Passa una giornata alla Città della Scienza di Valencia: scopri le strutture che la compongono dall'acquario al museo della scienza.
  • Storia del complesso
  • Le principali attrazioni
  • Hemisferic
  • Oceanografic
  • Agorà
  • Museo della scienza
  • Umbracle
  • Palazzo delle Arti
  • Cosa vedere a Valencia

La città della scienza a Valencia

Musei, acquari, belvedere, piscina, auditorium, planetario: tutto in un solo complesso. La Città della scienza a Valencia rappresenta un mondo a sé che riesce ad amalgamare un perfetto esempio di architettura organica capace di fornire contenuti e attrazioni. Ti troverai di fronte a strutture capaci di far trasparire gli elementi mediterranei di mare e luce attraverso un gioco di colori. Valencia, poi, è un tesoro tutti da scoprire anche con l’aiuto delle nostre escursioni.

Storia del complesso

La Città delle Arti e delle Scienze di Valencia rappresenta uno spettacolo unico. Gli edifici che fanno parte di questo imponente centro lo rendono un’attrazione d’avanguardia. Iniziata nel 1996 quest’area si estende su oltre 350.000 metri quadrati, e si può definire come una città nella città. Immaginati di essere in un grande spazio geografico aperto, una sorta di area ricreativa che si basa sull’idea di svago intelligente e culturale.

Le principali attrazioni

L’Hemisferic regala la possibilità di usufruire di un cinema di ultima generazione, ma altre attività non mancano: si può visitare il planetario o assistere a uno spettacolo laser innovativo. C'è poi il Museo della Scienza che ospita esposizioni scientifiche interattive, percorsi e laboratori. Per chi vuole incontrare tutti gli ecosistemi del pianeta l'appuntamento è al Park oceanografico, uno dei più grandi del mondo. Per gli appassionati di opera, concerti, teatro c'è il Palazzo delle arti. Da ultimo c’è l'Agorà, un edificio che è stato trasformato in uno spazio multimediale versatile.

Hemisferic

L’Hemisferic è uno splendido cinema IMAX con 900 metri quadrati di schermo, e anche un planetario. Anche questo edificio è stato progettato da Santiago Calatrava: ha la forma di un occhio e si riflette in un lago artificiale di 24.000 metri quadrati. La copertura del cinema sembra una palpebra e può essere aperta o chiusa. Durante la visita vengono proiettate diverse immagini, tra cui un film su Hubble. Vengono mostrate le cinque passeggiate spaziali fatte dagli astronauti per effettuare la riparazione di Hubble, nonché immagini ravvicinate dal telescopio.

Oceanografic

Eccoci è arrivati all’Oceanografic, l'acquario più grande d’Europa pronto a stupire anche con la sua architettura: il suo tetto a forma di ninfea è firmato dall’architetto Félix Candela. Potrai ammirare oltre 45.000 esemplari provenienti da 500 specie marine differenti, suddivise in 9 aree che rappresentano gli ecosistemi più importanti. L'acquario è costituito da 11 edifici o torri disposti intorno a un lago centrale. Queste torri sono interconnesse attraverso passerelle galleggianti e percorsi paesaggistici. I livelli inferiori sono collegati da rampe e corridoi. I nuclei centrali delle strutture sono provvisti di scale e ascensori che ti portano tra i due livelli. Tra le diverse aree visitabili ci sono quella artica, antartica, le isole e gli oceani, il Mediterraneo, le zone umide, temperato e tropicale. Il Delfinario Oceanografico, con un totale di 5 piscine, è il più grande del suo genere in Europa.

Agorà

Versatile, eclettico e tecnologico: benvenuti all’Agorà, una struttura che ospita eventi di ogni natura. Troverai un palco multifunzionale che ospita convegni, congressi, spettacoli o concerti e offre la possibilità di trasformarsi in un’area espositiva. Ha una struttura metallica a pianta ellittica leggermente allungata, lunga 88 metri per 66 di larghezza, con una superficie coperta che si estende per oltre 3000 metri quadrati. Immaginati una piazza pubblica coperta, che si trova a livello dei camminamenti e dei laghetti adiacenti. Il rivestimento del tetto è formato da pannelli di vetro.

Museo della scienza

Un museo della scienza e della tecnologia in cui architettura d'avanguardia e contenuti interattivi, tipici del 21° secolo, fanno di Valencia un punto di riferimento internazionale. Nei suoi 42.000 metri quadrati di superficie, la struttura regala al pubblico diverse aree che coprono una vasta gamma di argomenti scientifici, dalla biologia o fisica alle più avanzate tecnologie applicate alla comunicazione, all'edilizia, allo sport. L'edificio si configura come un grande tetto sostenuto da una facciata, con una vetrata trasparente a nord, e una opaca a sud. L'edificio è distribuito su cinque piani, di cui quasi due terzi direttamente fruibili per mostre e attività museali.

Umbracle

E c'è anche “il momento scorcio” con l’Umbracle, un belvedere di oltre 17.500 metri quadrati. Presenta anche un'area espositiva da cui è possibile ammirare l'insieme degli edifici, le passeggiate, gli stagni e le aree verdi della Città della Scienza. La vegetazione tipica è quella mediterranea, oltre a quella dei paesi tropicali, che varia col passare delle stagioni. Nell'area c'è anche un'interessante mostra di sculture contemporanee all'interno del “Paseo del Arte”. Nell’Umbracle i visitatori possono finire la passeggiata all’interno del Giardino dell’Astronomia.

Palazzo delle Arti

Si tratta di uno spettacolare edificio progettato dall'architetto valenciano Santiago Calatrava, dedicato alla promozione delle arti dello spettacolo. Con una superficie di 55.000 metri quadrati, il Palau de les Arts Reina Sofia è diventato una delle sale più importanti dedicate al teatro, alla danza, all'opera e ai concerti musicali. Da un punto di vista architettonico è altrettanto impressionante: misura 70 metri di altezza ed è suddiviso in 4 sale indipendenti, tutte dotate delle più moderne tecnologie per la rappresentazione di opere di ogni genere, concerti e spettacoli teatrali. La sala principale costituisce il cuore dell'edificio ed è stata progettata per ospitare più di 1800 persone.

Cosa vedere a Valencia

Perdersi per le strade e le piazze del centro storico, vedere i magnifici edifici modernisti, passeggiare per giardini e parchi, scalare alte torri, visitare antiche chiese: solo alcune delle tante cose da fare a Valencia. La Plaza de la Virgen, situata su un antico foro romano, è la piazza più emblematica ed è circondata da tre importanti edifici: la Cattedrale di Santa María, il Palazzo della Generalitat e la Basilica della Virgen de los Desamparados. Arrivare di prima mattina al Mercato Centrale per poter visitare con facilità le oltre 300 bancarelle, è una delle cose migliori da fare. La Lonja de la seda, esempio del gotico valenciano, e patrimonio Unesco, è un altro luogo da non perdere. Aggiungi tra le attrazioni il Museo della ceramica e il Bioparco. Puoi sempre scoprire nel dettaglio cosa vedere a Valencia.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Non ti è venuta voglia di scoprire altre destinazioni della Spagna? Nelle nostre crociere nel Mediterraneo natura, cultura e gusto saranno elementi fondamentali. Scegli cosa fa per te e tuffati insieme a noi in una nuova avventura.

Parti con Costa Crociere