San Benedetto del Tronto è un comune delle Marche, in provincia di Ascoli Piceno e localizzato in prossimità della foce del fiume Tronto. Rappresenta un importante centro turistico e porto peschereccio della Riviera delle Palme. È caratterizzato da un clima mite e, trovandosi in prossimità del mare, è una meta turistica estiva molto apprezzata. 

Oltre al mare, la cittadina marchigiana racchiude bellissime architetture e riserve naturali che, durante la vacanza, meritano assolutamente una visita. Scopriamo insieme la bellissima Riserva naturale Sentina e alcune delle caratteristiche più importanti come:

Storia dell'area protetta

La Riserva naturale Sentina è stata istituita nel 2004 e si trova al confine tra Marche e Abruzzo. È caratterizzata da un paesaggio di acqua e sabbia che si sviluppa per circa 180 ettari nel comune di San Benedetto del Tronto.

Questa zona ha una grande valenza storica, infatti, è stata:

  • territorio di scontri tra diverse popolazioni;
  • soggetta a drammatiche calamità naturali;
  • area di grandi scambi commerciali per la sua posizione strategica a metà tra la via Salaria e la via Flaminia. 

Fiume Tronto

Il fiume Tronto è uno dei principali fiumi del versante adriatico dell’Italia centrale. Scorre per circa 115 km e attraversa per la maggior parte del suo corso la regione delle Marche e in minima parte anche Lazio e Abruzzo. Per anni ha rappresentato la demarcazione tra i due stati che costituivano l’Italia prima dell’Unità: lo stato della Chiesa e il Regno delle Due Sicilie. 

Il bacino idrografico si estende su una superficie di 1192 km² ed è nominata Valle del Tronto. La foce del fiume è attigua alla bellissima Riserva naturale regionale Sentina. 

Torre sul Porto

La Torre sul Porto è un edificio costruito nel 1543 come torre di avvistamento ed è localizzato all’interno della Riserva. La struttura era destinata a ospitare una guardia armata permanente per la difesa del porto e per la sorveglianza. È caratterizzata da una muratura in laterizio a vista, alternata con elementi di pietra inseriti negli angoli più grandi dell’edificio. 

Le antiche aperture, feritoie e porte sono state sostituite da finestre di dimensioni più grandi che si ripetono in modo irregolare sulla facciata. Ai lati della porta principale ci sono i locali anticamente destinati al ricovero del bestiame e al deposito dei cereali. Per un periodo, negli angusti ambienti interni della torre, venivano rinchiusi i malviventi della città. 

Flora

La zona della Riserva naturale della Sentina è caratterizzata dalla presenza di specie rare e tra le più importanti ricordiamo: la salicornia patula, l’Euphorbia terracina e la Suaeda maritima. A seconda delle zone possiamo distinguere diversi tipi di vegetazioni:

  • vegetazione dunale;
  • vegetazione dei terreni salati retrodunali;
  • vegetazione delle zone umide;
  • vegetazione dei campi abbandonati.

Fauna

Nel territorio circoscritto dalla Riserva naturale è stato stimato che siano presenti più di 171 specie animali; di fatto, tra queste annoveriamo:

  • oltre 143 specie di uccelli;
  • 14 specie di mammiferi;
  • 5 specie di rettili;
  • 3 specie di anfibi;
  • 6 specie di pesci.

La presenza ridotta di mammiferi è dovuta principalmente alla forte pressione antropica e all’isolamento ecologico dell’area. Tuttavia, rappresenta un grandissimo punto di riferimento per gli appassionati di uccelli. 

Percorsi ciclopedonali

Per i più sportivi è possibile visitare la Riserva anche in bicicletta e mountain bike, seguendo specifici percorsi segnalati. Il percorso suggerito ha una durata di circa 1 ora e si potranno osservare i diversi ambienti percorrendo terreni asfaltati e sterrati. Per il noleggio della bicicletta è necessaria una cauzione di 5€.

San Benedetto del Tronto è una città con un numero cospicuo di piste ciclabili, infatti è possibile percorrere l’intera città in bicicletta, da nord a sud, fino ad arrivare alla Riserva naturale. Nei prossimi anni è prevista la costruzione di un ponte sul fiume Tronto in modo da collegare il tratto ciclabile all’interno della Riserva alla pista ciclabile del lungomare di Martinsicuro.

Birdwatching

La Riserva offre ai suoi visitatori una serie di attività all’aria aperta per rendere la propria visita ancora più interattiva. Tra queste si sottolinea che sono stati costruiti sentieri appositi e attrezzati per l’avvistamento dell’avifauna. Soprattutto durante il periodo delle migrazioni è possibile avvistare diverse specie con molta facilità.

Sulle piattaforme iOS e Android è stata rilasciata l’applicazione Sentina experience che permette ai fruitori della Riserva di facilitare il riconoscimento delle specie che si identificano nell’ambiente circostante.

Tartarughe marine

Le tartarughe marine sono animali estremamente longevi che possono vivere oltre 80 anni. L’Adriatico rappresenta una delle aree più importanti in Italia in cui vivono le tartarughe marine, in particolare la specie Caretta Caretta e la tartaruga marina comune. 

Nella sede dell’università di Camerino a San Benedetto del Tronto è presente un centro di recupero per le tartarughe marine Caretta Caretta. In questo luogo le tartarughe possono essere accompagnate in un percorso di riabilitazione prima di essere rimesse in libertà. Presso il centro si organizzano eventi ed è possibile partecipare a visite guidate per osservare i bellissimi esemplari.

Informazioni per la visita

Durante la visita, il rispetto dell’ambiente circostante è fondamentale, quindi flora e fauna, è fondamentale. All’interno dell’area si consiglia di evitare urli, schiamazzi e rumori inutili. Si devono percorrere sempre i sentieri tracciati in modo da evitare i siti di nidificazione e non avvicinarsi troppo a piante rare. Ovviamente non si devono in nessun modo abbandonare rifiuti e non è possibile raccogliere fiori e piante.

Durante il percorso si incontreranno diversi cartelli che possono dare informazioni utili sulla natura che vi circonda ed eventuali norme particolari da seguire.

La Riserva naturale Sentina è visitabile durante tutto l’anno.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Per scoprire i migliori paesaggi del Mediterraneo parti con Costa e organizza una crociera unica. Potrai costruire, a seconda dei tuoi interessi, un viaggio su misura scegliendo che città visitare e che esperienze vivere a bordo della crociera. Scopri il Mar Mediterraneo e lasciati conquistare dalle sue bellezze, percorrendo itinerari storici. Prenota subito, al resto ci pensa Costa Crociere!