Visita la riserva marina di Capo Gallo a Palermo, area marina protetta. Scopri l'isola delle femmine e lasciati sorprendere da un luogo incontaminato.
  • Storia della Riserva
  • Geologia
  • Le piante
  • Gli animali
  • Grotta dell'Olio
  • Grotta della Màzzara
  • Isola delle femmine
  • le migliori spiagge di Palermo

Riserva Marina di Capo Gallo

La particolarità della riserva marina naturale è che dista appena 12 chilometri dal centro della città di Palermo. Questo serbatoio di biodiversità offre un assortimento unico di habitat grazie anche al suo isolamento geografico, alla morfologia selvaggia di alcuni versanti, al contatto con il mare. Tutte queste caratteristiche hanno permesso la nascita di una serie di microclimi particolari che hanno reso la riserva meta di interesse scientifico internazionale.  Quest’area, a contatto con la natura ti permetterà di prendere confidenza con la bellezza di Palermo e della Sicilia.

Storia della Riserva

L’area marina protetta è stata istituita nel 2002 tra capo Gallo e l’Isola delle Femmine per la protezione ambientale dell’area marina interessata e per valorizzare le risorse biologiche della zona. Tra gli scopi primari anche la diffusione dell’ecologia e della biologia degli ambienti marini e costieri protetti. L’obiettivo ultimo è uno sviluppo socioeconomico che rispetti la natura circostante e l’ambiente. La riserva si compone di due parti: più di 2000 ettari a mare a cui si sommano 16 chilometri di costa.

Geologia

I fondali della riserva marina si caratterizzano per una struttura a gradoni: digradano in maniera dolce con una leggera pendenza fino a 18 metri con brusche fratture, che si alternano a leggere pendenze. Una brusca rottura arriva fino a 40 metri e si esaurisce in un’estesa pianura sabbiosa. A livello geologico questi gradoni corrispondono ad antiche linee di costa e rappresenterebbero l’azione erosiva del mare in epoche in cui le acque avevano una profondità minore.

Le piante

I fondali dell'area marina protetta regalano una grande varietà di forme vegetali. Si spazia dalle alghe brune a quelle rosse che ricoprono buona parte della linea della costa. È possibile trovare lo spaghetto di mare e i licheni. La vita vegetale trova, però, la massima espressione con la Posidonia oceanica che nell’area della riserva gode di buona salute, grazie alla minore urbanizzazione della costa. Nella riserva di Capo Gallo la prateria della Posidonia si estende anche nel substrato roccioso. All’interno di cavità e di grotte in ombra si trovano tipi di alghe rosse ed alghe verdi.

Gli animali

Anche la flora è variegata e ricca di elementi, a cominciare dagli scogli in cui si trovano organismi in grado di resistere a repentine variazioni di salinità e di temperatura. Tra questi si contano i balani, i granchi, le patelle e le pulci di mare. Tra i pesci ci sono gli scorfani, le spigole, le occhiate, le salpe e i cefali. Sui bassi fondali nei pressi della costa vivono la donzella comune, il tordo pavone e i saraghi. Negli anfratti rocciosi si nascondono la cernia bruna, la murena e la castagnola rossa. Occasionalmente ci si può imbattere in dentici o ricciole. I fondali sono ricchi di diverse specie di ricci e di stelle marine. Non è raro imbattersi in barracuda e pesci luna. È possibile avvistare anche tartarughe Caretta Caretta e delfini.

Grotta dell'Olio

Si tratta di una grotta carsica con una volta a cupola che è alta 10 metri e sorge alla base di una falesia. L'ingresso è formato da un arco di roccia, in parte sommerso, e le cui pareti sono state popolate da numerosi coralli. Sul tetto della grotta è presente un’ampia apertura che permette l'entrata della luce. Il suo riflesso che sbatte con il bianco della sabbia regala all’acqua un colore turchese. I massi che sono caduti sul fondo delle pareti sono stati, invece, colonizzati da una spugna che appare di colore bianco. Può essere visitata solo grazie a immersioni autorizzate.

Grotta della Màzzara

Anche questa è una grotta di origine carsica, il cui ingresso è costituito da una galleria naturale lunga oltre 100 metri. La volta presenta stalattiti e stalagmiti prodotte dall’acqua dolce. Il nome si deve a un'antica àncora di pietra che i pescatori chiamavano appunto màzzara e che fu ritrovata negli Anni 60 da un fotografo subacqueo nei pressi dell’ingresso della grotta. Un tempo era abitata da corvine e murene, mentre oggi vi si trovano solo alcuni gamberetti.

Isola delle femmine

L’isola delle femmine è una riserva naturale nata per tutelare i numerosi uccelli marini che qui vengono per nidificare. Sono tante le leggende legate al nome: si narra che l’isola fosse un tempo una prigione occupata esclusivamente da donne. Secondo la testimonianza di Plinio il Giovane l’isola era abitata da bellissime fanciulle che si offrivano in premio ai vincitori delle battaglie. Isola delle Femmine è anche il nome di un grazioso comune che si trova poco distante da Palermo e che è rinomato per le sue estese e rilassanti spiagge. Qui potrete praticare gli sport acquatici o noleggiare delle barche per esplorare tutta la zona.

Le migliori spiagge di Palermo

Per chi è rimasto affascinato dalla bellezza e dai colori del mare le opportunità di scoprire spiagge fantastiche nelle vicinanze non mancano. La più celebre è senza dubbio quella di Mondello dove ti potrai godere la sabbia bianca e l’acqua cristallina. La cornice che ti cingerà sarà quella di alcuni promontori macchiati dalla vegetazione. Tra i piccoli gioielli da scoprire c’è anche la spiaggia di Balestrate, piccola cittadina che sorge nei pressi del Golfo di Castellammare.  Una visita la merita anche la spiaggia di Capaci, a una ventina di chilometri. Per scoprire quali sono le migliori spiagge di Palermo ti basterà seguirci.

Parti in crociera per il Mediterraneo

La bellezza naturale di Palermo ti rilasserà e ti regalerà una vacanza all’insegna della contemplazione. La città è, però, un motore di emozioni, a partire da una storia ricca di contaminazioni per arrivare a una cucina gustosa e con un’identità precisa. La Sicilia sarà una cornice privilegiata delle vostre escursioni, il primo passo di una crociera lungo il Mediterraneo tutta da scoprire e da vivere.

Parti con Costa Crociere