Le più belle riserve naturali del nostro paese. Scopri i parchi più belli e suggestivi per vivere a pieno la natura selvaggia
  • Parco Nazionale del Gran Paradiso
  • Parco Nazionale delle Cinque Terre
  • Parco Nazionale dello Stelvio
  • Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
  • Parco Nazionale del Gargano
  • Parco Nazionale del Circeo
  • Isola dell'Asinara
  • Parco Nazionale del Cilento
  • Attrazioni in Italia
  • Spiagge Italiane

Riserve Naturali in Italia

Un viaggio nella natura più autentica da Nord a Sud con unico obiettivo: andare alla ricerca della bellezza e dei tesori naturali dell’Italia. Flora, fauna, paesaggi che variano a seconda delle altitudini e vi regalano colori unici secondo le stagioni.

Parco Nazionale del Gran Paradiso

Il nostro viaggio inizia dal più antico parco nazionale italiano, diviso tra la Valle d’Aosta e il Piemonte. A dominare è ovviamente la cima del Gran Paradiso, una vetta che supera i 4 mila metri. All’interno di quest’area che si estende per oltre 70 mila ettari si trovano 5 vallate che alternano i tipici ambienti alpini. Preparatevi a passeggiare tra rocce, ghiacciai, boschi di larici e abeti. Il simbolo del Parco è lo stambecco alpino, un animale che doveva essere salvaguardato: dopo la Seconda Guerra Mondiale ne erano sopravvissuti solo 416 capi.

Il Parco offre numerosissime possibilità di soggiorno che alternano attività sportive, ricreative, artistiche e culturali. Durante le vostre passeggiate vi potrà capitare di incontrare anche marmotte, mentre tra gli uccelli riuscirete a osservare soprattutto i rapaci, come l’aquila reale. La flora regala abeti rossi, pini cembri, larici e abeti bianchi. Ci sono anche diversi fiori rari, uno dei quali si sviluppa solo nei prati aridi sopra i 1300 metri: si tratta della Potentilla pensylvanica.

Parco Nazionale delle Cinque Terre

È uno dei parchi più piccoli d’Italia (poco più di 3000 ettari), ma anche uno di quelli più densamente popolati con oltre 4 mila abitanti suddivisi in 5 borghi liguri: Riomaggiore, Vernazza, Corniglia, Monterosso al Mare e Vernazza. Il suo tratto distintivo è il suo essere a misura d’uomo, un’area diventata Patrimonio Mondiale dell’Umanità, caratterizzata da strisce di terre coltivabili, muretti a secco, ambienti mediterranei e montani. Il territorio è prettamente costiero, valorizzato dalla macchia mediterranea e da boschi sempreverdi.

Le inaccessibili falesie ospitano il falco pellegrino, il cormorano e il gabbiano reale. Non mancano i mammiferi, tra volpi, lucertole, ramarri e gechi, senza trascurare diversi rettili. Sono presenti anche dei piccoli uccelli: il fringuello, il pettirosso, il picchio rosso maggiore e il picchio verde. La caratteristica principale, invece, del paesaggio “umanizzato” è l’estensione di particolari conche terrazzate, spesso strette a tal punto da poter ospitare un solo filare di vite.

Parco Nazionale dello Stelvio

Qui siamo nel cuore delle alpi centrali per vivere un tipico parco di montagna ad alta quota. Per tre quarti del territorio si superano, infatti, i 2000 metri. Immaginatevi di vivere fitti boschi, acque di laghi e torrenti cristallini, neve perenni. Gli stambecchi, i cervi, i caprioli e i camosci hanno infiniti luoghi dove riposarsi lungo 130 mila ettari di territorio, e nelle alture troneggiano le aquile reali. Un’esplosione di natura che si estende tra Lombardia e Trentino Alto Adige.

L’area sarà sempre un’esplosione di colori: dal bianco dell’inverno, al rosso dell’autunno, il verde acceso della primavera e l’azzurro tiepido dell’estate. Nel Parco dello Stelvio esistono anche diverse strutture ricreative che organizzano delle attività rivolte a tutti. Dal centro visitatori vi potrete spostare alla foresteria per gruppi di giovani, senza dimenticare l’Area faunistica. Troverete anche uno spazio ludico didattico.

Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Ci troviamo in un’area di oltre 30 mila ettari in provincia di Belluno, nel Veneto Settentrionale, istituita nel 1989 per tutelare i valori paesaggistici, storici, ambientali della flora e della fauna e per promuovere l’educazione ambientale e la ricerca scientifica. Il Parco è caratterizzato da una flora ricca e particolarmente ricercata tra specie di piante endemiche e rare, che arrivano a toccare 1400 specie, un quarto dell’intero patrimonio nazionale.

L’area è attraversata da oltre 200 chilometri di sentieri e da numerosi percorsi tematici. Sono inoltre presenti paludi, sorgenti, corsi d’acqua e laghi. Per quanto riguarda la fauna potrete trovare oltre 100 specie di uccelli che nidificano qui, una ventina di tipi di anfibi, rettili, oltre a migliaia di caprioli e camosci.

Parco Nazionale del Gargano

Benvenuti in una delle riserve naturali più estese del territorio con i suoi oltre 118 mila ettari. Questa oasi biologica, che si trova nella parte nord-orientale della Puglia, alterna differenti tipi di paesaggio: coste rocciosa, altopiani carsici, laghi costieri, gole boscose, foreste, con punti di vero deserto. In quest’area si contano più di 2200 specie floreali, il 35% dell’intero patrimonio nazionale. A dare un tocco unico al parco ci sono le faggete plurisecolari che riescono a crescere a soli 300 metri sul mare, oltre al pino d’Aleppo e il Cerro.

Anche il sottobosco è ricco di piante e di fiori, tra cui le orchidee. Il simbolo del parco è il capriolo garganico. Altri mammiferi presenti sono la donnola, il cinghiale, la faina, il gatto selvatico, la talpa, il riccio e la lepre. Il Parco Nazionale Del Gargano è anche riconosciuto per le numerosissime specie di uccelli che abitano la zona (oltre 150). La vostra esplorazione potrebbe incontrare picchi, falchi, sparvieri, aironi e oche.

Parco Nazionale del Circeo

Ci spostiamo nel Lazio, lungo la costa tirrenica che va da Anzio e Terracina, in provincia di Latina, e si estende per oltre 8 mila metri quadrati, prendendo il nome dal promontorio omonimo. Qui potrete passeggiare per una rete di oltre 21 chilometri che vi porterà ad apprezzare luoghi di grande valore storico, oltre a spazi di grande fascino paesaggistico ed ecologico. Si attraversano boschi di leccio con esemplari centenari fino alla tipica macchia mediterranea. L’area comprende anche la Duna Litoranea, l’isola di Zannone e 4 laghi costieri.

Isola dell'Asinara

Questa riserva naturale, che si trova nel nord della Sardegna, nel territorio di Porto Torres è un luogo unico per merito della sua vegetazione. In 50 chilometri quadrati potrete trovare colline arrotondate, mille tonalità di azzurro, fondali ricchi di vita che ne fanno, oltre a un Parco Nazionale, anche un’Area Marina Protetta. Questa terra incontaminata e ricca di una storia singolare è da percorrere a cavallo, in bici, a bordo di trenini o fuoristrada, e vi regalerà emozioni uniche.  Uno dei simboli è l’asinello bianco. Le sue coste che misurano 110 chilometri regalano ripide scogliere o dune sabbiose.

Parco Nazionale del Cilento

Otto comunità montane, 80 comuni, diversi siti archeologici (Elea e Paestum): una ricchezza naturale e storica che è entrata a far parte del Patrimonio Unesco. Sono state censite oltre 1500 specie floreali e 600 specie animali, tra i più interessanti il molosso di Cestoni, l’istrice e la lepre appenninica, anche se la protagonista indiscussa è l’aquila reale. La vegetazione spazia dalla macchia mediterranea, alle pinete fino ai boschi misti di latifoglie. L’area, che si estende per oltre 180 mila metri quadrati, inizia dalla costa tirrenica fino all’appennino campano-lucano. Il Parco è stato incluso nella rete delle Riserve della Biosfera.

Attrazioni in Italia

I tesori dell’Italia sono infiniti e ognuno può ritrovare l’incastro perfetto della propria vacanza. Si parte dai borghi, per arrivare alle città storiche. Ci si arresta magari ad ammirare le montagne, per poi fare un soggiorno imprevisto sul lago. Se non bastasse ci sono anche le isole con i loro angoli di paradiso. Per non perdere troppo tempo, scoprite cosa visitare in Italia.

Spiagge Italiane

La nostra penisola è anche un affresco di spiagge variegate dalla Liguria fino alla Sicilia e alla Sardegna. Cale nascoste, baie con una vista unica, distese di sabbie orlate da una vegetazione rigogliosa.  Luoghi in cui gustarsi un tramonto o dove condividere un aperitivo o un pasto vista mare. C’è un po’ di tutto nel vostro itinerario dei sogni: dagli ambienti selvaggi e incontaminati alle località che possono regalare anche relax e un po’ di movida a misura di giovani.  Se vi è rimasta un po’ di curiosità fate un tuffo tra le migliori spiagge italiane.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Avete seguito i tesori naturali dell’Italia, ne avete apprezzato la storia e i colori, ora non vi resta che viverli da protagonista, a bordo di una delle nostre crociere. Una vacanza lungo il Mediterraneo per farsi cullare anche dal mare e per continuare a dare ascolto a quella curiosità che precede ogni scoperta. Noi non vediamo l’ora di accompagnarvi.

Parti con Costa Crociere