Nel mezzo del Sud America raggiungi la cordigliera delle Ande: paesaggi naturali straordinari, perfetti per gli amanti del trekking e della natura.
  • Origine e formazione geologica
  • Clima
  • Dove si trova e come raggiungerla
  • Lago Titicaca
  • Trekking
  • Altopiano Marchahuasi
  • Il deserto di Atacama
  • Dove si trova e come raggiungerla
  • Cosa vedere in Perù

La cordigliera delle Ande

Sette stati, migliaia di chilometri di rilievi, paesaggi variegati, microclimi, biodiversità: le Ande sono una delle cornici più alte e affascinanti del mondo. Custodi e testimoni silenziosi del lento incedere del tempo e delle civiltà, vi regaleranno una vacanza unica tra natura selvaggia, trekking, sport e panorami che vogliono solo essere apprezzati.

Origine e formazione geologica

La formazione della Cordigliera delle Ande, situata nell’America Meridionale, rimanda al Mesozoico, grazie allo spostamento della placca di Nazca, al di sotto della placca continentale, che ha provocato un innalzamento della crosta terrestre. Alla formazione della catena ha contribuito anche un’attività vulcanica intensa: ad oggi esistono almeno una cinquantina di vulcani attivi. Le Ande si dividono in tre sezioni principali (settentrionali, centrali, meridionali). Il nome potrebbe voler significare “Grande Cresta” o anche “terrazzamento” per segnalare le tipologie di coltivazioni della zona.

Clima

Le Ande formano una sorprendente barriera climatica, ma la loro estensione è troppo estesa perché si possa parlare di clima andino o sintetizzare delle caratteristiche univoche. I regimi e le temperature non solo variano con le temperature, ma sono influenzati anche dalla latitudine, la distanza del mare e l’esposizione dei venti. Le Ande settentrionali hanno temperature generalmente elevate, il versante occidentale è coperto dalla foresta tropicale. Le Ande centrali sono il regno dei contrasti: asciutto il versante occidentale, umido quello orientale. Il versante pacifico è, invece, caratterizzato da un clima desertico. Le Ande Meridionali offrono climi diversi: dal subpolare al desertico.

Dove si trova e come raggiungerla

La cordigliera delle Ande è quella più grande al mondo con un’altezza media di 4000 metri, si estendono per 7500 chilometri e coprono sette stati, spingendosi fino alla Terra del Fuoco. L’aereo è il mezzo di trasporto più usato per collegare i diversi Paesi Andini. Le ferrovie riescono a raggiungere le quote più alte di tutto l’emisfero. Spesso l’unica via di collegamento tra i vari comuni restano, invece, i sentieri.

Lago Titicaca

È il lago navigabile più alto del mondo, uno spettacolo unico in equilibrio tra natura (vegetazione di totora, simile alla canna di bambù) e montagna. Vi troverete a 3800 metri d’altezza, nel paradiso della biodiversità e della rana gigante.  Grazie alla qualità delle acque il lago è ricco di luce e trasparente. Un’area magica che si estende tra due Stati (Perù e Bolivia) e si snoda per oltre 8.500 chilometri quadrati. È circondata da diverse isole che hanno una storia da raccontare. Amantani, Taquila e le isole galleggianti di Uros vi permetteranno di vivere esperienze uniche attraverso costumi e tradizioni ancestrali.

Trekking

Le Ande rappresentano un luogo ideale per gli amanti del trekking. Molti dei percorsi più spettacolari si trovano in Perù, come per esempio i ghiacciai e le lagune della città di Huaraz, i canyon di Arequipa o il cammino Inca, che dopo 45 chilometri porta alla meravigliosa Macchu Picchu. In Bolivia ci sono diversi sentieri meravigliosi al confine con il Cile, per esempio all’interno della Riserva Nazionale Eduardo Avaroa. Altri percorsi da favola attraversano la parte nord dell’Argentina, a cominciare da Salta e dalle zone limitrofe che portano al Parco dei cactus giganti.

Altopiano Marchahuasi

È un altopiano di rocce granitiche, che si trova a 4000 metri di altezza, nei pressi della cittadina di San Pedro de Casta, non troppo lontana da Lima, capitale del Perù. Per arrivare a questa vista sconfinata si può attraversare un sentiero o usare il dorso di un asino. Queste formazioni rocciose e la loro particolare forma hanno avuto origine grazie all’azione erosiva millenaria degli agenti atmosferici. C’è una teoria esoterica che darebbe la paternità delle rocce ai Masma, una civiltà discendente di Atlante. Questa popolazione avrebbe creato queste sculture particolari, che a volte ricordano le teste umane. Le formazioni hanno ricevuto diversi nomi, tra cui ci sono il profeta, la sfinge e la colomba, la fortezza e il rospo.

Il deserto di Atacama

È il luogo più arido della Terra, eppure quest’angolo di Cile riesce a regalare paesaggi straordinari, che sembrano confezionati direttamente su Marte. Troverete grandi canyon sfumati dal vento, oltre a laghi salati, ad un’altitudine varia da 2000 a 4000 metri. È un luogo perfetto per osservare il cielo e le stelle e qui infatti sorgono tre dei maggiori osservatori astronomici internazionali. I motivi sono semplici, l’aria è tersa, non piove mai e l’inquinamento luminoso è assente. La città di San Pedro de Atacama è una buona base per scoprire i paesaggi desertici magari grazie a un’escursione guidata. Si possono raggiungere le formazioni rocciose che formano la Valle della Luna e la Valle della Morte. Più a sud a un centinaio di chilometri si trova la Riserva Nazionale dei Fenicotteri che custodisce al suo interno due laghi.

Dove si trova e come raggiungerlo

Il deserto si trova nell’America Meridionale e si estende dal Perù meridionale al Cile settentrionale. Il periodo migliore per visitare il deserto va da marzo a dicembre (ottobre-novembre generalmente sono i mesi con meno visitatori). L’aeroporto di riferimento è quello della capitale cilena, Santiago del Cile, che si può raggiungere dall’Europa con varie compagnie e grazie a uno scalo intermedio. Da qui si raggiunge Calama con un volo interno e poi si può arrivare a San Pedro de Atacama in bus o in auto percorrendo un centinaio di chilometri.

Cosa vedere in Perù

Deserto, città coloniali, spiagge. Scenari naturali che vanno dalla Foresta Amazzonica alle vette Andine. Il Perù è una miniera di cose da vedere. La capitale Lima sarà probabilmente il vostro primo approdo nella magia di un passato ricco di dettagli. Il suo centro storico racchiude oltre 600 monumenti ed edifici coloniali. Cuzco, la meravigliosa capitale dell’Impero del Sole e Machu Picchu, una delle sette meraviglie del mondo, sono delle tappe obbligate.

Il vostro tour nella meraviglia si riempirà di siti archeologici, laghi estesi e navigabili, isole dalla bellezza inconfondibile, come quelle Ballestas che vi regaleranno una flora e una fauna unica tra leoni marini, pellicani e pinguini. Le attrazioni del Perù non mancano e sono tutte sa scoprire insieme alle nostre crociere.

Parti in crociera per il Sud America

Una natura da ammirare o da “sfidare” con l’attività fisica, ma anche villaggi sospesi nel tempo e siti archeologici millenari: il Sud America è questo, ma anche di più. Non vi resta che scoprirlo insieme a noi.

Parti con Costa Crociere