Nel cuore della città di Copenaghen sorge il fantastico Castello di Rosenborg: un affascinante palazzo danese che lascia senza fiato tutti i tuoi visitatori. Nasce come residenza reale e oggi è la sede della Collezione Reale Danese. Si ha la possibilità di ammirare un panorama fiabesco, ricco di storia e tradizioni, capace di riunire ogni anno centinaia di turisti pronti ad immergersi nella cultura danese. Scopriamo passo dopo passo cosa rende tale destinazione così unica e attraente e perché vale la pena visitare il Castello di Rosenborg:

Storia e architettura

Il Castello di Rosenborg sorge nel centro storico della città di Copenaghen nel 1606. SI tratta di un palazzo costruito da Cristiano IV, uno dei re più famosi e riconosciuti della Danimarca. Con i tanti mattoncini rossi, i tetti in rame e le imponenti torri con le guglie versi, il Castello non passa mai inosservato. In principio nasce come dimora estiva per la famiglia reale, me nel tempo è diventata la residenza ufficiale in cui il Re Cristiano IV ha vissuto per lungo tempo. Il sovrano fa costruire il palazzo senza rinunciare a nessun comfort, abbellendo ogni stanza con qualsiasi comodità e realizzando ogni suo desiderio. Di fatto, la struttura non nasce per svolgere un ruolo difensivo, ma, al contrario, fin da subito è stata una villa signorile e sontuosa, in cui sfarzo e lusso sono i protagonisti. Solo successivamente si è cominciato a vedere il Castello di Rosenborg come palazzo per la difesa, costruendo anche un fossato con ponte levatoio.

Residenza reale

Come emerge dall’architettura del palazzo, il Castello non è mai stato pensato per assumere una funzione difensiva. Di fatto, il Re ne ha ordinato la costruzione per soddisfare il suo desiderio di poter usufruire di una dimora estiva per l'intera famiglia reale, progettata in ogni dettaglio secondo le due precise esigenze. Ma, una volta portata a termine la costruzione, il Re se ne innamorò e decise di adottarla come residenza reale ufficiale e come luogo in cui svolgere tutti i più importanti incontri ed eventi. Dopo la scomparsa di Cristiano IV, il Castello è stato utilizzato come residenza anche dai suoi successori, fino al 1710 circa. In questo anno, dunque, il palazzo cade in disuso e viene utilizzato dai reali solo come secondaria sede di emergenza.

Kongens Have

La residenza reale si trova immersa nei magnifici giardini, luogo incantato che prende il nome di Kongens Have. Si tratta dei giardini reali più antichi in tutta la Danimarca, che si estendono circondando e incorniciando l’intero edificio. Non a caso, ogni anno sono più di 2.5 milioni i visitatori che decidono di fare visita anche ai Giardini del Re, per scoprire tutte le meraviglie nascoste e ammirare un panorama verde da togliere il fiato. Una delle sezioni sicuramente più amate dell’intero complesso è sicuramente quelle dei Giardini Barocco. Si tratta di intricati e labirintici sentieri floreali che, se percorsi, portano a uno spazio centrale che ospita una casa estiva ottagonale proprio nel centro. Sono tantissimi i turisti che sfruttano questo spazio per passeggiate e amabili pic-nic all’aria aperta.

Il museo

Nel 1833 il Castello di Rosenborg e i suoi Giardini sono stati aperti al pubblico, diventando una meta sempre più ambita. La Casa Reale danese ha deciso di creare un vero e proprio Museo all’interno della residenza, pur mantenendo la proprietà delle collezioni, Oggi, infatti, si ha la possibilità di ammirare un grande museo che custodisce non solo oggetti preziosi e porcellane, ma anche dipinti, arredi, armi e lussuosi abiti. In particolare, esiste una sezione interamente dedicata ai gioielli e ai tesori della Corona, che consente di ricostruire il periodo storico dal 1500 al 1900.

Il tesoro della corona

Il Castello cela un grande segreto e un misterioso racconto. Si narra, dunque che nei sotterranei del palazzo siano conservati i gioielli e i tesori della Corona Danese. Oggi, nella Camera del tesoro si ha la possibilità di ammirare le due corone reali, rimanendo ammaliati dal lusso e dai dettagli di tali gioielli. La prima, la corona “aperta” è il simbolo della monarchia elettiva ed è interamente in oro, con dettagli di perle, diamanti, cristalli di rocca e avorio. La seconda, la corona “chiusa”, è invece simbolo della monarchia assoluta ed ereditaria ed è stata utilizzata per incoronare i re della Danimarca fino al 1840.

Informazioni e orari di visita

Il Castello di Rosenborg è situato nel cuore della città, proprio nel suo centro storico. Per raggiungere la destinazione è possibile utilizzare la metro e scendere alla fermata di Nørreport, oppure intraprendere una piacevole passeggiata alla scoperta dei borghi e delle piccole vie centrali. In alternativa ci sono anche numerosi autobus che, seguendo differenti tragitti, consentono di raggiungere con facilità la destinazione. Gli orari di apertura variano a seconda della stagione, infatti nei mesi invernali l’accesso è consentito dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 14.00, invece in quelli estivi si può visitare la struttura dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 17.00.

Cosa vedere nei dintorni

Il Castello di Rosenborg si trova in una posizione davvero strategica e consente di raggiungere con facilità anche altri interessanti luoghi turistici. Tra questi, non può sicuramente mancare La Sirenetta, una famosa statua di bronzo immersa nell’acqua nordica e diventata simbolo indiscusso della città. Inoltre, si consiglia di fare visita anche ai Giardini di Tivoli: un grande parco giochi costruito nel centro della città. Per concludere al meglio la vostra visita, non perdetevi la Galleria Ny Carlsberg Clyptotek che racchiude tutti i più bei capolavori artistici.

Cosa vedere a Copenhagen

Per poter vivere a pieno la sosta in tale città e non perdersi nulla, è importante sapere quali sono le più belle attrazioni e cosa vedere a Copenaghen. La capitale danese è ricca di luoghi culturali in cui fare una breve sosta, tra cui il Museo Nazionale. Il quale, grazie a vivaci rappresentazioni degli avvenimenti e intriganti giochi di luci e suoni, ripercorre la storia della città. Inoltre, per gli appassionati di astrologia, è obbligo sostare e ammirare la Torre Circolare, protagonista di tantissimi studi sulle stelle.

Parti in crociera per il Nord Europa

Moltissime delle città del Nord Europa, con le loro tradizioni e culture, sono visitabili affidandosi a Costa Crociere. Infatti, si mette a disposizione dei clienti un affascinante e coinvolgente itinerario interamente dedicato alla realtà nordica. È sufficiente prenotare la crociera per il Nord Europa e salire a bordo delle bellissime navi.