Lasciati guidare dal fascino romano-gotico che caratterizza la Cattedrale di Santa Maria di Palma di Maiorca, conosciuta anche come La Seu.
  • Storia
  • La Facciata
  • L'esterno della Seu
  • L'interno della Seu
  • Orari
  • Nei dintorni (Baos Arabes e Museode Mallorca)
  • Visitare Palma de Maiorca

La Cattedrale di Santa Maria a Palma di Maiorca

La Cattedrale di Palma di Maiorca, conosciuta popolarmente come La Seu, è l’edificio religioso simbolo dell'isola di Maiorca. Ti aspetta un viaggio nel tempo e nella storia: la cattedrale è, infatti, uno degli esempi più importanti dell’arte gotica. Rimarrai colpito dal suo stile e dalle sue dimensioni che la rendono una delle chiese più grandi della Spagna e d’Europa. La sua navata raggiunge i 44 metri, inferiori solo al Duomo di Milano (45 metri) e alla cattedrale di Beauvais (48 metri).

Storia

Progettata in stile gotico levantino ma con influenze nordeuropee, fu iniziata dal re Giacomo I d'Aragona nel 1229 ma terminato solo nel 1601. Non è noto il nome dei suoi architetti, sebbene vi siano testimonianze di numerosi artisti che vi lavorarono (scultori e pittori). All'inizio del XX secolo, anche l'architetto Antoni Gaudí diresse una serie di lavori volti a recuperare parte dello spazio originario. Le principali modifiche apportate furono: l'eliminazione del coro posto al centro della navata, l’elaborazione di un baldacchino e la creazione di un pulpito. Dal 9 settembre del 1905, la cattedrale ha il titolo di Basilica.

La Facciata

La Cattedrale di Palma è situata in una posizione privilegiata sulle antiche mura della città, di fronte al mare e sul lato del Palazzo de l’Almudaina. È famosa per il suo rosone, uno dei più grandi al mondo tra le cattedrali gotiche con i suoi 13 metri di diametro. Inoltre, è composto da più di 1200 cristalli colorati. Il gotico levantino si caratterizza per non seguire i modelli classici francesi, ma per utilizzare una pianta in stile tedesco, rigorosamente basilicale.

L'esterno della Seu

Costruita dalla Corona d' Aragona sul sito di una moschea di epoca moresca, la cattedrale è lunga 121 metri, larga 40 metri e la sua navata è alta 44 metri. Per quanto riguarda i portali, la porta principale non si trova ai suoi piedi, ma sulla sua facciata sud: parliamo del Portal del Mirador, così chiamato perché si trova sulla facciata che dà sul mare. Anche il tema rappresentato non è un tema classico, ma piuttosto "L'ultima cena”. Sul portale opposto si trova uno dei migliori esempi di scultura gotica a Maiorca: un angelo con le ali spiegate, opera di Guillem Sagrera.

L'interno della Seu

All’interno spiccano i pulpiti, opera di Juan de Sales, realizzati tra il 1529 e il 1531, originariamente collocati nella navata centrale, insieme al coro, il cui portale era dello stesso autore. La cattedrale presenta tre cappelle parallele in testa e numerose cappelle laterali tra i contrafforti. Nella Cappella della Trinità, nel presbiterio, si trovano le tombe dei sovrani re di Maiorca, Giacomo II e Giacomo III. Degna di nota è anche la Casa de la "Almoina" (elemosina), edificio annesso alla Cattedrale, che attualmente ospita l'Archivio della Cattedrale.

Orari

La Cattedrale di Santa Maria è generalmente aperta dalle 10 alle 18.15 o dalle 10 alle 17.15, a seconda del periodo dell’anno. Il biglietto può comprendere anche la visita al museo della Cattedrale che offre una collezione di sculture, dipinti e gioielli.

Nei dintorni (Baiios Arabes e Museo de Mallorca)

I bagni arabi sono uno dei monumenti più emblematici di Palma e rappresentano uno dei pochi esempi giunti fino a noi di architettura musulmana a Maiorca. Si trovano nel maestoso giardino di Can Pit, rispetto a quando furono costruiti, si conservano solo la stanza centrale per i bagni caldi e un locale annesso alle terme che ha pianta rettangolare e volta semicircolare con muri molto spessi. Ci sono resti di camini e tubi di acqua calda e vapore. Uno stretto corridoio conduceva ad una stanza che fungeva da spogliatoio.

Il Museo de Mallorca è un’attrazione particolare che è nata attraverso l’unione di diversi palazzi gotici e ha aperto al pubblico nel 1976. La casa conserva la sua struttura pentagonale di epoca barocca con alcune modifiche apportate nel XIX secolo. Nel sottosuolo sono stati rinvenuti resti di alcune costruzioni di epoca islamica. La collezione non comprende solo reperti archeologici di Maiorca, ma anche ceramiche, sculture e dipinti.

Visitare Palma de Maiorca

Palma di Maiorca è da vedere con le nostre escursioni per avere un taglio differente. Il castello Bellver sarà il primo soggetto delle tue foto: una fortezza che mischia influenze gotiche e maiorchine ed è stato costruito a pianta circolare. La passeggiata può continuare lungo il Paseo Maritimo, tra yacht di lusso e raffinati palazzi. Uno scorcio imperdibile te lo offre anche la città vecchia con il Municipio, i caffè e le botteghe artigiane. Palma si può vedere anche in bici per apprezzarne la natura e le numerose chiese, come quella di Sant’Eulalia. Vuoi saperne di più? Scopri cosa vedere a Palma di Maiorca.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Quanto può essere vario il Mediterraneo? Con le nostre crociere potrai rilassarti, addentrarti negli usi e nei costumi locali, nei tesori nascosti, conoscere i piatti di ogni destinazione. Non sarà solo una vacanza, ma un’esperienza di vita da provare e riprovare e da condividere.

Parti con Costa Crociere