Nella località di Gràcia, piccolo comune indipendente a pochi passi da Barcellona, sorge l’affascinante Casa Vicens. Nasce come seconda residenza di Manuel Vicens Montaner, in un ricco paesino popolato dalle più altolocate famiglie borghesi del tempo. Si tratta di un edificio incantevole, che ogni anno riunisce numerosi turisti, pronti ad ammirare le meraviglie architettoniche e a scoprire la sua storia. Immergiamoci nelle arti decorative spagnole e scopriamo tutti i dettagli della meravigliosa casa Vicens e del suo talentuoso artista Gaudì:

Storia

Casa Vicens è la prima opera curata e costruita dal giovane Gaudì. Il progetto, infatti, fu affidato all’artista proprio nell’anno della sua laurea, sulla soglia dei trent’anni. La costruzione è avvenuta tra il 1883 e il 1885, anticipando il noto movimento del modernismo catalano. A commissionare il maestoso progetto a Gaudì fu proprio l’imprenditore Manuel Vicens Montaner, per poter dar vita a una seconda residenza estiva nel quartiere di Gràcia. Fin dal principio, l’idea dell’artista è stata quella di apportare un tocco personale nella realizzazione di figure e stili in voga durante quegli anni. Non a caso, il desiderio di reinventare e personalizzare le tradizioni costruttive catalane è evidente in ogni dettaglio. Nel 2005 la casa è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità e successivamente è stata aperta al pubblico a partire da novembre 2017.

Architettura e costruzione

Nella realizzazione del progetto per casa Vicens, come accennato, Antoni Gaudì ha cercato di inserire un tocco personale e moderno in ogni angolo dell’edificio. L’architettura, dunque, incorpora numerose scelte inedite dell’artista, perfette per sottolineare la sua originalità e il suo tocco inconfondibile. Nasce, infatti, una costruzione fiabesca e incantevole, con richiami a diversi elementi naturali e numerose influenze esotiche e ricercate policromie. Nel complesso, casa Vicens viene riconosciuta come una delle prime strutture della corrente artistica del Modernismo. Fin dalla prima occhiata, i turisti si innamorano delle armoniose decorazioni e dei particolari motivi.

Antoni Gaudì

Con il progetto di Casa Vicens, Antoni Gaudì dà il via a una carriera ricca di successi e opere eccezionali. L’artista ha la capacità di combinare tradizione e originalità, sfruttando sempre la sua vena un po’ folle e la sua invidiabile genialità all’avanguardia. Tale equilibrio perfetto emerge nelle forme scelte e nei sistemi costruttivi e strutturali utilizzati. Gaudì, nel tempo, ha rappresentato sicuramente una delle figure più importanti dell’architettura non solo spagnola, ma universale. Tra i suoi più grandi e riconosciuti successi non ci sono solo case su commissione, ma anche interi palazzi, edifici religiosi e opere su commissione privata e pubblica. Da tutte, senza dubbio, emerge sempre la creatività e la visione innovativa dell’arte, che caratterizzano lo stile di Gaudì.

Modernismo

Con Casa Vicens l'artista anticipa la corrente artistica del Modernismo Catalano, movimento che negli anni successivi ha rivoluzionato e modernizzato notevolmente il panorama artistico e soprattutto architettonico di Barcellona. Tutte le principali caratteristiche del modernismo sono facilmente ritrovabili in tale costruzione. Si parla, infatti, dell’utilizzo del tema naturalistico per adornare gli esterni e gli interni, dando vita a fiori, animali e fantastiche creature. Inoltre, un altro fattore tipico del movimento è la scelta di utilizzare un andamento morbido, ondulato e sinuoso, per rompere le forme rigide e geometriche tipiche del razionalismo architettonico.

Interni

La casa si articola su tre piani, ognuno curato nei minimi dettagli e creato per soddisfare una specifica funzione. Al piano terra si concentrano tutti i principali elementi decorativi, dando luogo a tre ampi spazi interconnessi. Il soggiorno, la veranda e la sala fumatori esercitano una potenza scenografica senza paragoni, trasportando il turista in una nuova realtà. Il primo piano poi è dedicato a un’area privata per gli abitanti della casa. Qui è possibile trovare le camere da letto e i bagni, tutti caratterizzati da decorazioni vegetali. Infine, il secondo piano è interamente dedicato al personale di servizio, creando uno spazio ampio e armonioso, con interessanti giochi di luce e travi in legno a vista.

Esterni

Appena giunti a destinazione è impossibile non rimanere stupiti dall’imponente facciata, adornata con bellissimi e frequenti richiami al mondo naturale. I gerani d’India dipinti sulle piastrelle e non solo, sono diventati nel tempo i veri protagonisti della casa. I colori predominanti dell’esterno sono il rosso mattone, il verde, il giallo e il bianco e, insieme, creano dei giochi cromatici affascinanti. La struttura, in cima, presenta due camini accostati a due piccole torri. Inoltre, è presenta anche un’accogliente veranda ricca di decorazioni come piccoli putti.

Informazioni e orari

Tutti i turisti hanno la possibilità di visitare gli interni di Casa Vicens partecipando a tour guidati di dieci persone, oppure in autonomia. In questo secondo caso è concesso rimanere nella struttura per tutto il tempo desiderato, ammirando ogni dettaglio con calma e interesse. In particolare, nella giornata del 22 maggio, in onore di Santa Rita, la casa ospita attività speciali. Gli orari di visita variano a seconda della stagione, allungandosi durante il periodo estivo e riducendosi delle fredde giornate invernali. In ogni caso, rimane sempre concesso avere accesso alla Casa fino a un’ora e venti minuti prima della chiusura indicata.

Cosa vedere nel quartiere

A pochi passi da Casa Vicens, i turisti possono visitare e ammirare altre importanti attrazioni nel quartiere. Ad esempio, camminando per una decina di minuti, si raggiunge Casa Milà, sempre realizzata dall’artista Gaudì. Con qualche fermata di bus è poi possibile raggiungere anche la Rambla, per piacevoli passeggiate verso la spiaggia di Barcellona, immergendosi nel folclore spagnolo. Sempre con i mezzi si raggiunge facilmente anche il noto Parc Güell, magnifico palazzo nel quale è difficile non innamorarsi di colorati mosaici e imperdibili panorami.

Cosa vedere a Barcellona

La città di Barcellona offre ai suoi numerosi visitatori tantissime opportunità, per andare continuamente alla scoperta di tradizioni e cultura, ma anche per rilassarsi in grandi parchi o sull'immensa spiaggia. Vediamo brevemente quali attrazioni non perdersi assolutamente e cosa vedere a Barcellona. Se si ha voglia di conoscere il tradizionale cibo spagnolo e passeggiare in un suggestivo scenario, il Mercato della Boqueria è il posto giusto. Proseguendo poi sulla Rambla è sempre piacevole sostare sulla Barceloneta e rilassarsi in riva al mare. Durante la vostra sosta non può mancare una visita anche a Casa Batllò e alla famosa Sagrada Familia.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Costa Crociera vi porta alla scoperta della costa mediterranea, organizzando imperdibili itinerari. Si ha la possibilità di immergersi in tradizionali e tipiche cittadini, conoscere la cultura di diversi borghi e vivere esperienze sensazionali. Parti in crociera per il Mediterraneo e lasciati sorprendere.