Il Burj Khalifa si trova nel cuore di Dubai ed è il grattacielo più alto al mondo. Si tratta di una maestosa costruzione, estremamente elegante e dettagliata, conosciuta al livello globale, che è diventata l’icona indiscussa della grande città. Con i suoi 829 metri di altezza, infatti, il monumento non è solo il grattacielo più alto, ma anche la struttura artificiale creata dall’uomo più imponente al mondo. Senza dubbio, la scelta di erigere tale skyscraper proprio a Dubai è assolutamente funzionale e non casuale, infatti la grandissima ricchezza della città ha permesso di diversificare l’economia, spostando l’attenzione dal petrolio al turismo. Durante un viaggio alla scoperta degli Emirati Arabi è impossibile rimanere indifferenti dinanzi all’immenso spettacolo. Tra le informazioni da conoscere quando ci si prepara a visitare il Burj Khalifa, ci sono:

Progetto architettonico

La mente alla base di questo progetto quasi surreali è quella dello studio di architettura e ingegneria SOM (Skidmore Owings e Merrill). Il tema del progetto, fin dall’inizio, era quello di realizzare il grattacielo più alto al mondo, e così è stato. I lavori si sono svolti ininterrottamente per gli anni che vanno dal 2004 al 2009, e poi nel 2010 c’è stata la prima apertura al pubblico. La cerimonia di inaugurazione è stata magnificente, proprio come la struttura, infatti in tale occasione sono stati utilizzati circa 10 mila fuochi di artificio e 868 luci stroboscopiche, e il grande personaggio che ha preso parte è stato lo sceicco di Dubai Mohammed bin Rashid Al Maktoum, seguito da circa 6000 invitati e centinaia di fotografi e giornalisti. La forma del grattacielo riprende l’architettura tradizionale islamica, facendo riferimento alla forma a Y, simbolo della simmetria del fiore del deserto Hymenocallis. Il Burj Khalifa è uno spettacolo unico, nato per ospitare alberghi, appartamente e abitazioni private.

Simbolo di Dubai

Fin da subito il grattacielo più alto del mondo è diventato il simbolo indiscusso di Dubai. Stiamo parlando di una ricca città, popolata da grattacieli e numerosi punti di interesse, tra cui il quartiere Bur, il souk di spezie, dell’oro e dei tessuti, la Moschea di Jumeirah, il Museo di Dubai, il Burj Al Arab - celebre hotel a forma di vela - e tante altre particolari e uniche attrazioni. Ma, nonostante ciò, il grattacielo rimane l’attrazione principale e il punto che attira più turismo in assoluto. È, appunto, sicuramente il simbolo di Dubai, ma anche il segno di riconoscimento dell’intera penisola araba, da non perdere se si vuole visitare tale zona! La Burj Dubai (la torre viene anche chiamata così) è, dunque, un simbolo di grandezza, tracotanza e orgoglio smisurato.

Gli esterni

Per tutti i suoi 868 metri di altezza, si assiste ad un elegante alternarsi di vetro e acciaio, infatti per la sua costruzione sono stati utilizzati oltre 45.000 metri cubi di calcestruzzo e 39.000 tonnellate di barre in acciaio. Si parla sempre di grandi numeri per un grande progetto. Il rivestimento esterno dell’edificio è formato da vetro riflettente, circa 26.000 pannelli di vetro, e lastre in alluminio, posizionate in modo tale da accompagnare la forma tubolare. Di fatto, tale sagoma, che man mano si assottiglia, contribuisce a donare unicità e a non far passare mai lo skyscraper inosservato. È, infatti, impossibile non rimanere a bocca aperta e sbalorditi di fronte a un simile progetto.

Gli interni

Il Burj Khalifa si articola in 160 piani e ospita diversi alberghi, uffici e abitazioni private. I diversi livelli dell'edificio sono ben suddivisi: al livello 8 c’è la sala riunione; al 9 e al 16 si trovano esclusivamente appartamenti lussuosi dell’Armani Residence e al 38esimo e 39esimo piano si può soggiornare nell’Armani Hotel Dubai; dal 45 al 108 l’area è riservata alle abitazioni private di lusso; il livello 122 ospita un ristorante e il 124 è dedicato all’osservatorio pubblico della torre. I restanti piano sono adibiti a zone fitness, piscine e palestre, e anche alle Corporate Suite. Anche per l'interno del grattacielo, gli architetti hanno deciso di utilizzare principalmente vetro, acciaio e lucide pietre scure, alternandoli con materiali più preziosi come l’argento per alcuni dettagli. Soggiornando e visitando gli interni emerge la cultura del lusso e la tradizione araba, che nel complesso generano un piacevole effetto.

Gli ascensori

Nel grattacielo più alto del mondo è tutto fatto più in grande, infatti per muoversi all’interno della struttura sono stati previsti numerose alternative. Si parla, dunque, di 58 ascensori, in grado di trasportare fino a 5500 kg, e 8 scale mobili. Gli ascensori sono unici e strutturati su due piani, quindi in grado di contenere da 12 a 14 persone per cabina. È curioso sapere che si tratta di mezzi forniti dall'azienda Otis, marchi che istallò a New York il primo ascensore per il trasporto di persone. Le enormi dimensioni dell’edificio fanno nascere la necessità di muoversi velocemente, e gli architetti sono stati in gradi di soddisfare anche questo bisogno, prevedendo una velocità di salita di 600 metri al minuto, sorprendente e mai vista prima!

I primati

I primati, che negli anni, il Burj Khalifa si è aggiudicato sono davvero tanti. Primo tra tutti è quello che ha conquistato il giorno stesso dell’inaugurazione: è entrato nel Guinness come struttura e grattacielo più alto al mondo, superando l’edificio finanziario Taipei 101 a Taiwan e sovrastando do gran lunga le dimensioni della Torre Eiffel. Anche gli ascensori di cui abbiamo appena parlato hanno superato tutti i precedenti, per dimensione e velocità, guadagnandosi il primato. Infine, non è da meno lo strabiliante spettacolo di luci messo in scena per lo show di fine anno Emaar NYE 2019: ha attirato l’attenzione degli esperti di Guinness World Record il sistema di illuminazione che ha impressionato gli innumerevoli spettatori.

Informazioni e orari per la visita

È possibile visitare una parte del grattacielo aperta al pubblico e avere accesso ai due diversi osservatori con cannocchiali: At the Top al piano 124 e 125 e At the Top Burj Khalifa Sky, un po’ più in alto, al livello 148. È sempre consigliabile acquistare i biglietti in anticipo, così da evitare fastidiose file o tempi di attesa davvero molto lunghi, infatti i ticket per l'osservatorio possono comodamente essere acquistati online con 30 giorni di anticipo. I prezzi standard prevedono quote che variano da 37 a 57 euro per gli adulti, 28 euro per i bimbi tra i 4 e i 12 anni e ingresso gratuito per quelli di età inferiore a 4. In ogni caso la città di Dubai mette a disposizione appositi pacchetti per avere un piccolo risparmio. Gli orari migliori per salire sulla torre sono quelli vicini al tramonto, per godere di uno spettacolo completo sia con la luce naturale che artificiale e vedere la fantastica città illuminata.

Cosa fare a Dubai

Il Burj Khalifa è il simbolo della città, ma non è l’unica attrazione, infatti Dubai offre una moltitudine di esperienze, in grado di combinare tradizione e innovazione, scopriamo cosa fare a Dubai Lasciatevi affascinare dalle avventure nel deserto e dai maestosi e lussuosi edifici, dall’Acquario e dallo Zoo sottomarino, ma anche da indimenticabili tour in yacht!  È la giusta occasione per immergersi a pieno in una cultura molto diversa. 

Parti in crociera per gli Emirati Arabi

Lasciati incantare dalle meraviglie che gli Emirati Arabi offrono e prenota una crociera con Costa Crociere. Sarà facile innamorarsi delle calde temperature, del lusso, del deserto e del mare e immergersi in una cultura completamente nuova, pronta a sorprendere a far conoscere tantissime sfaccettature delle tradizioni arabe.