Goditi una passeggiata lungo Paseo de la Castellana, una delle vie principali della capitale spagnola. Scopri musei e negozi che popolano il viale.
  • Storia del viale
  • come raggiungerlo
  • Puerta de Europa
  • Museo Nacional de Ciencias Naturales
  • Museo d'arte pubblica
  • Festival
  • Cosa vedere nei dintorni
  • Cosa vedere a Madrid

Alla scoperta del Paseo de la castellana

Scoprire questo viale storico significherà fare un tuffo nel passato di Madrid. A partire dal 1800, da Paseo Colón attraversava la città da Nord a Sud. Oggi ti troverai nel cuore finanziario di Madrid, dopo aver attraversato musei, palazzi, negozi e anche lo stadio Santiago Bernabéu, la casa del Real Madrid. Questa arteria termina in una zona (Cuatro Torres Business Area) dove sorgono quattro grattacieli, sull’area dell’antica città sportiva. In questa zona è stato avviato un progetto di rigenerazione urbana per il miglioramento della qualità della vita delle persone.

Storia del viale

Il Paseo de la Castellana è una delle arterie più lunghe di Madrid, con i suoi oltre 6 chilometri di lunghezza. Continuazione dell'asse formato dal Paseo del Prado e dal Paseo de Recoletos, si tratta della vertebra castellana della città da nord a sud. Inizia in Plaza de Colón. La Castellana iniziò a essere costruita nella prima metà del XIX secolo. A quel tempo si chiamava Paseo de las Delicias de la Princesa, in onore della neonata Elisabetta II. Successivamente avrebbe ricevuto il nome di Isabel II. Il suo nome attuale deriva da una sorgente che si trovava all'altezza della rotonda Emilio Castelar. Ecco perché si chiamava Paseo de la Fuente Castellana e, dal 1871, in breve, Paseo de la Castellana.

Per tutta la sua lunghezza troverai alcuni degli edifici e dei luoghi più caratteristici di Madrid. Potrai ammirare alcuni palazzi costruiti tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, insieme a moderni grattacieli. Inoltre, si alterneranno musei, monumenti, centri commerciali, ministeri, ambasciate e lo stadio Santiago Bernabéu.

Come raggiungerlo

Percorrere la Castellana può essere l’occasione per fare una bella passeggiata. C'è la possibilità di prendere un autobus per vedere comodamente lo scenario e godersi l’eleganza della via. Si può prendere il 27, che raggiunge Plaza de Castilla. Da lì si può proseguire sul 147, se si vuole arrivare al complesso Cuatro Torres, che chiude idealmente il Paseo de la Castellana. Tra le prime cose che si possono vedere ci sono le famose Torri de Colón, in stile Art Deco. L’arteria è facilmente raggiungibile in treno, auto, bus o metropolitana.

Puerta de Europa

La Puerta de Europa è uno dei punti storici di entrata o di uscita della città, caratterizzata dalla presenza di due torri pendenti. Tali edifici per uffici sono stati costruiti e progettati dagli americani Phillip Johnson e John Burgee tra il 1989 e il 1996. All'epoca erano i primi grattacieli in pendenza del mondo. Sono inclinati di 14,3° rispetto alla verticale. Sono ormai conosciute come le Torri Kio.  Si trovano in Plaza Castilla. Nel tempo sono diventati simboli moderni di Madrid. Una foto con la vista panoramica delle torri sullo sfondo è una tradizione consolidata.

L'idea che permette alle strutture d sostenere questa inclinazione è che la maggior parte del loro peso si riversa su un asse centrale in acciaio, mentre l'area che è inclinata in entrambe le torri è più leggera. Gli edifici furono costruiti con metallo, vetro e granito, su 27 piani e 115 metri di altezza.

Museo Nacional de Ciencias Naturales

Il Museo Nazionale di Scienze Naturali è uno dei più importanti istituti di ricerca scientifica del Paese

Con uno staff di oltre 70 ricercatori in aree che vanno dalla paleobiologia e geologia all'ecologia e ai cambiamenti climatici attraverso la biologia ambientale e la biodiversità, la struttura è uno dei centri emblematici del Consiglio superiore per la ricerca scientifica. La collezione anno ha origine nel Gabinetto Reale di Storia Naturale, fondato nel 1771 da Carlo III.

Con oltre 10 milioni di esemplari conservati in varie collezioni, il Museo può essere considerato come uno dei principali centri di riferimento per la fauna, non solo spagnola, ma anche mediterranea. Oltre a queste raccolte storiche, ci sono anche materiali più recenti. Le collezioni ospitano più di 40.000 esemplari tipo e sono conservate più di 350.000 specie diverse del regno animale.

Museo d'arte pubblica

Un po’ sacrificato sotto il viadotto della Castellana che unisce calle Juan Bravo e calle Eduardo Dato, dunque singolarmente all’aria aperta, è allestita un’esposizione di scultura astratta spagnola comprendente opere dei migliori artisti del Novecento, quali Joan Miró, Julio González e Eduardo Chillida. La progettazione dello spazio, realizzato negli anni Settanta del secolo scorso, si deve allo scultore Eusebio Sampere. Il materiale scelto è il ferro e il motivo che si ripete è la forma ad S del pannello frontale, che si sovrappone alle linee rette delle barre sullo sfondo. Nella parte centrale e agli ingressi sono presenti dei cerchi. La sensazione dei passanti è di movimento continuo.

Festival

Questa strada fa da cornice a numerosissimi festival, rassegne o eventi ogni anno. Dal Festival di Arte Digitale, fino alla sfilata per la Festa nazionale spagnola che si svolge il 12 ottobre che ricorda la scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo. Gli eventi iniziano con l’arrivo del Re e proseguono con omaggi militari, l’alza bandiera solenne e l’omaggio alla bandiera. Paseo Castellana è la scenografia ideale anche per rassegne legate al cibo, alla musica e all’arte indipendente.

Cosa vedere nei dintorni

Le bellezze della Spagna sono numerose e variegate. A una settantina di chilometri da Madrid merita una sosta la cittadina di Toledo, Patrimonio Unesco. La cattedrale, il monastero, la sinagoga sono solo alcune delle cose da vedere. Si tratterà di un viaggio all’interno di tre culture: ebraica, musulmana e cristiana. Un altro gioiello da non perdere è Segovia, famosa per l’acquedotto romano. Una meta piccola e piena di storia che ti regalerà anche scorci unici. Ad Aranjuez potrai ammirare uno splendido palazzo reale, una delle diverse residenze dei sovrani di Spagna. Le bellezze comprendono anche monumenti, chiese, palazzi che le sono valsi l’inserimento nel Patrimonio Unesco.

Cosa vedere a Madrid

Cultura, arte, storia, movida e gastronomia: a Madrid troverai un po’ di tutto. Si può incominciare visitando i suoi musei, dal Prado che raccoglie opere di Goya, Raffaello e Caravaggio e in generale la storia dell’arte degli ultimi 5 secoli. Per chi vuole ammirare i capolavori dal Novecento ai giorni nostri c’è il Reina Sofia. Tra i simboli di Madrid ci sono il Palazzo Reale e la Cattedrale dell’Almudena, caratterizzata da una storia tumultuosa. La capitale spagnola è famosa per le sue piazze: da Plaza Mayor con i suoi 9 accessi fino a Puerta del Sol, motore del Capodanno spagnolo. Per un momento rilassante con la natura c’è il Parco del Buen Retiro. E non dimenticarti di assaggiare le tapas in uno dei qualsiasi bar o locale che troverai durante la tua passeggiata.

Parti in crociera per il Mediterraneo

Avete respirato la magia e il colorato caos di Madrid, città funambolica e simbolo della Spagna. È solo una delle tappe che potrai visitare in crociera con noi anche grazie alle nostre escursioni. Per scoprire e vivere una vacanza a base di natura, sorprese e attrazioni non ti resta che salire a bordo con noi.

Parti con Costa Crociere