Gli amanti dei paesaggi marini e delle acque incontaminate avranno sicuramente già sentito parlare delle Bocche di Cattaro. Si tratta di un’affascinante baia, formata da un complesso di insenature e bacini che contribuiscono alla formazione di un paesaggio unico e splendido della terra del Montenegro. Tale destinazione è ancora poco nota e per questo molto tranquilla e poco chiassosa, l’ideale per godersi del tempo in tranquillità con una vista sorprendente. Tra le informazioni da conoscere quando ci si prepara a visitare le Bocche di Cattaro ci sono:

Conformazione geologica

Le Bocche di Cattaro sono il fiordo più bello del Mediterraneo: una serie di golfi, collegati l’uno all'altro si affacciano dai ripidi versanti delle Alpi Dinariche. Si parla di una meta raggiungibile attraverso la strada panoramica che arriva dalla Croazia e costeggia la penisola, facendo godere alvisitatore di un affaccio sul bordo del mare, senza paragoni. I poeti, infatti, l'hanno definito come il più bell’incontro tra mare e terra, nel cuore del Montenegro. Si tratta di una realtà molto simile a quella dei fiordi norvegesi, ma che si distingue da questi per il colore dei monti e la vegetazione, ricca di alloro, oleandri e mimose, che adorna e profuma l’insenatura, cornice della città di Kotor.

La Baia

La Baia di Kotor è dominata da selvaggi speroni rocciosi che circondano le acque azzurre e cristalline. Per avere una visione completa del magnifico paesaggio esiste un sentiero che, passo dopo passo, conduce fino alla fortezza Sveti Ivan, punto ideale per apprezzare lo scenario che si apre davanti agli occhi, con tetti di terracotta e cupole della città, che si affacciano sulle acque verdi della baia e consentono di ammirare anche le maestose montagne tra le nubi. Dunque, si può parlare a tutti gli effetti di una terra incontaminata, creata da Madre Natura, che l’uomo ha solamente valorizzato e preservato nel tempo, costruendo particolari villaggi in pietra. Ogni angolo di questa baia unica rappresenta un punto di interesse per gli esperti di arte, architettura e storia.

I Fiordi

La baia protagonista delle bocche di Cattaro è stata più volta definita come l’unico fiordo del Mediterraneo, affermazione che però non tutti i geologi condividono. Il paesaggio si estende per 28 chilometri ed è definito da una grande insenatura, frastagliata, che dà luogo a cale e spiagge. Che si possa parlare tecnicamente di fiordo, o salmante di una grande baia, le Bocche di Cattaro rimangono un luogo di estrema bellezza e particolarità, considerato uno spettacolo unico tra mare e montagna. Queste, infatti, sono circondate da imponenti montagne, che raggiungono fino ai 1895 metri, e sono attraversate dall’imperdibile Parco Nazionale di Lovcen, che occupa 12.000 ettari, di cui 2.600 sono di acqua del mare.

La storia

Gli uomini si sono insediati nel territorio delle Bocche di Cattaro fin dai tempi più remoti, grazie al clima favorevole, alle condizioni geografiche e alla ricchezza di flora e fauna del paesaggio. Infatti, è interessante sottolineare che tra la città di Perast e quella di Lipci siano state ritrovate testimonianze preistoriche e dipinti risalenti all’età del Bronzo. Dunque, il primo popolo a civilizzare l’area naturale è stato quello degli Illiri, che nel IV secolo a.C. ha edificato fortezze e mura ciclopiche ed è stato protagonista della pirateria nel mar Mediterraneo. A seguire i Romani si sono insediati nella regione e l’hanno governata per cinque secoli, facendo leva sul commercio e sulla navigazione. Infatti, il retroscena storico, che tale terra nasconde, rende le Bocche un punto di grande interesse anche per esperti di storia.

Come raggiungerle

Muovendosi dall’Italia, il modo migliore per raggiungere la città di Kotor, e quindi le fantastiche Bocche, è sicuramente la nave: è possibile, infatti, prendere il traghetto da Bari e raggiungere comodamente la costa del Montenegro. Una volta arrivati, basta solo un’ora di pullman per giungere nel cuore della città. Una valida alternativa è l’aereo, che atterra all’aeroporto di Tivat, a soli dieci chilometri da Kotor e facilmente raggiungibile con le apposite navette. L’ultima opzione per raggiungere il fiordo del mediterraneo è quella di procedere via terra, quindi attraversare la Croazia. In tal caso si possono comodamente visitare altri attraenti borghi e punti di interesse lungo il tragitto. Dopo essere arrivati in Croazia, un panorama ricco di foreste farà da cornice prima di giungere alla costa e poi a Cattaro.

Le migliori spiagge

La terra di Kotor è popolata da molte imperdibili spiagge affacciate sulle acque del Montenegro. Si tratta di aree libere o attrezzata, con sassolini e moli in cemento, in cui fare una piacevole pausa e godersi il clima rilassante. A pochi metri dal centro di Kotor si trovano le prime calette: un’ottima soluzione per trovare un posto vicino e non prendere la macchina. Una valida alternativa si trova non troppo di distante da tale città ed è la penisola Lustica: terra degli ulivi in cui sorgono numerose aziende agricole e si incontrano asinelli e galline lungo il percorso per la spiaggia. Le tre più belle spiagge di questo golfo sono: Zanjice Beach, Mirišta Beach e Plavi Horizonti

Cosa vedere a Kotor

Scopriamo adesso cosa vedere a Kotor, città incantevole ricca di romantici scorci. Prima tappa è il suo centro storico, delimitato da imponenti e antiche mura e a forma di triangolo proteso verso il mare. In questo territorio si intrecciano tradizionali viuzze e piazze, alternate con eleganti palazzi che si affacciano direttamente su l'affascinante penisola e sulle Alpi Dinariche. Si tratta di un piccolo borgo visitabile in poche ore, ma consigliamo di pernottare almeno una notta, per ammirare anche il sole che cala a fine giornata. Per altri spunti potete consultare i nostri articoli. 

Parti in crociera per il Mediterraneo

Le bocche di Cattaro sono tra le tappe più interessanti di un viaggio in crociera in compagnia di amici e familiari. La baia, con le sue insenature, creano un paesaggio mozzafiato e che difficilmente può essere dimenticato. Nonostante le bocche di Cattaro siano una destinazione poco conosciuta, rimangono impresse nel cuore e nella memoria di chi ha la fortuna di visitarle.  

Scopri tutti i nostri itinerari e lasciarti trasportare in una indimenticabile esperienza a bordo delle navi di Costa Crociere: avrai la possibilità di scoprire il territorio croato e rimanerne colpito.