Scopri l'origine di uno dei laghi più particolari al mondo. Scopri le caratteristiche del Mar Morto dalla sua conformazione ad oggi.
  • Conformazione e origine
  • Caratteristiche
  • Curiosità
  • Spiagge
  • Benefici dei sali
  • Attività
  • Come raggiungerlo
  • Cosa vedere a Gerusalemme
  • Cosa vedere ad Haifa

Il Mar Morto

È un lago, eppure, viene chiamato mare a causa della sua incredibile salinità che ha reso impossibile ogni forma di vita. Il Mar Morto, che si trova tra Israele e Giordania, rappresenta il punto in assoluto più basso della Terra, a circa 417 metri sotto il livello del mare. Galleggiare nelle sue acque senza fatica sarà una delle esperienze più incredibili da fare. E anche un’occasione per visitare alcune città (Gerusalemme Haifa) in Israele o alcune chicche della Giordania. Per scoprire il suo fascino, scegliete le nostre escursioni.

Conformazione e origine

Il Mar Morto è un lago che si divide in due bacini distinti: uno superiore che ha profondità elevate e uno inferiore (la profondità massima arriva a 2 metri). Quest’ultimo è mantenuto in vita, grazie a un canale appositamente scavato. Il lago si è formato più di 2 milioni di anni fa quando era una laguna di acqua salata unita al Mar Mediterraneo.  Nel corso di migliaia di anni le placche tettoniche si sono spostate, alzando il terreno tra il Mar Morto e il Mar Mediterraneo e facendo in modo che finisse l’approvvigionamento idrico dall’Oceano. In epoca ellenistica era chiamato anche Lago Asfaltide, a causa della densità delle sue acque.

Caratteristiche

Situato a circa 400 metri di profondità, si tratta di un mare chiuso, che ha come immissari principali il fiume Giordano, l’uadi Mujib e altri corsi minori senza avere alcun emissario. La sua salinità è maggiore di 8 volte quella degli Oceani e aumenta con la profondità.  Il punto più profondo e scuro del lago è detto l’Abisso: supera i 790 metri di profondità. L’acqua è poco chiara, piena di limo e fango. Il litorale, però, offre una cornice mozzafiato con montagne che circondano il mare e si mischiano a estesi terreni agricoli. Nelle vicinanze, un tempo, si dice sorgessero le città di Sodoma e Gomorra.

Curiosità

Le sue qualità medicinali vanno indietro nel tempo fino ai tempi biblici quando Davide ed Erode cercarono rifugio in questa regione. Gli Egizi usavano i suoi balsami per i processi di mummificazione. Ultimamente si è scoperto che in profondità una fonte di acqua dolce sgorga da alcune doline e questo rende possibile la sopravvivenza di alcune alghe. Il Mar Morto è ritenuto a rischio scomparsa nel medio-lungo termine perché non c’è compensazione tra l’acqua evaporata e quella che entra grazie al Giordano, il principale immissario.

Spiagge

Intorno al mar Morto si sviluppano una serie di hotel e resort che offrono spiagge con ombrelloni e dove potrete anche noleggiare degli asciugamani. Le spiagge sono attrezzate anche con chioschi e bar e ci possono soggiornare giornalmente anche coloro che non sono clienti delle strutture. Esistono delle spiagge libere dove sono presenti docce e spogliatoi. La scelta ideale è quella di galleggiare per una decina di minuti per godersi delle proprietà terapeutiche dell’acqua. Si consiglia di munirsi dei sandali spiaggia e di non entrare con ferite aperte o tagli.

Benefici dei sali

Il turismo terapeutico e curativo è davvero molto diffuso perché i sali e i fanghi hanno effetti benefici sia sulla pelle, che per quanto riguarda l’asma o le malattie reumatiche. Le temperature calde, l’aria ricca di ossigeno, un basso livello di umidità e l’atmosfera densa di sali minerali aiutano il benessere dell’organismo e curano, tra le diverse patologie, la psoriasi e la vitiligine. Il Mar Morto è inoltre ricco di metalli e minerali, quali bromo, magnesio e potassio. L’alta concentrazione di sali ha permesso che le sue acque venissero usate da sempre per il benessere e la bellezza di tutto il corpo.

Attività

Oltre a spiagge e relax, massaggi, cure termali, il Mar Morto regala anche avventure ricche di adrenalina. Per gli amanti dell’arrampicata sportiva c’è il Wadi Mujib, il deserto rosso della Giordania. Nella penisola di Lisan, che divide il lago in due, troverete, invece, un panorama verdeggiante da ammirare. Un punto da non perdere è poi Masada, fortezza romana e luogo pieno di suggestioni. Nella zona potrete visitare anche la riserva naturale di Wadi Mujib in cui scorgere diverse specie di animali, tra leopardi, stambecchi e lupi. Per gli amanti della cultura non può mancare una capatina al sito archeologico di Safi, dove visitare anche un monastero bizantino.

Come raggiungerlo

Il Mar Morto è una destinazione che si può facilmente raggiungere da Gerusalemme, trovandosi a poco più di un’ora. È una tappa che viene inserita in molti tour organizzati che gestiscono trasporto e organizzazione. È anche possibile arrivarci autonomamente, noleggiando un’auto. Lungo quella che è chiamata “la via della bellezza” sorgono Spa d’avanguardia che sanno mischiare la tradizione delle antiche conoscenze con le tecniche più moderne.

Cosa vedere a Gerusalemme

Una città che sembra sospesa nel tempo, grazie ai suoi luoghi iconici per il Cristianesimo e la sua storia millenaria. Una commistione di tradizione e modernità. Il nostro soggiorno potrebbe iniziare verso il Monte Sion dove ci apparirà la Basilica della Dormizione, dove la Vergine fu colta dal “sonno eterno”. Si potrebbe poi proseguire verso il Cenacolo e la tomba di re Davide. È la città vecchia di Gerusalemme che ci farà emozionare: attraverseremo la via Dolorosa per arrivare alla Basilica del Santo Sepolcro. Una delle tappe deve essere il Muro del Pianto, luogo sacro per la religione ebraica. L’ultima passeggia potrebbe essere verso i quartieri moderni.

Cosa vedere ad Haifa

Haifa è una città davvero affascinante. Collocata fra il mare il Monte Carmelo, popolare per le sue spiagge e per i suoi giardini, si incrociano storie, popoli e leggende. Troverete moschee, chiese, sinagoghe e luoghi di culto della religione Bahai. La parte più turistica è quella della Colonia Tedesca, con le vecchie case in pietra che oggi ospitano ristoranti, locali e boutique. Il Monte Carmelo vi regalerà viste suggestive e panorami indimenticabili. Sulle pendici occidentali ci sono delle grotte, scoperte per la prima volta negli Anni 20. La città sarà anche un tripudio di mercati e di piccole botteghe da scoprire. Visitare Haifa e scoprirne la bellezza sarà un aspetto imprescindibile del vostro viaggio in Israele.

Parti in crociera per il Giro del Mondo

Questa è soltanto uno dei tesori che vi troverete a scoprire durante il vostro Giro del Mondo. Il Mar Morto è un’attrazione ricca di misteri con una storia lunga milioni di anni. Una tappa di conoscenza e di fascino imperdibile.

Parti con Costa Crociere