Le Isole Galapagos regalano ai suoi visitatori paesaggi unici, caratterizzati da una natura dominante e da una fauna diversificata. In particolare, l’Isola di San Cristobal è tra le maggiori attrazioni turistiche del territorio, nonché una delle isole più grandi delle Galapagos.

All’interno di San Cristobal si possono visitare numerosi luoghi iconici, ricchi di storia e cultura. Tuttavia, l’aspetto dominante del territorio è la maestosa natura che nei secoli è rimasta incontaminata. Vediamo dunque i luoghi più affascinanti dell’isola e cosa visitare durante una tappa in Sud America:

Geografia dell'isola

Con una superficie di 558 km², l’isola di San Cristobal è la quinta isola più grande dell’arcipelago delle Galapagos e quella situata più a oriente. Il territorio raggiunge i 730 metri sul livello del mare ed è costituito principalmente da una vasta pianura nella quale domina una vegetazione diversificata. L’isola è poi composta da quattro vulcani fusi tra di loro e ormai inattivi. Inoltre, il suo altipiano ospita El Junco, il più grande lago dell’arcipelago e unica fonte d’acqua dolce dell’isola.

Ciò che maggiormente colpisce di quest’area, però, è la ricca fauna che abita l’isola e che rappresenta un vero e proprio patrimonio naturalistico. Su San Cristobal si possono infatti incontrare colonie di fregate, leoni marini, tartarughe giganti e uccelli tropicali, nonché iguane marine che nuotano in acque dominate da splendidi delfini.

Il nome dell’isola deriva da San Cristoforo, patrono dei marinai. Tuttavia, gli inglesi, a differenza dei coloni spagnoli, hanno preferito nominare l’isola con il nome di Chatham in onore del conte William Pitt, vissuto tra il 1708 e il 1778. Questo territorio è famoso anche per essere la prima isola in cui il noto scienziato Charles Darwin, padre della teoria dell’evoluzione, fece tappa all’interno dell’arcipelago delle Galapagos, nel 1835.

Puerto Baquerizo

Sull’Isola di San Cristobal è presente la capitale dell’arcipelago delle Galapagos: si tratta di Puerto Baquerizo, città situata all'estremità meridionale del territorio. La cittadina ecuadoriana venne fondata alla metà del 19esimo secolo e prende il nome da Alfredo Baquerizo, uno dei più importanti politici della storia dell’Ecuador.

A pochi chilometri da Puerto Baquerizo è situato l’aeroporto dal quale arrivano e partono giornalmente voli per Quito e Guayaquil, rispettivamente capitale dell’Ecuador e un importante capoluogo della nazione. Inoltre, la città è un comodo punto di partenza per visitare diverse attrazioni dell’isola come la Bahia de los lobos, casa di una colonia di leoni marini, e il lago El Junco.

La Loberia

La spiaggia La Loberia è una delle maggiori attrazioni situate sull’Isola di San Cristobal. In particolare, questa spiaggia si trova nella città di Puerto Baquerizo ed è popolata da una nutrita colonia di leoni marini, a cui deve il proprio il nome. La sensazione percorrendo questo territorio è quella di vivere in costante armonia con la natura e con gli animali. Lungo il percorso che conduce alla spiaggia è infatti possibile imbattersi in numerose specie di leoni marini, con i quali è facile entrare in sintonia fin da subito.

Oltre a questi splendidi animali, all’interno della spiaggia è possibile incontrare fregate e diversi tipi di uccelli marini. Inoltre, si possono osservare iguane marine, spesso sdraiate sulle rocce oppure pronte a fare un tuffo in acqua. Per proteggere la rara vegetazione presente nel territorio, ai visitatori è chiesto di non uscire dal percorso pedonale, prestando la massima attenzione a non calpestare e rovinare le piante.

Puerto Chino

Situata a circa 24 km di distanza da Puerto Baquerizo, la spiaggia di Puerto Chino ospita alcune specie rare di piante. In particolare, la Calandrina Galapagos e la Leucocarpus leptopus sono considerate piante ad alto rischio di estinzione e, per questo, vengono protette accuratamente. La prima accumula acqua e assume una tonalità rossastra, così da diminuire la quantità di fotosintesi e mantenere i liquidi interni. La Leucocarpus leptopus, invece, è una pianta endemica della famiglia delle Compositae che popolano le Galapagos con ben quattro specie differenti.

La spiaggia di Puerto Chino è comodamente raggiungibile in taxi partendo da Puerto Baquerizo. Per arrivare al mare occorre poi affrontare un percorso di 15 minuti a piedi. In ogni caso il paesaggio di fronte a cui ci si ritrova vale sicuramente la fatica fatta: il mare è infatti dominato da un azzurro cristallino, mentre la sabbia possiede perlopiù tonalità bianche.

Cerro Brujo

La spiaggia di Cerro Brujo è situata a nord dell’Isola di San Cristobal ed è raggiungibile solamente con un tour in barca. La sabbia bianca e corallina domina questo luogo, rendendo il paesaggio unico e speciale. Passeggiando sulla spiaggia è possibile imbattersi in una folta fauna selvatica composta da uccelli, iguane e leoni marini. In particolare, è possibile incontrare le sule dai piedi azzurri, pellicani marroni, fregate, razze e granchi Sally Lightfoot.

Cerro Brujo fu uno dei primi luoghi visitati da Darwin durante le sue spedizioni sulle Isole Galapagos. Chiamata anche "Witch's Hill", questa spiaggia deve il suo nome alla particolare forma che ricorda il cappello di un mago. Il territorio è dominato, oltre che dalla sabbia corallina, anche da rocce laviche che si sono formate a causa dell’eruzione degli antichi vulcani che, un tempo, sconvolgevano l’Isola di San Cristobal.

Playa el Manglecito

Così come Cerro Bujo e Puerto Chino, anche la spiaggia del Manglecito è dominata dalla sabbia bianca che fa ancor più risaltare l’acqua color turchese. Nuotando al suo interno è possibile osservare numerose specie di pesci e granchi, nonché svariate iguane marine che ogni tanto abbandonano le comode rocce laviche per procacciarsi del cibo in acqua.

Anche in questo caso, la modalità più comoda per raggiungere la spiaggia del Manglecito è affidarsi al tour in barca promosso sull’isola e durante il quale sarà possibile nuotare con gli squali martello e arrivare in territori non visitabili via terra. Grazie ai suoi paesaggi unici e alla fauna variegata, questa spiaggia è una delle maggiori attrazioni per i turisti.

Come raggiungerla

L’arcipelago delle Galapagos è situato a circa 1.200 km dalla costa e l’unico collegamento è via aereo. Tuttavia, per raggiungere le isole non sono previsti voli internazionali: è pertanto necessario fare prima tappa in Ecuador e poi raggiungere uno dei due aeroporti presenti sulle isole. Tra questi, come si è visto, vi è proprio quello di Puerto Baquerizo, situato sull’Isola di San Cristobal.

L’aeroporto è collegato a Quito, capitale dell’Ecuador, tramite un volo di due ore. La durata del tragitto che parte da Guayaquil è invece poco inferiore. In alternativa, se ci si trova già all’interno dell’arcipelago delle Galapagos, è possibile raggiungere l’Isola di San Cristobal tramite uno dei numerosi percorsi in barca o attraverso una crociera di qualche giorno, così da godersi al meglio la bellezza di questi luoghi.

Cosa vedere alle Galapagos

Le Galapagos, oltreché per la fauna variegata che abita il territorio, sono conosciute anche per le loro meravigliose spiagge. Come si è visto, queste sono per la maggior parte caratterizzate da una sabbia corallina e bianca, oltreché da un’acqua color turchese. Oltre a quelle osservate in precedenza, tra le spiagge più belle delle Galapagos si possono trovare:

  • Tortuga Bay: situata sull’Isola di Santa Cruz, questa spiaggia colpisce per la sua ampiezza e per la limpidezza dell’acqua, nella quale si possono trovare numerose specie animali. Inoltre, una serie di contrafforti rocciosi che si tuffano in mare divide in due metà la spiaggia: la prima è chiamata Playa Brava, mentre la seconda prende il nome di Playa Mansa; 
  • Las Bachas Beach: anch’essa situata sull’Isola di Santa Cruz, Las Bachas Beach ospita una delle maggiori colonie di tartarughe marine di tutte le Galapagos. La spiaggia è contenuta all’interno di una zona protetta ed è raggiungibile unicamente via mare;
  • Gardner Bay: si tratta sicuramente della spiaggia ideale per chi vuole osservare specie animali uniche. In particolare, oltre agli uccelli marini, si possono incontrare svariati leoni marini, iguane e, soprattutto, le grandi lucertole laviche. 

Le altre isole delle Galapagos

Come abbiamo visto, l’arcipelago delle Galapagos è composto da ben 13 isole di cui 7 considerate maggiori e 6 minori. Ogni isola è in grado di offrire un panorama unico nel suo genere e un’ampia varietà di specie animali. 

Scegliere le isole più affascinanti è un compito che spetta a ciascun visitatore: ognuno può infatti farsi colpire da un particolare aspetto del territorio o da un raro animale intravisto sulle spiagge. Tuttavia, tra le migliori isole delle Galapagos  possiamo trovare:

  • Santa Cruz: si tratta del riferimento principale delle Galapagos non solo per le bellezze naturali che la caratterizzano, ma anche per la grande quantità di collegamenti alle altre isole. Da Santa Cruz si possono infatti raggiungere Baltra, Seymour, Santa Fe, Isabela e Rabida. Oltre alle spiagge già osservate in precedenza, sull’Isola di Santa Cruz è possibile visitare il Centro di Ricerca di Charles Darwin, il quale è in grado di fornire tutte le informazioni necessarie riguardo alle specie animali che abitano le Galapagos;
  • Isabela: l’Isola Isabela è l’isola più estesa di tutto l’arcipelago ed è caratterizzata da una vasta varietà di paesaggi. Si può infatti camminare tra le rocce a forma di ostrica della Concha de Perla, oppure fare snorkeling insieme alle tartarughe e ai pinguini. Inoltre, è possibile girare per Las Tintoreras, gli isolotti che circondano Isabela e che sono considerati un vero e proprio paradiso naturale;
  • Genovesa: chiamata anche “Isola della Torre”, la Genovesa è una splendida isola a forma di ferro di cavallo ed è il luogo ideale per i turisti più avventurosi. Il territorio è infatti quasi del tutto disabitato e si trova molto distante dalle altre isole. Tuttavia, la natura incontaminata e la storia geologica presente in questo luogo valgono sicuramente la fatica del viaggio.

Parti in crociera per il Sud America

Il Sud America offre paesaggi spettacolari, nei quali natura e cultura si mescolano alla perfezione, creando una sintonia di elementi davvero unica. Se non hai ancora organizzato le tue vacanze scopri l’offerta di Costa e parti subito per una crociera all’insegna dell’avventura e del relax, grazie ai numerosi servizi inclusi nel viaggio. Grazie a Costa potrai fare tappa nelle migliori località del Sud America, visitando le Isole Galapagos e usufruendo di svariati comfort a tua disposizione.