Immergiti nella bellezza dei Giardini Barrakka di Malta, i giardini più famosi di La Valletta, caratterizzati dalle vedute più panoramiche.
  • Storia
  • Gli Upper Barrakka
  • Saluting Battery
  • I Lower Barrakka
  • Siege Bell Memorial
  • Orari
  • Cosa vedere nella capitale di Malta

Giardini Barrakka: i più belli dell'intera isola di Malta

Un luogo dove rilassarsi, avere un panorama incantevole, ma che permette di attraversare la storia di Malta. I giardini Barrakka rappresentano il più importante polmone verde dell’isola. Arroccati sulle mura del porto orientale, rappresentano una delle principali attrazioni della città. Creati nel 1661, i giardini ombreggiati ruotano attorno a una fontana, statue e terrazze colonnate che dominano la vista sul Grand Harbour di Malta. Vieni a scoprirli con noi.

Storia

I giardini si trovano sul livello superiore del Bastione di San Pietro e Paolo, realizzato nel 1560. Gli archi terrazzati del giardino furono costruiti nel 1661 dal cavaliere italiano Flaminio Balbiani come spazi privati di allenamento per i Cavalieri di San Giovanni. Originariamente erano coperti, ma le coperture vennero rimosse nel 1775 durante la Rivolta dei Preti. Il Gran Maestro pensò che i congiurati usassero questi angoli ombrosi per incontrarsi e fece rimuovere il soffitto.  Vennero aperti al pubblico al termine dell’occupazione francese nel 1800.

Gli Upper Barrakka

Si tratta di un luogo ideale per rilassarsi e per estraniarsi dal traffico e dal rumore della città. Ti offriranno una preziosa vista sulla baia Grand Harbour e sulle Tre Città. L’essenza dei giardini è rappresentata da una doppia fila di arcate che si trovano lungo tutta la parte panoramica. Statue e targhe, che ammirerai all’interno dell’area, ricordano e celebrano alcuni momenti e personaggi importanti della storia maltese, come Winston Churchill che considerò l’isola di importanza strategica per la difesa britannica nel Mediterraneo. Ci sono anche dei memoriali di Thomas Maitland, Gerald Strickland, oltre a una replica dell’opera Les Gavroches, scultura dell’artista maltese Antonio Sciortino.

Saluting Battery

Al di sotto dei giardini che si trovano al livello superiore si trova questa linea di cannoni utilizzata fin dal periodo inglese per salutare le navi che entravano nella Baia di Gran Harbour. All’inizio i colpi sparati erano 3: uno a mezzogiorno e due per segnalare l’apertura e la chiusura delle porte della capitale. Oggi è consuetudine sparare due cannonate: alle 12 e alle 16 o durante determinate ricorrenze. Nella parte inferiore si trovano le Lascaris War Room, quello che era il Comando generale britannico durante la Seconda guerra Mondiale. In questo complesso vennero organizzate alcune delle operazioni militari più importanti.

I Lower Barrakka

I giardini inferiori si trovano a circa 500 metri da quelli superiori: furono costruiti sopra il bastione di San Cristoforo e attualmente sono frequentati soprattutto dalla gente del posto. Anche qui è presente una fila di arcate, un tempo continuazione di una terrazza che era coperta. A destare curiosità in questa piccola oasi verde è un piccolo tempio greco in stile dorico che ricorda Alexander Ball, ammiraglio britannico che sconfisse le forze di occupazione francese nel 1802.

Siege Bell Memorial

Questa campana ricorda tutte le persone che sono morte nel tentativo di difendere la libertà di Malta durante la Seconda Guerra Mondiale. Suona ogni giorno alle 12, a partire dal 1992. Su un lato del memoriale spicca un’iscrizione in latino: “Obumbrasti super caput meum in die belli” (“Mi hai protetto in tempo di guerra”). Dopo l’assedio del 1565 da parte delle truppe ottomane la stessa frase era stata scritta sopra la porta di Provenza a Birgu.

Orari

I giardini sono facilmente raggiungibili in autobus, ma anche grazie a un ascensore che li collega direttamente al lungomare. Solitamente sono aperti dalle 7 alle 22 e saltuariamente sono organizzati degli eventi serali, in occasioni di celebrazioni ufficiali o inaugurazioni. C’è un piccolo bar in cui è possibile fare un veloce spuntino.

Cosa vedere nella capitale di Malta

Con le nostre escursioni ti proponiamo di scoprire una città diversa: il primo simbolo in cui ti imbatterai sarà l’Auberge de Castille, il palazzo più raffinato a La Valletta, che ospita gli uffici del Primo Ministro. Nella Concattedrale di San Giovanni Battista troverai anche un po’ d’Italia visto che ospita un capolavoro di Caravaggio, la “Decollazione di San Giovanni Battista”. Il tuo soggiorno sarà anche un viaggio nei piatti locali: a La Valletta potrai gustare i ravjul, ravioli tipici. Proseguirai per un tour per Mdina, la città dai tanti nomi, un mix di architettura barocca e medievale. Non ti basta? Scopri cosa vedere a La Valletta.

Parti in crociera per il Mediterraneo

I Templari, il mare, le bellezze barocche e mediterranee: Malta è tutto questo e qualcosa in più.  Nel tuo viaggio ci saranno anche templi megalitici e la Città Fortezza, che è entrata a far parte del Patrimonio dell’Umanità. Scegli l’atmosfera giusta per il tuo prossimo sogno.

Parti con Costa Crociere