Scopri la storia di una delle più famose chiese al mondo: la Cattedrale di Notre Dame. La sua architettura ti lascerà senza fiato.
  • Storia
  • Architettura
  • La facciata
  • Gli esterni
  • Gli interni
  • Le sculture
  • Cosa vedere a Parigi

La cattedrale di Notre Dame

La storia della Cattedrale è strettamente legata a quella della Francia. Costruita nel XII secolo, modificata nel XVIII secolo e poi restaurato nel XIX secolo, è stata nei secoli il simbolo del culto cristiano in Parigi. Inserita tra i tesori Unesco nel 1991, visitata ogni anno da milioni di visitatori, nel 2019 è stata vittima di un terribile incendio.  Attualmente la si può ammirare solo dall’esterno e i lavori di ristrutturazione non hanno tempi certi.

Storia

La Cattedrale di Notre Dame a Parigi, comunemente conosciuta come Nostra Signora, è uno dei monumenti più emblematici della capitale francese e della Francia. Si trova sull' Île de la Cité ed è un luogo di culto cattolico, dedicato alla Vergine Maria, sede dell'Arcidiocesi di Parigi. Notre Dame è stata costruita sulle rovine di due chiese precedenti, a loro volta precedute da un tempio gallo-romano dedicato a Giove. La cattedrale fu iniziata da Maurice de Sully, vescovo di Parigi, che intorno al 1160 concepì l'idea di convertire in un unico edificio, su scala più ampia, le rovine delle due basiliche.

La prima pietra fu posta da papa Alessandro III nel 1163 e l'altare maggiore fu consacrato nel 1189. Il coro, la facciata occidentale e la navata furono completati nel 1250 e nei successivi 100 anni furono aggiunti portici, cappelle e altri abbellimenti. Durante la Rivoluzione Francese la chiesa venne devastata. Il 15 aprile 2019 l'edificio ha subito ingenti danni a causa di un incendio: due terzi del tetto sono stati distrutti, la guglia centrale è caduta e i rosoni sono stati danneggiati.

Architettura

La cattedrale di Notre Dame è costituita da un coro e un'abside, un piccolo transetto e una navata fiancheggiata da doppie navate e cappelle quadrate. La sua cuspide centrale è stata aggiunta durante il restauro nel XIX secolo. Due massicce torri del primo gotico coronano la facciata occidentale, che è divisa in tre piani e ha le sue porte ornate da raffinati intagli del primo gotico e sormontate da una fila di figure di re dell'Antico Testamento. La pianta è a croce latina, mentre la cattedrale mescola elementi di stili diversi: romanici e gotici.

La facciata

La facciata principale della cattedrale è rivolta ad ovest e fu costruita a partire dall'episcopato di Eudes de Sully, successore di Maurice de Sully. Incominciata nel 1208, fu completata nel 1250 con la costruzione della torre sud. È leggermente inclinata verso sinistra. In basso si aprono tre portali: quello di Sant’Anna, quello della Vergine e il portale del Giudizio Universale. Al di sopra dei portali, puoi ammirare la Galleria dei Re, costituita da 28 statue dei re di Giudea, divise da colonnine. Al centro c’è un rosone, a sinistra tre finestre e ai lati due bifore.

Gli esterni

L'architetto dell'edificio, rimasto anonimo, progettò quindi un edificio di dimensioni eccezionali: 127 metri di lunghezza, 40 metri di larghezza e 33 metri di altezza. Fino alla metà del XIII secolo, la cattedrale era il più grande monumento religioso del mondo occidentale. La tecnica di costruzione iniziata nella basilica di Saint-Denis continua nel sito di Notre-Dame. Considerati subito dei capolavori, questi nuovi edifici religiosi fanno parte delle “opere francesi”. La cattedrale è divisa in quattro ordini orizzontali da cornicioni.

Gli interni

La navata maggiore alta 32 metri si divide in 5 campate, ognuna delle quali viene coperta da una volta a crociera a sei vele. Ventinove cappelle aggiunte nel XIII secolo circondano l'interno dell'edificio. L’interno della cattedrale si distingue per la sua luminosità, grazie alle grandi finestre. Le volte e il traforo delle finestre mostrano disegni semplici, come corrisponde alla fase iniziale del gotico in cui furono progettati. Alla semplicità ereditata dalla tradizione cistercense risponde anche la decorazione scultorea di capitelli, pennacchi e altri spazi: in esse predominano gli elementi vegetali.

Le sculture

All’interno spicca la monumentale Pietà, scolpita da Nicolas Coustou nel XVIII secolo. La statua è circondata dalle immagini del re Luigi XIII, opera di Guillaume Coustou, e Luigi XIV, di Antoine Coysevox. Entrambi i monarchi appaiono in ginocchio in segno di supplica e sono circondati da angeli. Il tesoro della cattedrale custodisce alcune reliquie legate alla Passione di Cristo: la Corona di Spine, un frammento della Croce e uno dei chiodi che servirono per la crocifissione.

Cosa vedere a Parigi

Parigi ti regalerà tante emozioni con le nostre escursioni, magari regalandoti un punto di vista diverso navigando lungo la Senna. Sul celebre bateau-mouche si potranno ammirare diversi simboli della capitale francese come la Torre Eiffel e il Museo d’Orsay, con la possibilità di assaggiare alcune specialità della cucina transalpina. Impossibile non passeggiare sugli Champs-Élysées, viale raffinato che si snoda per oltre 3 chilometri tra ristoranti, alberghi e negozi.

Per un momento storico non può mancare una tappa nella famosa Place de la Concorde, teatro sanguinario della Rivoluzione Francese. E mancano ancora tutti i musei, dal Louvre, al museo d’Orsay, senza dimenticare i quartieri, da quello Latino a Montmartre.

Parti in crociera per il Nord Europa

La Francia è pronta a stupirti, a cominciare da Le Havre, snodo che ti permetterà di conoscere Parigi con le nostre escursioni. Ti aspettano momenti unici, tra storia, arte, bellezze naturali e tradizioni culinarie. Il viaggio verso il Nord Europa è pronto a regalarti nuovi colori e atmosfere da vivere. Sali a bordo.

Parti con Costa Crociere