La Toscana è una delle regioni più affascinanti dell’Italia sia dal punto di vista culturale sia dal punto di vista naturale. Il territorio, infatti, è ricco di antiche città d’arte, ma anche di paesaggi naturali unici e spettacolari. 

C’è però un luogo in particolare in cui storia e natura trovano il loro massimo punto di congiunzione: le terme di Saturnia. Qui le antiche acque sorgive continuano ad offrire l’occasione di rilassarsi e vivere un’esperienza unica, anche grazie alle strutture che mettono a disposizione dei clienti diversi servizi. Ecco, dunque, tutto ciò che occorre sapere riguardo alle terme di Saturnia:

Sorgenti calde

Le terme di Saturnia sono tra le terme più antiche e rinomate d’Italia. Le sorgenti calde di questo territorio, infatti, erano già conosciute ai tempi degli Etruschi, i quali ritenevano che le acque avessero effetti miracolosi. Successivamente, i Romani costruirono veri e propri edifici per poter godere delle sorgenti calde e trarne benefici: queste strutture sono tutt’oggi parzialmente visibili intorno al centro termale.

L’acqua che sgorga dal terreno possiede una temperatura costante di 37,5°C ed è ricca di minerali: prima di fuoriuscire a Saturnia, infatti, quest’acqua compie un lungo percorso sotto il monte Amiata, della durata di 40 anni. Durante il suo tragitto, l’acqua si mineralizza nelle profondità della terra, assorbendo l’anidride carbonica e scaricandola sulle marne e i travertini, i quali si sciolgono liberando zolfo, calcio, solfati e magnesio. Inoltre, il flusso delle sorgenti calde è di circa 500 litri al secondo, garantendo alle terme un ricambio completo di acqua ogni 4 ore per 6 volte al giorno.

Le cascate

A pochi minuti dalle terme di Saturnia e alimentate dalla medesima acqua sotterranea si possono visitare le Cascate del Mulino, splendide sorgenti di acqua termale che, cadendo dalle balze di roccia, formano meravigliose piscine naturali. Qui l’acqua ha una temperatura costante di 37°C, garantendo effetti benefici alla pelle, rilassando i muscoli e giovando a mente e corpo.

Le Cascate del Mulino sono un vero e proprio paradiso naturale, nonché uno dei luoghi più visitati della Maremma Toscana. A rendere ancora più speciale questo sito è la completa libertà di accesso ad esso: le cascate, infatti, non presentano strutture create dall’uomo e non è necessario effettuare alcun pagamento. Inoltre, a partire da luglio e per i successivi tre mesi, il famoso Molino del Bagno, da cui le cascate prendono il nome, si riempie di ombrelloni, gazebi, sdraio e altri comfort.

Trattamenti SPA

Oltre alle sorgenti naturali, le terme di Saturnia offrono numerosi trattamenti per la cura del corpo. La SPA di Saturnia, infatti, è una delle più rinomate in Italia e tra i centri benessere con la più ampia gamma di servizi. Inoltre, le terme di Saturnia si avvalgono di un team di esperti e di strutture all’avanguardia.

L’innovativa SPA & Beauty Clinic offre ai clienti l’opportunità di ricevere consulenze personalizzate da parte di un’equipe specializzata, scegliendo il trattamento più adatto a sé. All’interno delle 53 cabine della SPA & Beauty Clinic si possono trovare esperti in medicina, massaggi, trattamenti estetici e tanto altro.

Quando andare

Per godersi appieno la calda acqua delle sorgenti, il periodo migliore in cui recarsi alle terme di Saturnia è quello autunnale e invernale, quando le temperature iniziano ad abbassarsi. Tuttavia, anche andare d’estate permette di vivere un’esperienza unica e di curare al meglio il proprio corpo grazie agli effetti benefici dell’acqua. 

Le terme di Saturnia sono aperte tutto l’anno con orario variabile a seconda della stagione. In particolare, durante il periodo invernale, che va dal 2 novembre al 31 marzo, il parco è aperto dalle 9:30 alle 17:00, con possibilità di acquistare il solo biglietto pomeridiano dalle 13:00 alle 17:00.

La stagione estiva, invece, inizia l’1 aprile e termina l’1 novembre. L’orario di apertura, in questo caso, è dalle 9:30 alle 19:00, mentre l’ingresso con il biglietto pomeridiano è consentito dalle ore 14:00 fino alla chiusura del parco. Sia che si decida di andare d’inverno sia che, invece, si voglia andare d’estate, è vivamente consigliato prenotare con il giusto anticipo: le terme di Saturnia attirano infatti numerosi visitatori non solo dall’Italia, ma anche da altre Nazioni.

La città di Saturnia

Spesso si pensa che a Saturnia le terme siano l’unica attrazione che vale la pena visitare. In realtà, anche la città ha molti luoghi interessanti da offrire: si tratta di una piccola frazione del comune di Manciano ed è situata a 294 metri sul livello del mare, sopra un pianoro di travertino.

Il territorio di Saturnia venne frequentato fino all’età del Bronzo, per poi ospitare svariati insediamenti etruschi, come testimoniano le numerose necropoli risalenti al VII secolo a.C. La città offre diversi punti di interesse storico e artistico, come la Chiesa di Santa Maria Maddalena, costruita intorno al 1100 e pesantemente ristrutturata nel 1933: al suo interno sono conservati una tavola dedicata alla Madonna e realizzata da Benvenuto di Giovanni, due croci lignee del XVIII secolo e numerose altre opere d’arte.

Cosa vedere nei dintorni

Le terme di Saturnia sorgono in uno dei territori più suggestivi di tutta la Toscana. Attorno alle terme, infatti, è possibile visitare numerosi luoghi affascinanti, tra cui:

  • Montemerano: a soli 10 minuti di macchina dalle terme si può visitare la splendida città di Montemerano, considerato uno dei borghi più belli d’Italia. In particolare, la Piazza del Castello è certamente uno dei punti più pittoreschi e permette di fare un tuffo in un tempo ormai scomparso; 
  • Pitigliano: questa meravigliosa città sorge nell’Area del Tufo ed è considerata uno dei borghi più belli d’Italia. Chiamata anche “la piccola Gerusalemme”, Pitigliano è arroccata su una rupe e si erge imponente sulle valli sottostanti;
  • Vie Cave: chiamati anche Cavoni, questi antichi passaggi etruschi costituiscono una fitta rete che collega diversi insediamenti attraverso il territorio della Maremma, in particolare nell’area compresa tra Pitigliano, Sovana e Sorano;
  • Sovana: frazione della più grande Sorano, la piccola Sovana è rinomata per essere un antico centro estrusco, divenuto poi borgo medievale e rinascimentale, nonché sede episcopale. La città ospita numerose opere architettoniche come la Concattedrale di San Pietro, la Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Chiesa di San Mamiliano.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Il Mediterraneo ospita alcuni dei luoghi più affascinanti al mondo, sia sulle coste che nell’entroterra delle numerose Nazioni. Se non hai ancora organizzato le tue vacanze, scopri le offerte Costa e parti subito per una meravigliosa crociera nel Mediterraneo. Grazie alle nostre navi potrai passare giorni di totale relax, senza avere alcuna preoccupazione. I nostri servizi sono pensati appositamente per offrirti tutto ciò di cui hai bisogno e per permetterti di scoprire a fondo le diverse località in cui potrai fare tappa.