Vivi un'esperienza unica alla scoperta del deserto Tabernas, nel bel mezzo della Spagna. Set di numerosi film western è l'unico deserto d'Europa!
  • Dove si trova
  • Clima
  • Flora
  • Fauna
  • Conformazione geologica
  • Parco di Cabo de Gata
  • Almeria
  • Come raggiungerlo
  • Cosa vedere nei dintorni

Il Deserto Tabernas in Andalusia

In Andalusia i visitatori potranno scoprire un luogo magico e affascinante: si tratta del deserto di Tabernas, una meta molto particolare che si può visitare in macchina. I suoi paesaggi ricordano le aree desertiche dell’Arizona e del Nevada negli Stati Uniti d'America dov'è nato il mito del far West e non è un caso che questo deserto, tutto da scoprire, sia diventato negli anni passati il set di alcuni fra i film più famosi del regista italiano Sergio Leone e di numerose produzioni tra video, serie tv e lungometraggi. Negli Anni 60 era chiamato “l’Hollywood europeo”.

Dove si trova

Il deserto si trova in Spagna, nella regione dell’Andalusia. Questa riserva protetta fa parte della provincia di Almeria, a 30 chilometri dall'omonima città, tra le montagne dei Filhabres e Alhamilla. Le particolari condizioni, come abbiamo detto, lo hanno reso un set cinematografico speciale, teatro di più di 100 film.  Nelle vicinanze del deserto è stato allestito un parco divertimenti a tema cowboys con piscine e parco zoologico. Al suo interno c’è una città chiamata “Western Leone” che include un saloon e l’ufficio dello sceriffo.

Clima

Il clima di questo deserto è molto vario. Può essere semiarido, mediterraneo o può essere caratterizzato da un freddo temperato. A causa della sua posizione, le correnti umide del Mar Mediterraneo non sono in grado di raggiungere la regione e questo aumenta la scarsità di precipitazioni. Tutto questo è aggravato dalla presenza di un vento secco e caldo (il favonio). Sopra i 900 metri aumentano le precipitazioni con un calo delle temperature estive. In punti ancora più alti si può parlare di freddo temperato e si verificano anche delle gelate. Nel deserto la temperatura media è di 17° con picchi di 50° in estate.

Flora

Nonostante le condizioni climatiche avverse esistono alcune piante che germogliano: una della famiglia delle crucifere ed è una specie endemica. Si tratta di una pianta che risale al Giurassico ed è tra quelle che rischiano l'estinzione. Sono presenti anche piante come il Fico d'India. Grazie ai diversi microclimi esistenti e alla presenza di falde di minime e specchi d'acqua (salati) ci sono alcune aree in cui si si formano delle oasi attorno a cui crescono piccoli boschi di tamerici e ammofile arenarie.

Fauna

A seconda delle diverse zone ombrose o riscaldate dal sole le specie viventi mutano. Gli insetti e le api che contribuiscono a impollinare le piante del posto danno la possibilità a diversi uccelli insettivori di sopravvivere, tra questi, il gruccione europeo. Nelle alture nidificano la pernice rossa, i falchi pellegrini e le aquile reali. Di notte si attiva il gufo reale e va caccia di roditori. Un altro animale presente nelle ore crepuscolari è la volpe rossa. Nelle oasi sono presenti altre specie come le capinere, i cardellini, i rigogoli e i verzellini.

Tra i mammiferi, oltre alle volpi, abbondano lepri, conigli, ghiri e ricci. Nei pressi delle acque che scorrono nelle oasi si trovano anfibi come il rospo calamita, la rana verde iberica, oltre a rettili come la lucertola ocellata o dalla coda rossa. Nel deserto è presente anche una delle ultime comunità di tartarughe greche presenti in Europa.

Conformazione geologica

Le poche piogge che caratterizzano l'area sono di solito torrenziali, per questo motivo il suolo è formato principalmente da rocce sedimentarie con la presenza di una scarsa vegetazione per l'impossibilità di trattenere l'umidità. Allo stesso tempo si sviluppa un grande fenomeno di erosione che è la causa della formazione di quelli che sono chiamati “i calanchi locali”.  

Parco di Cabo de Gata

Si tratta di una riserva naturale, dichiarata nel 1997, che si trova nella parte sud-orientale della provincia di Almeria. Sul litorale ti troverai di fronte a un alternarsi di cale, spiagge scogliere. La Serra di Cabo de Gata ha delle origini vulcaniche ed è caratterizzata per la presenza di dossi, caldere, dighe e guglie. Questo particolare insieme geologico rappresenta una delle zone costiere di maggior valore e interesse paesaggistico dell'intero Mediterraneo spagnolo. Nella parte meridionale della riserva troverai le saline costiere, un'area di vitale importanza per numerose specie migratorie che ogni anno trovano nella zona l'habitat ideale. La vegetazione è caratterizzata da formazioni di macchia e le numerose specie erbacee autoctone.

Almeria

Almeria è una città che è stata valorizzata dagli arabi: l’essenza e l’atmosfera del suo passato si sentono in ogni angolo. Nel centro città spicca la cattedrale, che svetta come una roccaforte. A prima vista, infatti, sembra più un fortino che un luogo riservato al culto, ma stata edificata e per difendersi dagli attacchi continui dei pirati. Lo stile militare è stato però ingentilito da alcuni dettagli rinascimentali della facciata. Il castello moresco è uno degli altri simboli di questa città: l’Alcazaba è un monumento maestoso costruito nell’ottavo secolo ed è un simbolo dell’architettura moresca. Cittadella e mura arabe, alte fino a 5 metri raccontano mille anni di storia e regalano un punto privilegiato da cui osservare la città, dalla collina di San

Cristóbal.

Come raggiungerlo

Il modo più semplice di raggiungere il deserto è quello di arrivarci in auto, magari da Almeria che dista circa 30 chilometri. Si può anche raggiungere da Malaga (230 chilometri) o Granada (140 chilometri). Sulla tratta Almeria-Tabernas è presente anche una linea di bus. Il viaggio dura circa 40 minuti.

Cosa vedere nei dintorni

A est di Almeria il paesaggio cambia e ci si può rilassare a Cabo de Gata con le sue spiagge cristalline. Una delle principali località balneari è Mojacar, che ha un cuore antico costituito da case che si arroccano su una collina rocciosa, che si alterna a una zona più moderna e turistica. A circa 35 chilometri da Almeria si trova il villaggio di Nijar, popolare per la produzione di ceramiche raffinate decorate con motivi arabi e colori vividi. Gli appassionati del pittore Pablo Picasso potranno approfittare per fare da qui una gita a Malaga dove nacque. Una sua collezione di circa 200 opere che sono custodite all’interno del Museo Picasso. I turisti in crociera avranno la possibilità di ammirare con le nostre escursioni i suoi quadri e le sue sculture all’interno del Palazzo di Buenavista.

Parti in crociera per il Mediterraneo

La Spagna è eclettica e piena di sorprese. Dopo i deserti ti proporrà città indimenticabili, spiagge rilassanti, isole, paesaggi variegati. Una meta ideale per ogni tipo di vacanza e da conoscere con le nostre crociere lungo il Mediterraneo.

Parti con Costa Crociere