Visita le migliori città medievali dell'Umbria: per un tour tra borghi e paesini accoglienti in centro-Italia. Lasciati meravigliare dalla loro storia
  • Perugia
  • Todi
  • Gubbio
  • Bevagna
  • Spello
  • Assisi
  • Orvieto
  • Norcia
  • Borghi medievali d'Italia

Le migliori città medievali dell'Umbria

Preparati a un viaggio insolito e ricco di storia e di bellezza. Qui ti proponiamo alcune delle più belle città medievali dell’Umbria. Un viaggio mirato tra borghi incantati, stradine e angoli che profumano di passato e di presente. Un modo per valorizzare e conoscere alcune delle bellezze artistiche che costellano il nostro patrimonio artistico. Non solo chiese, palazzi e musei, ma anche mura, acquedotti, passeggiate e belvedere.

Perugia

Partiamo da un piccolo gioiello che si svela piano piano davanti agli occhi dei visitatori.  Il capoluogo umbro regala tesori monumentali e artistici legati a un passato ricco e pieno di spunti culturali.  A dare spolvero alla città medievale c’è la presenza di una delle più antiche università della Penisola (fu fondata nel 1308) e una delle più grandi università per stranieri. Uno dei simboli è sicuramente la cattedrale di San Lorenzo. I lavori si sono conclusi nel 1490 anche se la fiancata laterale e la facciata principale sono rimaste incomplete.

Il tuo tour può partire da piazza IV Novembre, una delle più celebri d’Italia ed emblema della Perugia medievale. Appunta sul tuo taccuino l’acquedotto cittadino che offre una delle più belle passeggiate della città, oltre ad altre due attrazioni: la Rocca Paolina e l’Oratorio di San Bernardino.

Todi

Cisterne romane, resti etruschi, palazzi medievali: Todi, abbarbicata sulle colline, è una città ricca di storia e regala un panorama mozzafiato. Il cuore del borgo è piazza del Popolo su cui si affacciano i principali edifici. Il Palazzo del Popolo è una delle costruzioni con scopi civili più antiche d’Italia: la sua costruzione avvenne nel 1200 seguendo i dettami dello stile gotico-lombardo. Il Palazzo del Capitano, oltre agli uffici comunali, ospita anche il Museo Civico con i suoi reperti variegati tra ceramiche, monete e sculture. Un’esperienza affascinante è quella di visitare la Todi sotterranea: un percorso di 5 chilometri per scoprire 30 cisterne romane. Ultima tappa il Palazzo Pongelli-Benedettoni, che secondo la tradizione fu la residenza di Jacopone da Todi.

Gubbio

Nel periodo delle Signorie fu il feudo dei Montefeltro e dei Della Rovere: Gubbio ha mantenuto intatto il suo aspetto medievale. Piazza Grande è un esempio straordinario di piazza prensile. Fu costruita nel 1300 e oggi rappresenta anche il motore sociale del borgo. Sono tanti gli edifici simboli di un passato ricco e glorioso: palazzo dei Consoli, palazzo Pretorio, palazzo Ducale. Meno conosciuto, ma non meno raffinato è il palazzo Bargello, un edificio gotico del 1300 che si sviluppa su tre piani. Il duomo di Gubbio merita, poi, una visita per l’effetto che crea la sua unica campata con 10 archi ogivali. Affascinanti sono anche le chiese di San Francesco, legati a episodi specifici della vita del Santo.

Bevagna

Entrare in questo piccolo Borgo sarà come fare un viaggio nel tempo. Un piccolo scrigno di chiese, resti romani e monasteri. La cittadina umbra mantiene il suo fascino medievale anche grazie una serie di tradizioni e di rievocazioni che vengono tenute vive dai suoi abitanti. Il centro nevralgico è piazza Silvestri che, oltre a numerosi edifici, ospita la colonna romana di San Rocco e una fontana in stile neo-medievale. Uno dei simboli è palazzo dei Consoli, costruito nel 1270, e che è riuscito a mantenere nel tempo la sua eleganza.

Tra gli altri monumenti da visitare ci sono la chiesa di San Michele e la chiesa e convento di San Francesco. Le mura medievali della cittadina sono completamente integre e si possono percorrere per tutti i 1700 metri di circonferenza.

Spello

Tre meravigliose porte di ingresso al borgo, le mura romane meglio conservate d’Italia, stradine colorate e fiorite che regaleranno scorci indimenticabili: Spello sarà in grado di sorprenderti. E poi si respira la presenza di Pinturicchio, che ha lasciato meravigliose tracce del suo paesaggio. Dalla Cappella Baglioni alla Pala d’Altare con la Madonna col Bambino in trono che si trova nella chiesa di Santa Andrea, meraviglioso edificio di origine duecentesca. Da visitare c’è anche la Pinacoteca comunale, la cui collezione comprende oggetti sacri, sculture e opere di oreficeria. Un piccolo tesoro del centro storico è la cappella Tega, decorata con affreschi del Quattrocento.

Assisi

Chiese e cripte che simboleggiano il passaggio di San Francesco e Santa Chiara, una Rocca suggestiva, una piazza del Comune scenografica, una pinacoteca civica ricca di tesori: sono alcuni dei tesori che potrai scoprire ad Assisi. Non si può non visitare la Basilica di San Francesco, composta da due chiese sovrapposte e arricchite dai lavori di Giotto, Cimabue, Simone Martini e Pietro Lorenzetti. Meraviglioso il tempio di Minerva, un edificio perfettamente integro con i capitelli in stile corinzio che si ritiene sia stato costruito nel I secolo a.C. Palazzi e chiese saranno le attrazioni principali: il duomo di San Rufino è l’edificio religioso più antico di Assisi, esempio di gotico-umbro dove si ritiene sia stato battezzato San Francesco.

Orvieto

Una cittadina raffinata e accogliente, di quelle che stupiscono per la semplicità. A Orvieto si viene innanzitutto per vedere il Duomo dove lavorarono 20 artisti diversi per almeno 3 secoli. Al centro c’è il meraviglioso rosone e attorno i mosaici inconfondibili. All’interno dell’edificio si rimarrà estasiati dalla cappella di San Brizio dove furono chiamati ad affrescare i soffitti Benozzo Gozzoli e Beato Angelico. Il tema è il Giudizio Universale. Piazza del Popolo è il centro di questa cittadina in cui svetta il Palazzo del Capitano del Popolo, oggi area espositiva e sede di congressi. Le sorprese di Orvieto arrivano anche dal sottosuolo dove sono state portate alla luce 1200 tra cunicoli e grotte.

Norcia

Un altro borgo ricco di storia e di tradizioni è Norcia, un gioiellino che si trova in provincia di Perugia. Piazza San Benedetto è la cornice di tutti i monumenti più famosi, a cominciare dalla Castellina, una residenza fortificata, che oggi ospita il Museo Civico e Diocesano. Sono diverse le attrazioni da vedere tra chiese, giardini, mura, conventi e musei. Uno degli edifici religiosi più ricchi di storia è la Concattedrale di Santa Maria Argentea, che fu costruita a partire dal 1500. Orgoglio cittadino è il Teatro Civico.

Borghi medievali d'Italia

Se vuoi continuare il tour verso altre bellezze culturali, artistiche e architettoniche, ti aspetta un viaggio nei

borghi medievali d’Italia. Da Bologna e le sue atmosfere fino alla raffinata Siena o a San Gimignano con le sue torri. Ma ci sono borghi anche meno conosciuti che meritano una visita e una passeggiata nelle loro stradine e nei centri storici. Certaldo dove nacque Boccaccio a pochi chilometri da Firenze o a Cerveteri, gioiello che si trova a una quarantina di chilometri da Roma, senza dimenticare Erice, cartolina sulle Egadi con vista sul golfo di Trapani.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Se ti sono piaciuti i tesori dell’Umbria, non fermarti e scegli una nostra crociera che ti permetterà di conoscere quali altre sorprese hanno in serbo l’Italia e il Mediterraneo con il loro ventaglio di natura, arte e storia, insieme a un pizzico di sapori e tradizioni.

Parti con Costa Crociere