Lasciati guidare dalla bellezza barocca del Palazzo Kadriorg in Estonia, senza dimenticare di visitare anche il Museo Estone d'Arte e il Museo KUMU.
  • Storia
  • La facciata
  • Gli interni
  • Il parco
  • Museo Estone d'Arte
  • Museo d'Arte KUMU
  • Orari e biglietti
  • Tallinn: la capitale estone

Palazzo Kadriorg: scrigno barocco

Scopri uno dei tesori più affascinanti di tutta l’Estonia: il palazzo Kadriorg ti conquisterà con il suo stile barocco, i suoi interni, ma soprattutto con il suo parco immenso in cui potrai perderti per un momento davvero rilassante. E approfittane poi per scoprire Tallinn con le nostre escursioni.

Storia

Il Palazzo di Kadriorg, costruito dallo zar Pietro il Grande per celebrare la moglie Caterina di Russia, venne iniziato a partire dal 1718 sul progetto dell’architetto veneziano Nicolò Michetti, in uno stile barocco che si rifaceva alla tradizione italiana e che colpì per il suo modernismo e le sue linee innovative. Per realizzare l’opera furono ingaggiati i migliori artigiani e costruttori della capitale estone, ma anche di Riga e Stoccolma.

Nacque con il nome di Palazzo Catherinethal, (Valle di Caterina), ma venne poi battezzato Kadriorg nel 1918, dopo che l’Estonia si liberò dal dominio zarista. Il palazzo è diventato la sede principale del Museo d'Arte dell'Estonia nel 1921. Per un periodo una delle ali ospitò lo studio dello scultore August Weizenberg mentre il palazzo fu utilizzato per mostre d'arte.

La facciata

Il palazzo ha subito diversi restauri, già a partire dal XVIII secolo quando venne abbandonato dall’aristocrazia russa. Nel 1991 è stato chiuso essendo caduto in un grave stato di abbandono durante gli anni di occupazione sovietica. La riapertura è avvenuta solo nel 2000, dopo un imponente lavoro di ristrutturazione. La facciata rossa e bianca si ispira alle ville italiane del Settecento grazie al suo corpo centrale e a due ali laterali simmetriche.

Gli interni

Come vedremo più avanti il Palazzo è la sede distaccata del Museo Estone d’Arte. Un’area dell’edificio viene invece usata per ospitare diversi uffici governativi e istituzionali. La visita ti permetterà di ammirare anche i sontuosi ambienti: notevole il Salone di Caterina ricco di stucchi e oggetti preziosi. Anche il cottage dove si era trasferito Pietro il Grande durante i lavori di costruzione del palazzo è usato come sede espositiva: ospita un piccolo museo a lui dedicato con diversi suoi abiti e oggetti personali.

Il parco

Il palazzo è immerso in un meraviglioso parco con grandi alberi, ippocastani e querce, ed è una rilassante oasi verde, che si trova a poca distanza dal centro. Prenditi il tuo tempo e passeggia fra laghetti, fontane e aiuole fiorite e ammira diversi spazi che nascondono varietà botaniche e ambienti esotici. Il parco si ispira ai giardini europei, in un’atmosfera che riprende i terrazzi all’italiana, i vialetti francesi, le fioriture tipiche russe, i canali d’acqua danesi. L’area è divisa in un giardino alto e in uno basso. Per regalarsi un po’ di romanticismo fermati al laghetto dei cigni, inserito nel progetto a partire dal 1723. Per un’abbuffata di colori c’è, invece, il roseto del Parco, il più grande di tutta l’Estonia con oltre 30 varietà di rose.

Museo Estone d'Arte

Il Palazzo di Kadriorg attualmente ospita il Museo Estone d’Arte e la sua ricchissima collezione di capolavori internazionali. All’interno del raffinato palazzo, ammirerai 9000 opere dei più noti artisti europei, in un lasso di tempo che va dal XVIII al XIX secolo. Un viaggio tra arte fiamminga, tedesca e italiana. Potrai trovare anche dipinti, stampe e oggetti in ceramica che appartengono alla Collezione Johannes Mikkel.

Museo d'Arte KUMU

Si tratta di uno dei più grandi musei del Nord Europa. La struttura propone sia collezioni permanenti che mostre temporanee. La collezione principale copre l'arte estone dal XVIII secolo in poi, comprese opere del periodo di occupazione (1940-1991) e mostra sia il realismo socialista che quella che allora era l'arte anticonformista. Le rassegne temporanee includono arte moderna e contemporanea sia straniera che estone. Il progettista dell'edificio è Pekka Vapaavuori, un architetto finlandese che vinse il concorso nel 1994. La costruzione è avvenuta tra il 2003-2006. Il museo d’Arte è composto da sale espositive, un auditorium che offre diverse possibilità e un centro educativo per bambini e amanti dell'arte.

Orari e biglietti

Il complesso è costituito da diversi siti culturali come abbiamo visto: oltre al Palazzo è possibile visitare il Museo d’Arte Kumu, il Museo Mikkel, la casa di Pietro il Grande e il Museo dei bambini. Gli orari variano a seconda delle stagioni dalle 10 alle 17 o dalle 10 alle 18 con diversi giorni di chiusura. Esistono i biglietti speciali che danno accesso ai diversi edifici ed è possibile organizzare delle visite guidate. L’accesso al parco e ai giardini è gratuito.

Tallinn: la capitale estone

Con le nostre escursioni ti faremo scoprire innanzitutto la città alta, famosa per la stradine, le guglie, le torri e i colori pastelli. È il momento di fare delle fotografie e di godersi degli scorci unici, magari di fronte alla Torre delle Monache. Dopo aver passeggiato nella parte bassa si può fare un giro nel variopinto mercato, centro delle arti e dei mestieri di Santa Caterina. Per scoprire la storia e la natura di Tallinn non ti resta che raggiungere il Museo Estone all’aperto, un percorso nel passato fatto di locande, gallerie, mulini a vento in cui respirerai le tradizioni, il folclore e riscoprirai l’artigianato locale. E se ti dicessimo che la tua visita si arricchirà di chiese, magnifici palazzi e riserve naturali? Scopri cosa vedere a Tallinn.

Parti in crociera per il Nord Europa

Hai avuto un piccolo assaggio dell’atmosfera e della ricchezza storica del Nord Europa: con le nostre crociere avrai solo l’imbarazzo della scelta. Ti aspetta un viaggio che si trasformerà in un’esperienza indimenticabile: per te cultura, bellezza, approfondimenti, gusto, in una sola vacanza.

Parti con Costa Crociere