Visita la Reggia di Versailles e lasciati meravigliare dalle sue stanze, dai giardini e dall'atmosfera di ricchezza che la caratterizza.
  • Storia
  • Architettura
  • Stile
  • Come raggiungerla
  • Gli interni
  • Gli esterni
  • Opere
  • Cosa vedere nei dintorni

La Reggia di Versailles

Questa maestosa residenza, detta anche castello di Versailles, si trova nel comune di Versailles, a circa 16 chilometri a sud di Parigi. Fu la residenza dei re Luigi XIV, Luigi XV e Luigi XVI, dal 6 maggio 1682 al 6 ottobre 1789. Si estende su oltre 63 mila metri quadrati e racconta un passato ricco di eventi. Scopri la sua armonia architettonica, le sue trasformazioni, cosa si trova all’interno delle sue 2 mila stanze. E approfittane per ammirare uno dei tesori più importanti di tutta la Francia.

Storia

Benvenuti a Versailles, uno dei capolavori dell'arte francese del XVII secolo. L'ex luogo di caccia preferito da Luigi XIII, fu ampliato dal figlio Luigi XIV che ci portò il suo governo con la sua corte, nel 1682. Fino all’epilogo della Rivoluzione francese, i re si succedettero, ciascuno abbellendo il castello secondo i propri desideri. Nel 1789 Luigi XVI lasciò Versailles per Parigi. Napoleone Bonaparte, in seguito alla conquista della Francia, utilizzò Versailles come residenza estiva dal 1810 al 1814, ma non la restaurò.

Il castello non sarà mai più una residenza reale, e avrà una nuova funzione: nel 1837 si trasformerà nel Museo di Storia della Francia, per scelta del re Luigi Filippo, salito al trono nel 1830. Fu nel Novecento che, sotto l'influenza di Pierre de Nolhac, eminente curatore, il castello tornò alla propria storia funzione, riscoprendo il suo aspetto di residenza reale dell'Ancien Régime, partendo dal corpo centrale dell’edificio.

Architettura

La Reggia di Versailles regala una lettura della storia visiva dell'architettura francese dal 1600 alla fine del 1700. Il palazzo originario fu pensato con i tetti a mansarda in pietra e mattoni, secondo il progetto dell'architetto Philibert Le Roy. Il palazzo divenne monumentale, grazie all'aggiunta dei colonnati dei nuovi appartamenti reali realizzati secondo lo stile classico francese, grazie al progetto di Louis Le Vau e in seguito di Jules Hardouin-Mansart.  Venne terminato in stile neoclassico, con gli interventi di Ange-Jacques Gabriel nel 1768.

Stile

La tenuta di Versailles ha influenzato enormemente la storia dell'arte, dell'architettura ed è stata riconosciuta come un insostituibile esempio culturale di valore mondiale, come dimostra la scelta dell’Unesco di inserirla nel Patrimonio dell’Umanità nel 1979. La Reggia di Versailles non ha mai avuto scopi difensivi, come un tipico maniero medievale. Il termine “castello”, nell’accezione rinascimentale, fa riferimento alla collocazione rurale di una residenza sontuosa, contrapposta a un palazzo urbano. Il complesso dispone di oltre 2300 finestre, di oltre 2000 stanze e altrettanti oggetti.

Come raggiungerla

Se non ci si vuole affidare a un’escursione organizzata o non si vuole affittare una macchina, il modo più facile per arrivare a Versailles è quello di usare il treno Rer linea C, da Parigi. In alternativa si può prendere il treno Sncf, da Paris Montparnasse.

Gli interni

All’interno dell’edificio ci sono 2300 stanze e un museo di cui parleremo più avanti. Gli appartamenti reali furono costruiti a partire dal 1668. Occupavano il piano nobile o principale del “castello nuovo”. Le stanze del re rimasero nella “costruzione vecchia”. L’intero progetto fu seguito dall’architetto Le Vau, che per gli appartamenti di stato seguì, invece, da vicino i modelli italiani dell'epoca, inclusa la disposizione degli appartamenti al piano nobile.

L'Appartamento di Stato del re consisteva in un'infilata di sette stanze, ciascuna dedicata a uno dei pianeti conosciuti. Prima di entrare negli Appartamenti di Stato del Re, bisognava salire la Scala degli Ambasciatori. Da non perdere ci sono, in particolare, i Saloni della Pace e Della Guerra.

Gli esterni

La parte anteriore dell’edificio e le ali del giardino furono modellate in pietra bianca, sotto l’influenza delle ville barocche italiane, ma con le linee guida dello stile francese. Sarai avvolto da un’atmosfera unica, rilassante in cui potrai godere anche di meravigliosi giochi di luce. All’esterno svetta un porticato che sorregge un piano nobile con finestre divise da colonne. Il parco della Reggia si estende oggi su 815 ettari, con numerosi elementi architettonici e 93 giardini.

Opere

Il museo della Reggia di Versailles fu inaugurato nel 1837 come “Museo della Storia francese”. Costituisce, con i suoi 18 000 metri quadrati è il maggiore museo storico del mondo. Potrai ammirare una raccolta di dipinti riorganizzati e riuniti da Luigi Filippo seguendo le diverse epoche storiche. Per ospitarli, diversi appartamenti della reggia sono stati trasformati in sale da museo. La collezione si trova attualmente nelle ali laterali, mentre il corpo centrale è occupato dai Grandi Appartamenti, quelli privati e quelli della famiglia reale che sono stati portati al loro splendore originario.

Le opere della collezione sono sconfinate e comprendono prevalentemente opere di artisti francesi, ma non solo, dal 1400 al 1900. Tra i pittori che troverai: Veronese, Delacroix, Renoir, Vouet, Le Brun, Mignard, Albani, Lawrence e Gérard.

Cosa vedere nei dintorni

Con le nostre escursioni potrai dedicare un’intera giornata a Parigi e scoprirne tutti i tesori. Si può partire dagli Champs-Élysées, uno dei più eleganti e maestosi viali della città. Lungo i suoi 3 chilometri si alterneranno ristoranti, caffè, negozi e alberghi di lusso. Uno spazio fotografico lo merita anche la torre Eiffel, simbolo della capitale francese: fu costruita nel 1889 per l’Esposizione Universale. Fra le varie tappe potrai fermarti anche in Place de la Concorde, nota per essere stata uno dei palcoscenici della Rivoluzione Francese.  Un modo diverso per scoprire Parigi potrebbe essere una gita lungo la Senna, a bordo dei suoi popolarissimi bateaux-mouches, per ammirare i suoi monumenti da una prospettiva diversa.

Parti in crociera per il Nord Europa

Hai visto quante cose da vedere solo a Parigi? La nostra crociera verso il Nord Europa ti regalerà diversi mondi da conoscere: preparati a essere catapultato in un universo ricco di spunti, leggende, storia, ma anche tesori artistici e architettonici. Noi ti aspettiamo a bordo.

Parti con Costa Crociere