Visita il canale del Bosforo nella città di Istanbul. Da sempre punto strategico dal punto di vista commerciale, percorri i suoi ponti e scopri la sua storia
  • Storia del canale
  • Formazione e caratteristiche
  • Leggende
  • I ponti
  • Il parco
  • Come raggiungerlo
  • Tour del Bosforo
  • Cosa vedere a Istanbul

Canale del Bosforo a Istanbul

Unisce il Mar Nero al Mar di Marmara e unisce il continente europeo a quello asiatico. Il Bosforo è un canale che ti conquisterà con le sue leggende.  Si ipotizza, per esempio, che l’inondazione dei villaggi sulle coste del Mar Nero abbia fornito una base storica per i racconti sul diluvio universale. Le sue atmosfere, poi, nascondono una storia ricca di eventi e passaggi. Un tour fra le sue acque è imprescindibile, un modo per scoprire Istanbul da un altro punto di vista, apprezzandone l’essenza e la bellezza tra attrazioni, palazzi, mercati e angoli suggestivi.

Storia del canale

Da sempre il Bosforo ha avuto un’importanza commerciale e strategica. Già nel V secolo a.C. Atene mantenne ottimi rapporti con le città che controllavano lo stretto, fra le quali Bisanzio, colonia di Megara. Per vantaggi commerciali e di posizione Costantino I decise di fondare Costantinopoli, la nuova capitale dell’impero che continuò a essere una delle città più popolate anche durante il Medioevo. Nel XV secolo la città fu espugnata dai Turchi che rinforzarono lo stretto con due fortificazioni sui due lati. Il controllo del Bosforo ha continuato a essere al cento di differenti conflitti nell’era moderna.

Formazione e caratteristiche

Questo stretto canale naturale mette in comunicazione il Mar Nero con il Mar di Marmara, che a sua volta è collegato con il Mar Mediterraneo. Si estende per una lunghezza di oltre 31 chilometri, mentre la larghezza varia dai 550 metri fino ai 3000 metri. Sulla sponda europea si è sviluppata Istanbul, la cui area urbana si sviluppa anche sul versante asiatico per oltre 18 chilometri. La direzione delle acque si sviluppa nei due sensi grazie a una corrente superficiale che si muove dal Mar Nero verso sud e una più profonda, che dal Mar Mediterraneo si dirige a nord. Le acque del Bosforo sono attualmente classificate come di dominio marittimo internazionale e sono ad accesso libero.

Leggende

Il nome fa riferimento al “guado della giovenca” e allude al mito greco secondo cui Zeus si innamorò di Io, ma per evitare di far ingelosire Era, la trasformò in una giovenca. La dea, però, mandò un tafano perché Io venisse punta e questa e cominciò a correre per tutto il mondo conosciuto per sfuggire all’insetto. Arrivata tra Europa e Asia, attraversò lo stretto che prese il nome di Bosforo e arrivò in Egitto dove partorì Epafo e riprese le fattezze umane. Un’altra curiosità lega lo stretto alla guerra di Troia, al di là della motivazione del rapimento di Elena da parte di Paride, l’ostilità fu mossa dai greci proprio per il controllo del Bosforo e dello stretto dei Dardanelli.

I ponti

Per attraversare il Bosforo ci sono tre Ponti: il Fatih Sultan Mehmed a nord e il Boğaziçi a sud e il Yavuz, realizzato nel 2016. I primi due hanno una lunghezza di oltre un chilometro, l’ultimo di oltre due. Il primo prende il nome del sultano ottomano che conquistò Costantinopoli nel 1453. È un ponte sospeso con ganci inclinati e piloni in acciaio.  Boğaziçi, chiamato anche ponte dei Martiri del 15 luglio, è un ponte sospeso a cavi parabolici. La struttura più recente rappresenta un ponte sospeso di tipo strallato: l’altezza delle torri raggiunge i 322 metri ed è attraversato da 8 corsie autostradali.

Il parco

Tra le meraviglie che potrai ammirare dal Bosforo c’è sicuramente il parco Yildiz, che rappresenta uno dei più grandi spazi verdi della città. Un luogo ricco di vegetazione tra magnolie, cedri e frassini dove si può ammirare anche il palazzo del sultano. Si respira un’atmosfera molto rilassante, in cui potrai perderti tra fontane e piccoli chalet. Ci sono aree picnic e diversi giardini fioriti, oltre a due padiglioni in cui è possibile conversare con gli amici.

Come raggiungerlo

Il Bosforo può essere attraversato comodamente da Istanbul in barca. I viaggi possono durare poche ore o diversi giorni e sono organizzate in diversi parti della giornata per poter sfruttare le suggestioni della luce. Alcune crociere prevedono anche aperitivi ed eventi dal vivo.

Tour del Bosforo

Un’esperienza unica sarà quella di osservare Istanbul dall’acqua in un gioco continuo di riflessi e di luci che si amplificano al tramonto. Si potrà ammirare il profilo di diversi monumenti della città, come la Torre di Leandro, il ponte del Bosforo e la moschea di Ortakoy che sembra sollevarsi da un braccio d’acqua. Diversi tour prevedono la presenza anche di guide per spiegare i diversi punti di interesse. Potrai, magari, anche sorseggiare come aperitivo un bicchiere di sharbat, una bevanda molto popolare in Medio Oriente, con alcuni stuzzichini turchi. Il viaggio ti farà apprezzare la bellezza di alcuni parchi e di raffinati palazzi ottomani, tra cui il Palazzo Dalmabahce.

Cosa vedere a Istanbul

La Moschea Blu, quella di Ayia Sofia, ma anche il complesso di Topkapi o la meravigliosa frenesia e i colori del Grand Bazaar. Istanbul è una città ricca di fascino e di atmosfera. Dal porto potrai raggiungere con facilità il centro storico, concederti una sosta per conoscere i principali monumenti storici e curiosare nei tanti bazar che troverai lungo il percorso. Per goderti un panorama unico Sali sulla Torre di Galata che domina dall’alto dei suoi 67 metri la città. Non perderti neanche l’antico ippodromo, centro di Bisanzio per oltre mille anni. Per scoprire cosa vedere a Istanbul, non ti resta che seguirci.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Capitale di tre imperi, terra in bilico fra due continenti: la magia di Istanbul rappresenterà l’incanto con cui avvicinarsi alle nostre crociere. Preparati a un viaggio ricco di suggestioni e di atmosfere che ti rimanderanno indietro nel tempo. Quartieri colorati, cupole, moschee, minareti: il viaggio più bello deve ancora iniziare.

Parti con Costa Crociere