquistare souvenir tipici e gustare le delizie locali. Insomma, è arrivato il momento di concederti una vacanza alle Antille: parti con Costa Crociere e rendi il viaggio ancor più indimenticabile, partecipando alle nostre escursioni in Repubblica Dominicana!

Parti con Costa Crociere