Visita il Castello di Dunluce e lasciati affascinare dall'atmosfera tipica dell'Irlanda Settentrionale. Scopri come raggiungerlo.
  • Storia del castello
  • Costruzione e architettura
  • Gli interni
  • Gli esterni
  • Le sale
  • Stile
  • Informazioni per la visita
  • Cosa vedere in Irlanda del Nord
  • Cosa vedere a Belfast

Castello di Dunluce

Il castello di Dunluce si trova sul bordo di uno sperone roccioso su un promontorio che si affaccia sul Canale del Nord.  È un maniero ricco di leggende (si dice che più volte sia caduto in mare) e che ha fatto da scenografia a film, serie tv e anche a video musicali. Ci troviamo a Bushmils, contea di Antrim in Irlanda del Nord. L'accesso avviene tramite un ponte che lo collega alla terraferma vicino a Portrush.  Potrai ammirare resti parziali delle sue torri angolari rotonde e del muro esterno.

Storia del castello

Il castello di Dunluce fu costruito nel 1200 dal conte di Ulster, Richard de Burgh, sul sito di un precedente forte risalente ai Vichinghi. Nel 1513 il castello fu occupato dalla famiglia MacQuillian conosciuta anche come Lord's of the Route e successivamente passò al clan MacDonnell. Fu Somerled MacDonnell a migliorare il castello e ad ampliarlo scegliendo uno stile scozzese nel 1584. Quattro anni dopo, quando una nave spagnola naufragò sugli scogli sotto il castello, i MacDonnell vendettero il carico e installarono il cannone nel corpo di guardia del castello. A partire dal 1690 il maniero fu abbandonato.

Costruzione e architettura

È situato su una superficie basaltica e attualmente è controllato da un’agenzia pubblica che si occupa della conservazione dei beni nordirlandesi. È un castello che ricorda da vicino i maestosi manieri della Scozia e che sembra aggrapparsi coraggiosamente a un pezzo di roccia a picco sul mare. Attraverso il ponte ti sembrerà di fare un viaggio nel tempo e di sentire il vociare della servitù, il legno che arde nei camini o le musiche che si propagano nelle stanze raffinate.

Gli interni

Gli interni del castello hanno avuto molta presa nella cultura popolare. Il maniero è protagonista nel booklet di Houses of the holy, album dei Led Zeppelin. Anche il musicista americano Jandek ne ha fatto una copertina del suo album Glasgow Friday. Compare anche nel film Medallion (2003) come rifugio segreto di uno dei protagonisti. È stato anche al centro di una canzone di George Millar.

Gli esterni

I resti delle mura si affacciano su un mare burrascoso che si incendia di variegate sfumature ai primi raggi del mattino. Il maniero è circondato da prati rigogliosi che regalano un colpo d’occhio fantastico e un’esplosione di colori. Passando dalla parte esterna è possibile accedere, tramite una ripidissima scala, a una spiaggia minuscola: anticamente era possibile visitare una grotta, rifugio, un tempo, di pirati e contrabbandieri, ma ora è stata chiusa al pubblico per il rischio di cedimenti strutturali.

Le sale

Le stanze sono ormai prive di tetto, ma conservano un’atmosfera magica. Sotto la torre a nord est c’è un passaggio segreto, nelle vicinanze di un tunnel, che portava alla spiaggia. Era stato costruito per celare armi o imbarcazioni che potessero arrivare fino alla Scozia.

Stile

Il maniero è stato ricostruito più volte. Una delle ristrutturazioni più importanti si è verificata nel 1584 quando l’intero complesso venne colpito da un colpo di cannone. E si decise di puntare su uno stile scozzese. La principale entrata era costituita da un lungo corridoio con due caminetti, tre finestre ad arco e una scala in legno che arrivava agli appartamenti privati. Nella parte nord erano presenti, sempre con uno stile austero, una vecchia cucina, una stanza per le stoviglie e una dispensa.

Informazioni per la visita

Il maniero fa parte di un complesso che comprende i resti di una città antica, un centro visite e un negozio. È possibile organizzare una visita guidata tutti i giorni, con orario che varia a seconda del periodo dell’anno dalle 10 alle 16 o dalle 10 alle 18. Nella stagione estiva è consigliabile visitarlo di mattina presto. Nei giorni di pioggia è bene fare attenzione ai vari passaggi resi particolarmente scivolosi.

Cosa vedere in Irlanda del Nord

L’Irlanda del Nord è un affresco variegato e denso tutto da scoprire. Per avere una vista unica e uno scenario variegato bisogna attraversare la Causeway Coastal route, una strada costiera che offre spiagge magnifiche, villaggi di pescatori, castelli e attrazioni turistiche entrate a far parte del Patrimonio Unesco. È stata anche cornice della serie tv del Trono di Spade. Per chi vuole perdersi nella natura ci sono gli incantevoli giardini di Mount Stewart, la regione dei laghi di Fermanagh o le meravigliose cime delle Mourne Mountains. Una sosta la merita anche il villaggio di Derry, l’unica città fortificata dell’isola. Per concludere non è male l’idea di un tour guidato in una distilleria di whiskey.

Cosa vedere a Belfast

Belfast è una meta frizzante e sorprendente capace di unire natura e creatività. Le nostre escursioni ti porteranno a conoscere il centro e i suoi palazzi simbolo dell’architettura vittoriana con porte e arredi riccamente decorati. Il municipio domina con la sua anima neoclassica e i suoi interni ricchi di marmo italiano. Il Gran Opera House ti farà, invece, apprezzare lo stile orientale che si esprime nell’architettura teatrale. Non si può non entrare nel St. George's Market, il mercato più antico d’Irlanda. Durante la passeggiata osserverai anche i cantieri navali dove venne costruito il Titanic e da cui il transatlantico partì per il suo tragico viaggio inaugurale. Ci vuole anche una pausa in un pub tradizionale dove sorseggiare una pinta di Guinness.

Parti in crociera per il Nord Europa

L’Irlanda del Nord con le sue tradizioni e la sua storia è solo una delle mete che potrai visitare grazie alle nostre crociere lungo il Nord Europa. Preparati a rimanere affascinato da una natura incantevole, da un ambiente creativo e dinamico e da tante tradizioni sorprendenti. Ti aspettiamo a bordo.

Parti con Costa Crociere