Esplora l'entroterra del Marocco e lasciati affascinare dalla cittadina di Ouarzazate e dalla sua kasbah. Scopri la sua storia e cosa vedere al suo interno.
  • Origine della città
  • Costruzione
  • Cinema
  • Come raggiungerla
  • Valle del Draa
  • Kasbah di Tauorirt
  • Aït Benhaddou
  • Cosa vedere in Marocco

La meravigliosa città di Ouarzazate in Marocco

Ouarzazate, la porta del Grande Sud, ti porterà nelle immense distese aride del deserto marocchino. I paesaggi si trasformano in un regno di palmeti, frutteti e giardini, ma anche di sabbia e rocce. Sopra le valli e alle porte del deserto, si aprirà Ouarzazate, arroccata a 1160 metri, sugli altipiani dell'Atlante. La città beneficia così di un clima eccezionale per la regione. Scopri un Marocco  in cui la natura e le tradizioni saranno protagoniste.

Origine della città

Nel cuore dell'universo sahariano, scoprirai Ouarzazate, ex città di guarnigione durante il protettorato francese: si trova sulla rotta delle carovane, tra Marrakech e il Sahara. Crocevia di civiltà e popoli, la regione ha goduto per secoli di grande prosperità, grazie agli intensi commerci e agli scambi. Questa località marocchina, situata sul punto d'incontro delle valli del wadi Ouarzazate e del wadi Dades, è il centro nevralgico di una vasta regione del sud del Marocco.

Costruzione

Nel cuore dell'universo sahariano, scoprirai Ouarzazate, ex città di guarnigione durante il protettorato francese: si trova sulla rotta delle carovane, tra Marrakech e il Sahara. Crocevia di civiltà e popoli, la regione ha goduto per secoli di grande prosperità, grazie agli intensi commerci e agli scambi. Questa località marocchina, situata sul punto d'incontro delle valli del wadi Ouarzazate e del wadi Dades, è il centro nevralgico di una vasta regione del sud del Marocco.

Cinema

Ouarzazate viene anche definita come la "Hollywood d’Africa". Al suo interno infatti sono nati diversi set cinematografici, come gli Atlas Studios, fra i più grandi al mondo, costruiti nel 1983. Registi come Martin Scorsese o Alain Chabat si sono innamorati del sito e i motivi sono molteplici: luminosità, diversità dei paesaggi (montani o pianeggianti, verdi o aridi, urbani o desertici) e basso costo di manodopera locale. Qui sono stati girati numerosi film, come Asterix e Cleopatra (2000), La maledizione del faraone (1994), Il gladiatore (1998), Il gioiello del Nilo (1984), oltre alla serie tv il Trono di Spade. I due faraoni, in piedi sulla porta d'ingresso del sito, sembrano annunciare le meravigliose decorazioni che risiedono all'interno.

Come raggiungerla

La località si trova nel sud-est del paese, tra Marrakech e Agadir, su un altopiano arido e molto vicino alla catena montuosa dell'Alto Atlante. Grazie al suo aeroporto internazionale, la città ha avuto un forte sviluppo negli ultimi vent'anni, con il fiorire di numerosi servizi per i turisti. Ci si può arrivare anche affidandosi alle escursioni organizzate. Tutti gli hotel, inoltre, offrono la possibilità di noleggio 4x4, visite guidate, gite in bus o trekking di più giorni.

Valle del Draa

Lasciati trasportare e guidare sulle orme delle carovane berbere nella valle del Draa: si estende per quasi 200 chilometri ed è costellata di oasi e villaggi tipici: le impressioni sono magiche e il cambio di scenario è assicurato tra palmeti e montagne di colore rossastro.  All’interno della vegetazione, potrai osservare le donne che lavano nel fiume, oltre alle diverse coltivazioni e ammirare i sistemi di acqua che alimentano le oasi. Nella zona sono possibili altre escursioni molto interessanti: ad al Dadès e alle sue gole o nel favoloso canyon del Todra.

Kasbah di Tauorirt

La regione è conosciuta come quella delle “1000 Kasbah”, due delle quali (Tauorirt e Benhaddou) sono dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Stiamo parlando di cittadelle fortificate in cui si possono costeggiare le antiche mura con le torri di argilla.  L’ultimo abitante della Kasbah di Tauorirt fu il Thami El Glaoui, pascià di Marrakesh. Ammirerai i suoi interni decorati con grande sfarzo e finti stucchi. Per i soffitti è stato, invece, usato il cedro dipinto. La struttura, realizzata su più livelli, è composta da sale riservate alle mogli e alle concubine del signore del palazzo.

Recentemente sono state girate le scene di diversi film. Il complesso non è più abitato dagli Anni 30 ed è stato trasformato in un museo. Si può accedere alla Kasbah sia all’interno di una visita individuale o in gruppo con una guida che parlerà diverse lingue.

Aït Benhaddou

Rappresenta un’altra Kasbah che vi lascerà senza fiato e che ha fatto da cornice a numerosi film. Si ritiene che la struttura stata costruita a partire dal 1200. L’ampliamento è proseguito nel 1700 con le stesse tecniche di costruzione usate nei secoli precedenti. L'importanza strategica del sito era dovuta alla sua posizione nella valle di Ounila lungo una delle principali rotte commerciali transahariane. Si tratta di uno degli esempi più completi di architettura presahariana del mondo. Dalla torre di avvistamento si gode di uno dei panorami più vari e spettacolari.

Cosa vedere in Marocco

Il tuo viaggio può partire da un classico come Marrakech, un incanto con i suoi palazzi, le moschee e i giardini. El Jadida ti conquisterà, invece, per la bellezza ed eleganza che hanno permesso di inserirla tra i Patrimoni dell’Umanità. Fez è, invece, una roccaforte della cultura marocchina. Passeggia tra i labirinti delle sue viuzze e i mercati, ammira la vecchia medina, il quartiere ebraico o il palazzo reale. Per godersi panorami unici bisogna andare a Tangeri, adagiata su una baia incantevole, nei pressi dello Stretto di Gibilterra: una città celebre per la sua forma ad anfiteatro. Scopri anche le bellezze di Casablanca, Rabat e cosa vedere in Marocco.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Spezie misteriose, colori vibranti e musica ammaliante: il Marocco è un'esperienza che risveglierà tutti i tuoi sensi. Aggiungi a tutti questi elementi un popolo amichevole sempre pronto a spiegarti le tradizioni del paese: farai un viaggio memorabile.

Parti con Costa Crociere