Monet affrontò la propria ricerca luministica sulla Cattedrale di Rouen, uno dei più importanti monumenti gotici della Francia. Scopri questa icona nazionale.
  • Storia
  • Descrizione esterno
  • Descrizione interno
  • La Cattedrale in letteratura
  • Cattedrale di Rouen secondo l'occhio di Monet
  • La Cattedrale di Rouen dal giorno alla sera
  • Cosa vedere a Le Havre

Cattedrale di Rouen: meraviglia gotica

È la cattedrale che ha la più alta guglia della Francia (151 metri) e soprattutto è il luogo ispiratore del pittore Claude Monet, che l’ha dipinto a tutte le ore del giorno per cogliere i suoi meravigliosi giochi di luce e per catturarne i colori. Le nostre escursioni da Le Havre  ti permetteranno di scoprire altre bellezze e di essere conquistato da numerosi tesori architettonici e paesaggi della zona.

Storia

Situata nel cuore di Rouen la cattedrale di Notre-Dame è un monumento in cui si può leggere tutta l'evoluzione dell'arte gotica. La costruzione dell'edificio fu intrapresa a metà del XII secolo, sul sito della cattedrale romanica, di cui si conserva la cripta. Cento anni dopo fu completata ma venne ulteriormente restaurata nei secoli successivi. Solo scavi architettonici moderni hanno permesso di scoprire i resti originali. Le cappelle, le vetrate e le sessanta statue che furono aggiunte alla facciata, soprattutto nel XV secolo, diedero all'edificio un nuovo aspetto. Durante la Seconda guerra mondiale la cattedrale subì gravi danni.

Descrizione esterno

La cattedrale svetta su tutta la città, con il suo profilo ricco di pinnacoli e torri, e rappresenta una delle chiese più belle della Francia. L’architettura è influenzata dal gotico in tutte le sue espressioni: da quello primitivo a quello fiammeggiante, in un lasso di tempo che va dal 1200 al 1500. Come la maggior parte dei grandi edifici religiosi del gotico normanno, la cattedrale presenta una “torre lanterna” all'incrocio del transetto. La guglia lignea ricoperta di piombo in stile rinascimentale che la coronava fu distrutta da un incendio, appiccato da un fulmine.

La cattedrale ha tre torri finite e altre quattro incompiute. La facciata principale è suddivisa in tre parti grazie a quattro torrette che finiscono in eleganti guglie traforate. Tutta la parte superiore della facciata, compreso il rosone, venne realizzata tra il 1370 e il 1420. Il rosone del portale nord è l'unico sopravvissuto nella sua forma originale. Fu realizzato da Guillaume Nouel alla fine del XIV secolo e raffigura Cristo circondato dagli evangelisti, vescovi, re e martiri.

Descrizione interno

Gli interni della cattedrale sono un trionfo spettacolare di sculture e vetrate colorate che illustrano scene che rimandano al Medioevo e al Rinascimento. Potrai visitare il battistero, la Cappella della Vergine, edificata tra il 1305 e il 1311, e la cripta. Quest’ultima ospita le tombe di illustri sovrani come l’antico re di Inghilterra Riccardo Cuor di Leone. Ammirerai anche la magnifica Escaliers des Libraires, un’elegante scala che collegava la chiesa a una biblioteca adiacente.

La Cattedrale in letteratura

Alcune scene che si trovano nelle vetrate della cattedrale furono da ispirazione per Gustave Flaubert che nel libro “Tre racconti” scrisse la leggenda di San Giuliano Ospitaliere e Erodiade. Joris-Karl Huysmans ha scritto La Cathédrale, un romanzo basato su un esame approfondito dell'edificio. Willa Cather ha, invece, impostato una scena chiave nello sviluppo del protagonista Claude Wheeler di “One of Ours” nella cattedrale.

Cattedrale di Rouen secondo l'occhio di Monet

Durante gli anni 1890, Claude Monet lavorò a diverse serie di dipinti tutti con lo stesso motivo: la cattedrale. Forse la serie più conosciuta è quella che rappresenta la facciata occidentale. Monet ne dipinge 31 diverse versioni, le prime realizzate dalla casa situata al numero 23 della piazza della cattedrale, le altre sono state realizzate dal numero 81 di via Grand-Pont. Alcuni dei suoi dipinti sono stati completati nel suo laboratorio a Giverny.  I dipinti furono realizzati nel 1892 e nel 1893. Nel 1895 selezionò quelli che considerava i venti migliori della serie da esporre nella galleria del suo mercante di Parigi e ne vendette otto prima che la mostra fosse finita.

La Cattedrale di Rouen dal giorno alla sera

Quando Monet dipinse la serie della Cattedrale di Rouen, era rimasto colpito dal modo in cui la luce conferisce a un soggetto un carattere nettamente diverso nelle diverse ore del giorno e dell'anno e al variare delle condizioni atmosferiche. Per Monet, gli effetti della luce su un soggetto sono diventati importanti quanto il soggetto stesso. 

Oltre a Monet, altri pittori sono stati ispirati dalla cattedrale: John Ruskin lo scelse come esempio di buona architettura in “The Seven Lamps of Architecture” e Roy Lichtenstein produsse una serie di quadri che rappresentavano la facciata della cattedrale.

Cosa vedere a Le Havre

Le Havre è una città ricca di fascino, design e architettura. A colpirti sarà innanzitutto la cattedrale, distrutta più volte. A svettare sarà la facciata barocca sul lato ovest, decorata con degli angeli. Nel centro della cittadina ammirerai anche un vulcano, l’opera visionaria dell’architetto brasiliano Oscar Niemeyer, a cui commissionarono la costruzione di un centro culturale nel 1972. Sorprendente sarà anche la visione della chiesa di Saint-Joseph, un faro con 12000 vetrate e i muri di cemento. Le Havre è anche una città culturale, con un’importante offerta di musei e gallerie d’arte. Anche la natura sarà protagonista, nei giardini e nei parchi cittadini. Vuoi scoprire di più? Scopri cosa vedere a Le Havre.

Parti in crociera per il Nord Europa

Il fascino di Rouen rimanda a un mix tra suggestioni e atmosfere in una cittadina che conserva una storia importante. Con le nostre crociere attraverserai una Francia insolita e sorprendente. E soprattutto ti preparerai per conoscere le culture e la magia dei paesaggi del Nord Europa.

Parti con Costa Crociere