Visita l'abbazia di Westminster, patrimonio dell'Unesco e una delle chiese più conosciute al mondo. Scopri le tombe al suo interno.
  • Storia
  • Architettura
  • Stile
  • Come raggiungerla
  • Gli interni
  • Gli esterni
  • Tombe
  • Cosa vedere nei dintorni
  • Cosa vedere a Londra

Abbazia di Westminster a Londra

Preparati a visitare insieme a noi uno dei simboli più importanti del Regno Unito: l’Abbazia di Westminster. È uno degli edifici religiosi più conosciuti e storici del mondo e il tradizionale luogo di incoronazione e di sepoltura per i monarchi inglesi e, successivamente, britannici. Un’occasione anche di scoprire Londra, da un punto di vista diverso, magari grazie alle nostre escursioni.

Storia

Il nome “Westminster” si deve alla prima chiesa che nacque qui, e venne dedicata a San Pietro: fu re Edoardo, ultimo dei sovrani anglosassoni a fondarla nel 1065, dopo aver ampliato un monastero benedettino. Nel 1066 venne incoronato Guglielmo il conquistatore, mentre nel 1161 furono trasferite le spoglie di re Edoardo in un sepolcro che oggi si trova sotto l'altare centrale. L'abbazia si mantenne circa due secoli, fino al 1300, quando Enrico III decise di realizzare un edificio gotico. L’edificio si trasformò, non solo in monastero e un luogo di fede, ma anche un luogo incoronazione e sepoltura dei sovrani. Nell’abbazia ci sono anche due scuole: la Westminster School, fondata nel 1179 dai Benedettini, e la Westminster Abbey Choir School, scuola del coro.

Architettura

L’Abbazia rappresenta una pagina unica della storia di Londra: al suo interno si trovano circa 600 monumenti ed è l'edificio gotico più alto del Regno Unito. I lavori, iniziati, nel 1200 si sono protratti per tre secoli nel luogo in cui prima sorgeva un monastero benedettino. Le navate si alzano fino a raggiungere i 31 metri e offrono uno spettacolo incredibile, soprattutto al centro grazie alle bifore, ai finestroni e al coro. La navata attuale venne cominciata nel 1376 e terminata nel sedicesimo secolo con la aggiunta delle vetrate istoriate.

Stile

Ancora oggi si possono vedere diverse tracce del monastero normanno, da cui nacque questa chiesa, partendo dalle maestose colonne che sostengono la volta sotterranea, fino agli archi. Lo stile preponderante dell’abbazia è quello gotico. Per la sua architettura unica e per la sua importanza storica, nel 1989 è stata inserita nel Patrimonio Unesco. Nella chiesa si trovano anche tre organi a canne.

Come raggiungerla

È molto facile raggiungere l’Abbazia di Westminster, che si trova di fronte al Big Ben, nella Parliament Square vicino alla stazione della metropolitana di Westminster. Si può arrivare in treno o anche usando gli autobus turistici. Il molo di Westminster è poi uno dei servizi fluviali più trafficati di Londra e offre numerosi servizi. L’Abbazia è generalmente aperta dal lunedì al sabato durante tutto l’anno.

Gli interni

Gli elementi più recenti sono anche quelli più sfarzosi: la balaustra è del 1839, mentre il coro risale al 1848. Ai lati di quest'ultimo si può ammirare il monumento di Isaac Newton. Tra gli altri tesori da non perdere, c'è sicuramente la Lady Chapel, che sovrastata un meraviglioso soffitto a volte, a firma dello scultore italiano Torrigiano. Più ad est c’è la vetrata su cui viene raccontata la Battaglia d’Inghilterra. Il Santuario è, invece, il luogo dove da quasi mille anni avvengono le incoronazioni dei sovrani, sul famoso trono di Sant’Edoardo. Sul soffitto brilla un mosaico dell’Ultima Cena di Antonio Salviati, mentre di fronte all’altare c’è un prezioso pavimento di marmo del 1268. La Cappella di San Giorgio è, invece, dedicata a tutti i caduti della Prima Guerra Mondiale.

Gli esterni

La facciata sull'ingresso ovest simboleggia una delle immagini più celebri della città, mentre la parte gotica inferiore venne realizzata solo nel 1400: le maestose torri risalgono, invece, all'inizio del diciottesimo secolo. Dal 1995, dopo un importantissimo restauro, le nicchie che si trovano ai lati, custodiscono quattro figure allegoriche: Verità, Giustizia, Pace e Pietà. Sopra il portale, spiccano 10 statue di martiri che hanno volti contemporanei, tra questi spicca Martin Luther King, che simboleggia coloro che continuano a morire a causa di persecuzioni e oppressioni.

Tombe

A partire dal 1066 l'abbazia ospita le incoronazioni dei sovrani d'Inghilterra, mentre fin dalla sua fondazione custodisce i resti o ospita i monumenti di oltre 5000 personaggi importanti di tutto il paese: santi, sovrani, artisti, uomini di Stato. Tra gli angoli più interessanti, nel transetto sud c’è quello che viene chiamato il Poets’Corner. Il primo che fosse appellato qui fu Geoffrey Chaucer, l’autore dei Canterbury Tales. Nei 150 anni successivi, quest’angolo si è trasformato nella memoria letteraria di Londra: oggi vi sono sepolti o vengono commemorati numerosi simboli della letteratura inglese: Shakespeare, Kipling, Dickens e le sorelle Bronte. Il 6 settembre 1997 vi furono celebrati i funerali di Lady Diana, principessa del Galles, vittima di un incidente automobilistico a Parigi.

Cosa vedere nei dintorni

Con le nostre escursioni potrai raggiungere il centro di Londra e fare un tour rilassante con stop fotografici, magari proprio alla Parliament Square. Sono tanti i simboli da visitare, da Buckingham Palace, alla Torre di Londra, luogo dove sono stati giustiziati diversi personaggi illustri. Come non ritrovare la Tower Bridge, che impreziosisce ogni foto o la London Eye, da cui è possibile godere un meraviglioso panorama a 360° della capitale inglese. E che dire dei parchi, dei numerosi locali interculturali, dei musei e dei quartieri che pullulano di vita e di culture diverse? Se vuoi sapere cosa vedere a Londra, ti basta fare un giro con noi.

Parti in crociera per il Nord Europa

Un simbolo di Londra ti permetterà di fare un viaggio nella storia e nel passato e ti darà la possibilità di conoscere una delle città più affascinanti del mondo. Lo stupore sarà l’elemento chiave delle nostre crociere verso il Nord Europa. Seguici.

Parti con Costa Crociere