Il Regno Unito è una delle Nazioni più antiche della terra. Al suo interno si trovano numerosi monumenti di interesse storico e culturale unici al mondo, oltreché splendidi paesaggi in cui la natura assume tratti selvaggi e indomabili.

Tra i siti maggiormente visitati dai turisti di tutto il mondo occorre sicuramente segnalare la Cattedrale di Canterbury, una delle più antiche e conosciute chiese anglicane d’Inghilterra. Ecco, dunque, tutte le informazioni su questo meraviglioso monumento storico e alcuni suggerimenti riguardo a cosa vedere a Canterbury:

Storia

La Cattedrale di Canterbury ha origini molto antiche. Una prima chiesa venne infatti edificata quando il monaco Agostino, venerato come Santo dai cattolici e dagli anglicani, giunse nelle terre allora occupate dai Sassoni per convertire questi ultimi alla fede cattolica. In seguito alla conversione del Re Etelberto e dei suoi sudditi, Agostino decise di costruire una chiesa all’interno della città del sovrano, dando vita al primo nucleo della Cattedrale di Canterbury.

Agostino divenne poi il primo Arcivescovo di Canterbury ma la chiesa costruita subì gli attacchi di diverse popolazioni e venne ricostruita più volte negli anni: la prima volta nel 1013, a seguito dell’aggressione dei vichinghi danesi, e la seconda volta nel 1066, dopo l’invasione normanna. Tuttavia, un incendio devastò questa struttura e la cattedrale venne ricostruita l’anno seguente grazie all’intervento dell’Arcivescovo Lanfranco, per poi essere ampliata e definitivamente consacrata nel 1077, divenendo infine uno dei massimi simboli della Chiesa Anglicana.

Architettura

Come si è accennato, la Cattedrale di Canterbury subì diverse ricostruzioni. In particolare, nel 1174, a seguito di un incendio, la cattedrale venne notevolmente ristrutturata: l’architetto che intraprese i lavori fu Guglielmo di Sens, artista francese che introdusse in Inghilterra lo stile gotico. La Cattedrale di Canterbury, infatti, è uno dei massimi esempi di gotico e uno dei capolavori architettonici più affascinanti al mondo, tanto da essere nominato Patrimonio dell’UNESCO.

Guglielmo di Sens si occupò in particolare di ricostruire il coro della cattedrale, ovvero la parte che venne maggiormente danneggiata dall’incendio. L’architetto francese prese ispirazione dalla Cattedrale di Sens, uno dei più importanti edifici gotici della Francia: nella struttura di Canterbury, infatti, sono rintracciabili dei tratti peculiari della cattedrale francese, primo fra tutti la presenza dell’arco acuto, allora ancora sconosciuto in Inghilterra. Inoltre, la Cattedrale di Canterbury ha una pianta a croce latina e possiede non solo il coro ma anche tre ordini ovvero la navata, il triforio e il cleristorio.

Dove si trova

Canterbury è il centro storico dell’omonima città, situata nella provincia del Kent, a sud-est di Londra. La cattedrale si trova a pochi passi dal Great Stour, il fiume che attraversa la città e l’intera contea del Kent. Canterbury è circondata da uno splendido paesaggio rurale, interrotto occasionalmente da fitti boschi.

La città dista meno di 100 km da Londra e raggiungerla è molto semplice: dalla capitale inglese, infatti, partono numerosi treni che, nel giro di 1 ora e 30 minuti circa, giungono a Canterbury. All’interno della città ci si può poi comodamente spostare a piedi, così da godersi ogni suo angolo.

Esterni

Lo splendore della Cattedrale di Canterbury è ben visibile fin dall’aspetto esteriore della struttura. Costruita per la maggior parte in pietra Caen, una particolare pietra color crema che viene estratta nel nord della Francia, la cattedrale presenta uno stile gotico verticale, caratterizzato da innumerevoli dettagli, in particolare nella parte occidentale della struttura, dove sono presenti numerosi archi ogivali e pinnacoli.

Ciò che però colpisce maggiormente della cattedrale è la facciata principale: questa possiede grandi dimensioni in larghezza ed è chiusa tra due torri alte 40 metri, le quali incastrano una splendida vetrata trecentesca. Le torri sono sorrette da quattro robusti contrafforti, che, sviluppandosi in altezza, accentuano lo slancio verticale della cattedrale. Al centro della facciata è poi presente il portone d’ingresso principale, contraddistinto dall’arco a sesto acuto, che nasconde magistralmente la suddivisione interna.

Interni

L’interno della Cattedrale è piuttosto articolato. La prima parte è costituita da una grande navata tripartita, al termine della quale si trova il primo transetto, proprio sotto la torre centrale della cattedrale: qui è posto l’altare dove si svolgono le celebrazioni liturgiche. Dopo il primo transetto si trova il coro e, superato questo, ci si imbatte in un secondo transetto, al cui centro è collocato il presbitero e, sui lati, due cappelle.

L’ultimo tratto della cattedrale è caratterizzato da una forma semicircolare allungata e ospita le tombe e la Cappella della Trinità. Prima di quest’ultima è collocata la Cappella rotonda della Corona, chiamata così perché un tempo custodiva la reliquia della testa di San Tommaso: la struttura è caratterizzata da due finestre realizzate in vetro istoriato risalenti al 1200 e al 1207 e sopravvissute a diversi eventi storici piuttosto traumatici per l’intera cattedrale.

Informazioni e orari

La Cattedrale di Canterbury è un capolavoro architettonico mondiale. Al suo interno, poi, si è consumato il famoso assassinio di Thomas Beckett nel 1170, l’arcivescovo che venne in seguito fatto Santo e in cui onore è stata allestita una cappella nella cattedrale. Inoltre, la Cattedrale di Canterbury è stata anche immortalata per l’eternità dai racconti di Geoffrey Chaucer nei suoi “Racconti di Canterbury”. 

Una visita a questo luogo è dunque fondamentale se si vuole vivere al meglio la propria esperienza in Inghilterra. Per farlo, però, è necessario conoscere tutte le informazioni e gli orari della Cattedrale, così da sapere esattamente quando visitarla ed essere preparati a scoprire ogni suo aspetto.

La Cattedrale di Canterbury è aperta al pubblico dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 17:00, con l’ultimo ingresso consentito alle 16:00. La domenica, invece, la cattedrale apre alle 12:30 e chiude alle 17:00. Il biglietto costa 14 sterline per gli adulti, mentre è gratis per i minori di 18 anni e per gli studenti delle università locali.

Cosa vedere a Canterbury

Nonostante sia conosciuta principalmente per la magnifica cattedrale, la città di Canterbury offre numerosi siti di interesse storico e artistico, oltreché differenti paesaggi naturali davvero unici. Ecco, dunque, cosa vedere a Canterbury durante la propria tappa in Inghilterra:

  • High Street: si tratta della via principale del centro storico. Qui si trovano vari negozi e bar e, soprattutto, Eastbridge Hospital of St. Thomas the Martyr, ovvero un meraviglioso edificio risalente al XII secolo che accoglieva i pellegrini in visita alla cattedrale per rendere omaggio all’Arcivescovo Thomas Beckett; 
  • Great Stour: a Canterbury è possibile partecipare a piccole crociere sul fiume, attraversando l’intera città e osservando gli angoli meno conosciuti ma ugualmente affascinanti;
  • Westgate Gardens: proprio lungo le rive del fiume si sviluppano i meravigliosi Westgate Gardens, splendidi giardini in cui la natura domina incontrastata. Qui si può fare un pic-nic oppure passeggiare sulle sponde del Great Stour, rilassando la mente e il corpo;
  • Abbazia di Sant’Agostino: poco fuori dal centro storico si può visitare l’Abbazia di Sant’Agostino, ovvero la chiesa che il monaco fece costruire appena giunto a Canterbury, prima ancora della cattedrale. Questo luogo rimase per quasi 1.000 anni un centro culturale e spirituale di grande rilievo in Inghilterra ed è oggi considerato Patrimonio dell’UNESCO.

Parti in crociera per il Nord Europa

Il Nord Europa offre alcuni dei paesaggi più suggestivi e spettacolari al mondo, grazie all’unione di una cultura e una natura antiche. Se non hai ancora organizzato le tue vacanze approfitta delle offerte Costa e parti subito per una crociera nel Nord Europa. Grazie alle navi attrezzate potrai passare alcuni giorni di totale relax, vivendo un’esperienza davvero unica e senza avere alcun tipo di preoccupazione. Inoltre, avrai l’occasione di visitare alcune delle località più affascinanti al mondo, scoprendo luoghi magici e antichi.