Scopri la storia, lo stile e l'architettura della Cattedrale di Kazan nel bel mezzo della Prospettiva Nevski, strada principale di San Pietroburgo.
  • Storia dell'edificio
  • Costruzione
  • Gli interni
  • Gli esterni
  • Prospettiva Nevskij
  • come raggiungerla
  • Informazioni per la visita
  • Cosa vedere a San Pietroburgo

La Cattedrale di Kazan a San Pietroburgo

Si tratta di uno degli edifici più iconici di San Pietroburgo e si trova sulla riva del canale Griboedov e fa angolo con la suggestiva Prospettiva Nevskij.  È una delle uniche costruzioni religiose a essere stata realizzata servendosi di manodopera e materiali provenienti dalla Russia. Un’attrazione imperdibile per iniziare a scoprire il fascino di una città ricca di suggestioni e che potrai vivere con le nostre escursioni.

Storia dell'edificio

La cattedrale di Kazan è uno degli esempi più importanti di stile neoclassico a San Pietroburgo. La costruzione, che fu iniziata nel 1801, venne completata nel 1811. Il progetto originario, però, prevedeva due arcate, ma ne fu realizzata solo una per problemi finanziari. Il tempio è dedicato alla Madonna di Kazan, icona tra le più venerate in Russia. Una tappa importante della sua storia è il 1876 quando una delle prime proteste politiche venne inscenata di fronte alla chiesa.

La cattedrale venne chiusa al culto dopo la Rivoluzione Russa, mentre nel 1932 ospitò il Museo di Storia delle religioni e dell’ateismo. Il culto religioso fu ripristinato nel 1992 e dopo quattro anni la cattedrale tornò alla chiesa ortodossa. Ad oggi rappresenta la principale cattedrale della Diocesi.

Costruzione

Come detto la costruzione iniziò nel 1801 nell'area in cui era presente la chiesa della Natività di Maria che venne demolita per fare spazio alla cattedrale.  Nella precedente costruzione religiosa si erano svolti i battesimi, i matrimoni e i funerali della famiglia imperiale. I lavori si protrassero per oltre 10 anni e furono diretti dall’architetto Andrej Voronichin, che si ispirò anche per la Basilica di San Pietro a Roma, per quel che riguarda il portico semicircolare. Secondo alcuni storici lo zar Pietro I avrebbe voluto costruire una chiesa gemella dall’altro lato della Prospettiva Nevskij, un progetto assolutamente osteggiato dalla chiesa ortodossa.

Gli interni

L'interno della cattedrale è a croce latina, ed è suddiviso da tre navate, la principale delle quali caratterizzata da una volta a botte, mentre quelle laterali presentano un soffitto piatto a cassettoni. Tra gli oggetti da ammirare ci sono anche i trofei di guerra dell’esercito russo. Dopo la campagna russa napoleonica la chiesa si trasformò in un luogo di celebrazioni delle vittorie militari. È anche custodita la tomba del comandante russo M.I. Kutuzov, che guidò l’esercito contro Napoleone. Lo stile delle pitture contiene l’essenza del Rinascimento. Nelle decorazioni vennero infatti coinvolti i più famosi pittori dell’epoca, tra cui Karl Brjullov.

Gli esterni

Lo scorcio più famoso della chiesa è quello che si può vedere dalla Prospettiva Nevskij: sarete sorpresi dalla monumentalità delle colonne, anche se non si tratta dell’entrata principale, ma di una di quelle laterali. L’enorme facciata neoclassica, con le meravigliose colonne in granito rosa e la cupola che si innalza verso il cielo, soprattutto al tramonto, ti regaleranno uno scenario incantevole. Da non perdere anche la fontana in granito che si trova davanti alla cattedrale.

Prospettiva Nevskij

Si calcola che ogni giorno attraversino la principale via di San Pietroburgo oltre 2 milioni di persone. Un tragitto di oltre 4,6 chilometri che accompagna il visitatore lungo molte bellezze della città. Il nome moderno risale al XVIII secolo perché la Prospettiva (il viale) univa la città al monastero dedicato all’eroe nazionale Granduca Alexander Nevskij. Fu Pietro il Grande a trasformarla in una delle strade più eleganti d’Europa. Camminerai tra antiche librerie, raffinate case, chiese, caffè storici, sedi di banche, hotel e compagnie commerciali. Grazie al canale di Griboedov potrai ammirare edifici barocchi e neoclassici, tra cui la Biblioteca di Stato e la scenografica Piazza di Ostrovskij. Il cantautore siciliano Franco Battiato ha scritto una canzone dedicata alla Prospettiva Nevskij, reinterpretata da Alice.

Come raggiungerla

La sua posizione centrale permette di raggiungerla comodamente con i mezzi pubblici, in particolare con la metropolitana. La cattedrale si trova vicina a numerose attrazioni, a cominciare dal Palazzo di Inverno, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, la Piazza del Palazzo di San Pietroburgo, il Museo dell’Ermitage, il Palazzo d’Inverno e il castello Michajlovskij.

Informazioni per la visita

L’ingresso alla cattedrale è gratuito. Apre nei fine settimana a partire dalle 6.30, e nei giorni feriali dalle 8.30 fino all’ultima messa che ha un orario variabile. Dopo aver attraversato la facciata si accede a uno spazio semplice e con un’illuminazione sobria. All’interno i fedeli in fila sono soliti baciare l’icona della Vergine di Kazan, uno dei simboli principali della tradizione religiosa. È possibile anche prenotare una visita guidata online.

Cosa vedere a San Pietroburgo

La “Venezia del Nord” ti stupirà per la sua atmosfera e per la sua eleganza, facendo rivivere la magia di un romanzo di Dostoevskij. L’elenco di cosa vedere a San Pietroburgo, è davvero lungo, ma si può iniziare dal centro storico, patrimonio Unesco, ammirando le imponenti sagome di importanti edifici come il Palazzo d’Inverno, l’Ermitage e la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato. Con le nostre escursioni sarà possibile visitare il Palazzo di Caterina o provare l’emozione di visitare la città con una gita lungo i canali. Preparati a vivere il fascino dei palazzi da favola e le cupole d’oro che si riflettono nei canali. Un altro gioiello imperdibile di San Pietroburgo è Peterhof, la residenza estiva degli Zar.

Parti in crociera per il Nord Europa

Hai iniziato ad assaporare la bellezza artistica e il fascino unico di San Pietroburgo. E se ti dicessimo che questo è solo l’inizio di un viaggio che ti permetterà di scoprire diverse culture e un alternarsi di capitali e tesori architettonici senza pari? È la magia del Nord Europa che potrai scoprire grazie alle nostre crociere e potrai vivere a tuo piacimento con le nostre escursioni.

Parti con Costa Crociere