Visita questa potente fortificazione risalente al Medioevo, utilizzata come base segreta durante la Seconda Guerra Mondiale e anche come set cinematografico. 
  • Storia del Castello di Dover
  • La Grande Torre
  • WWI Posto di Comando del Fuoco
  • Tunnel Segreti del Tempo di Guerra
  • Romani e Sassoni
  • Bunker Escape Room
  • Tunnel Medievali
  • Il Faro Romano
  • Set Cinematografico

Il Castello di Dover

Entra nel castello più grande della Gran Bretagna un luogo ricco di storia, che ha attraversato secoli di guerre, cambiamenti e civiltà differenti. Protagonista indiscusso della Seconda guerra mondiale, il maniero di Dover è stato anche una cornice cinematografica che ha ispirato numerosi registi. Non perdere altro tempo e scegli le nostre escursioni per scoprire cosa a vedere a Dover.

Storia del Castello di Dover

Costruito su un'alta scogliera di gesso, in una posizione strategica di fronte alle minacce provenienti dall'altra parte della Manica, il castello di Dover è sempre stato una parte importante della linea di difesa britannica. Enrico II iniziò la costruzione dell'attuale imponente castello nel 1180 e negli 800 anni successivi le sue difese e gli edifici furono adattati per soddisfare le mutevoli esigenze delle guerre. Alla fine del XVIII secolo, durante le guerre napoleoniche, ebbe luogo una massiccia ricostruzione

Con Dover diventata una città di guarnigione, si ebbe la necessità di costruire caserme e magazzini per le truppe aggiuntive e il loro equipaggiamento. La soluzione adottata fu quella di creare un complesso di gallerie a circa 15 metri al di sotto della scogliera: le prime truppe furono ospitate nel 1803.

La Grande Torre

La Grande Torre fu costruita da Enrico II, uno dei monarchi medievali più potenti d'Inghilterra. Famoso per la sua burrascosa relazione con Thomas Becket e sposato con la volitiva Eleonora d'Aquitania. Era padre di Riccardo Cuor di Leone (l'appassionato crociato) e anche del "cattivo" re Giovanni (riluttante autore della prima Magna Carta).  Durante la visita potrai visitare questo mondo medievale pieno di personaggi straordinari, potere e intrighi, dalle cucine alla sontuosa camera da letto. I colori ricchi e vibranti degli interni sono sorprendenti ma si basano su una ricerca meticolosa.

WWI Posto di Comando del Fuoco

Durante la Prima guerra mondiale i tunnel furono utilizzati principalmente anche per lo stoccaggio di munizioni e come stazionamento di emergenza per i soldati in procinto di compiere il viaggio attraverso il canale per raggiungere le trincee del nord della Francia e del Belgio. A Dover il 21 dicembre 1914 fu registrato il primo bombardamento da un aereo tedesco. Durante la Prima guerra mondiale il castello rappresentò un vero e proprio quartier generale che giocò un ruolo fondamentale nella protezione di Dover. Per ripercorrerne la storia e le atmosfere è stato ricreato nel 2015 il "Comando del Fuoco": potrai provare a comunicare col codice Morse o individuare le navi nemiche.

Tunnel Segreti del Tempo di Guerra

Nel maggio 1940, l'ammiraglio Sir Bertram Ramsay diresse l'evacuazione dei soldati francesi e britannici da Dunkerque, nome in codice Operazione Dynamo, dal suo quartier generale nei tunnel della scogliera. Una centrale telefonica militare fu installata nel 1941 e serviva il quartier generale sotterraneo. Il centralino era costantemente in uso e dovevano essere affiancati da un nuovo tunnel per alloggiare le batterie necessarie per mantenerlo funzionante.

A una trentina di chilometri da Dover, potrai visitare i tunnel di Ramsgate, realizzati a partire dal 1939, quando Hitler occupò l'Austria e invase la Polonia. L'obiettivo fu di creare un sistema sotterraneo di rifugi tagliati nel gesso, con ingressi sparsi per la città in modo che ce ne fossero un numero sufficiente a non più di 5 minuti a piedi. La visita guidata permetterà di trovare aree del tunnel equipaggiate come erano durante la Seconda guerra mondiale. I visitatori sono dotati di elmetti e torce.

Romani e Sassoni

Con l'invasione della Britannia da parte dell'Impero Romano, Dover (allora Portus Dubris) si trasformò nella più importante città portuale dell'isola, rappresentandone anche un punto strategico. Il 1066 cambiò la storia di Dover e dell'Inghilterra: nella battaglia di Hastings, Guglielmo il Conquistatore divenne re d'Inghilterra. Intuendo l'enorme importanza di Dover, fece fortificare il maniero della città, trasformandolo da avamposto in fortezza.

Bunker Escape Room

Avrai anche la possibilità di vivere una nuovissima esperienza di escape room completamente immersiva, nelle profondità dei tunnel segreti del castello di Dover in tempo di guerra. Il bunker mette i visitatori contro il tempo in uno scenario emozionante ispirato alla storia reale della Guerra Fredda del castello. Dovrai radunare i tuoi amici, familiari e colleghi e lavorare insieme come un gruppo affiatato per trovare indizi, risolvere enigmi, decifrare codici e completare sfide mentre cerchi di raggiungere la salvezza nel bunker nucleare.

Tunnel Medievali

I primi tunnel vennero realizzati nel Medioevo e durante le guerre napoleoniche questo sistema venne ampliato per rafforzare e proteggere il maniero in preparazione di un attacco francese. William Twiss, l'ingegnere comandante del distretto meridionale, come parte del suo mandato per migliorare le difese della città, completò il rimodellamento delle difese esterne del castello di Dover. Togliendo il tetto del mastio e sostituendolo con massicce volte in mattoni, fu in grado di montarvi l'artiglieria pesante. Twiss costruì anche la Porta di Canon per collegare le difese del castello con quelle della città.

Il Faro Romano

Quest'area contiene anche uno dei due fari romani di Dover, la struttura romana più alta e completa in Inghilterra. Costruito all'inizio del II secolo, la torre era costituita da strati di tufo e mattoni rossi. Il faro del maniero è sopravvissuto dopo essere stato convertito in un campanile in epoca sassone, verso l'anno mille, con l'aggiunta di un nuovo strato superiore. Il faro è stato parzialmente rinnovato nel 1913 I resti dell'altro faro romano, noto come Bredenstone, si trovano nella parte opposta della città.

Set Cinematografico

Il perfetto stato di conservazione del castello ha favorito la nascita di diverse produzioni cinematografiche che hanno scelto la maestosa cornice per girare delle scene o per ambientare delle storie. Tanti i film da citare: "Amleto" con Mel Gibson, "Lady Jane", "L'altra donna del re", "Il vento nei salici", "To Kill a King". Sono state girate anche diverse puntate della serie "Doctor Who".

Parti in crociera per il Nord Europa

La maestosità del castello di Dover è solo una delle tappe imperdibili che ti aspettano nel lungo viaggio verso il Nord Europa. Leggende, paesaggi incantevoli, esempi architettonici che raccontano il passato: tutto renderà la tua crociera indimenticabile.

Parti con Costa Crociere