Scopri il Castello di Miramare a Trieste: visita il parco che lo circonda, il museo del castello e scopri le leggende che lo rendono famoso.
  • Storia
  • Il Parco di Miramare
  • Il Museo
  • Miramare nella Poesia
  • La leggenda del Castello
  • Prezzi e Orari
  • Cosa vedere a Trieste

Il Castello di Miramare: cosa vedere

In questo maestoso castello bianco, visse Ferdinando Massimiliano d'Asburgo: il maniero si affaccia sul mare ed è circondato da un vasto parco.  L’edificio rappresenta il primo sguardo che si ha, arrivando a Trieste, percorrendo la panoramica strada costiera. Avrai di fronte un simbolo di bellezza che affascina ancora oggi i turisti di tutto il mondo e che è diventato una delle mete più visitate d'Italia e d’Europa.

Storia

Il maniero di Miramare venne costruito nella metà dell'Ottocento per volere di Ferdinando Massimiliano d'Asburgo. L’arciduca desiderava viverci insieme alla consorte Carlotta del Belgio. Il nome fa riferimento alla lingua spagnola "mirar el mar” (guardare il mare), visto che l'arciduca, visitando il promontorio dove è stato poi costruito il castello, fu ispirato dai manieri spagnoli che aveva visitato sulle coste dell'Oceano Atlantico. I due furono in grado di godersi il loro bellissimo castello per soli quattro anni, prima di partire per il Messico, dove Massimiliano fu incoronato imperatore del Messico: la situazione precipitò e la monarchia venne rovesciata: l’imperatore fu fucilato nel 1867.

Il Parco di Miramare

Ci troviamo di fronte a un bellissimo parco di 22 ettari, caratterizzato da una moltitudine di piante, specie rare ed esotiche scelte personalmente dallo stesso arciduca durante i suoi viaggi come ammiraglio della marina militare austriaca e in occasione delle sue spedizioni scientifiche intorno al mondo a bordo della fregata Novara.  Tra le piante più ricercate ci sono il cedro del Libano, gli abeti americani, quelli rossi spagnoli, i cipressi del Messico, la sequoia gigante e il gingko biloba. Nel parco spicca anche il castelletto, una residenza per i due sposi durante la costruzione del maniero.

Il Museo

Il castello è attualmente adibito a museo. All’interno ammirerai le stanze di Massimiliano d'Asburgo e consorte, Carlotta del Belgio, le camere preparate per gli ospiti con gli arredi originali (oggetti, mobili e ornamenti) risalenti alla metà del 1800 secolo e la sala del trono restaurata da pochi anni. Una parte dell'edificio ospita i locali in cui abitò il Duca Amedeo d'Aosta per circa 7 anni: modificò alcuni ambienti utilizzando uno stile razionalista. Il progetto del castello fu affidato all’ingegnere austriaco Karl Junker, che seppe mescolare in maniera eclettica diversi stili: rinascimentale, gotico e medievale. Nella stanza nuziale noterai decorazioni intagliate nel baldacchino del letto, mentre la testiera è incorniciata da un sipario rosso.

Miramare nella Poesia

Il castello di Miramare è stato anche fonte di ispirazione poetica. Nel 1878 Giosuè Carducci venne in visita a Trieste e rimase folgorato dalla bellezza e dall’eleganza dell’edificio. Questo scrigno di arte e di storia gli ispirò il componimento “Miramar” che venne inserito nel primo libro delle Odi Barbare.

La leggenda del Castello

La triste storia del castello dove tornò Carlotta del Belgio, dopo l’uccisione del marito (dando segni di squilibrio e ritirandosi poi a Bruxelles), ha creato negli anni numerose leggende. Una di queste affermava che chiunque avesse vissuto nel maniero sarebbe morto in terra straniera, a causa di una maledizione lanciata proprio da Carlotta. Un’altra storia racconta che Massimiliano d’Asburgo non abbia mai lasciato Trieste e che il suo spirito sia solito aggirarsi ogni notte per ammirare le infinite specie di piante importate.

Prezzi e Orari

Il castello di Miramare è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19 (ad eccezione del 25 dicembre e del primo gennaio). Il biglietto intero costa 10 euro: è consigliabile comprarlo online. Il prezzo è ridotto a 8 euro per i cittadini europei tra i 18 e i 25 anni. È gratuito per i minori di 18 anni.

Cosa vedere a Trieste

Con le nostre escursioni Trieste non avrà segreti. Non si può non partire da Piazza Unità, il salotto culturale della città e la piazza aperta più grande d’Europa. Passeggiando arriverai al Molo Audace, un luogo simbolo della Prima Guerra Mondiale, diventato un angolo romantico ricco di suggestioni. Trieste è la città dei caffè storici, in stile liberty, luoghi arredati con classe, che trasudano storia e frequentazioni illustri: Saba, Stendhal, Svevo e perfino James Joyce sono stati degli ospiti abituali. Tra le altre attrazioni c’è la cattedrale di San Giusto. Per gli amanti del trekking e della fotografia, occorre seguire il sentiero Rilke. Se vuoi scoprire altre cose da vedere a Trieste, seguici.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Il fascino di Trieste, la sua atmosfera schietta, ma anche i tanti tesori artistici e le sue bellezze nascoste. L’Italia è pronta a conquistarti con un mix di bellezza, natura e curiosità. Non dimenticarti anche delle tradizioni e del folclore che si vivrà a tavola. La tua crociera lungo il Mediterraneo non avrà eguali.

Parti con Costa Crociere